Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

3 ottobre 2019

LA COMPAGNIA DELL'ACCADEMIA SILVIO D'AMICO: 1 - 6 ottobre al Teatro India

Teatro India
1 - 2 ottobre ● 5 - 6 ottobre 2019

TEATRO DI ROMA E ACCADEMIA NAZIONALE D'ARTE DRAMMATICA "SILVIO D'AMICO"
per il terzo anno in sinergia ATTRAVERSO un percorso formativo comune
CON CUI sperimentare e sviluppare l'energia creatrice delle giovani leve


Quattro spettacoli della Compagnia dell'Accademia in scena al Teatro IndiaSul Lago Nero, regia di Paolo Costantini; La ballata dei babbaluci, regia di Marco Fasciana; Una bellissima domenica a Creve Coeur, regia di Tommaso Capodanno; Le lacrime amare di Petra von Kant, regia di Federico Gagliardi –
e il Festival Contaminazioni negli spazi del teatro con una rassegna autogestita dagli allievi.


Si rinnova per il terzo anno consecutivo la collaborazione tra il Teatro di RomaTeatro Nazionale e l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico. Il palcoscenico del Teatro India ospita quattro spettacoli della Compagnia dell'AccademiaSul Lago Nero, regia di Paolo Costantini; La ballata dei babbaluci, regia di Marco Fasciana; Una bellissima domenica a Creve Coeur, regia di Tommaso Capodanno; Le lacrime amare di Petra von Kant, regia di Federico Gagliardi – l'iniziativa congiunta vuole favorire l'inserimento delle nuove generazioni nel panorama artistico-culturale ponendosi come uno spazio in cui sperimentare e sviluppare l'energia creatrice delle giovani leve.
 Apre la programmazione Sul lago nero, per la regia di Paolo Costantini, in scena 1 e 2 ottobre. Il testo di Dea Loher racconta la storia di due famiglie che si rincontrano dopo quattro anni per interrogarsi sulla scelta dei propri figli. Fritz e Nina hanno 15 anni e scelgono di non assumersi la responsabilità di continuare a vivere, per non essere contaminati scappano da un mondo che "non è bello". Ciò che resta è il fantasma di due famiglie che non possono fare a meno di scontrarsi con l'assenza e la continua presenza dei loro errori. Quattro persone che non riescono a comprendersi, che cercano, affannandosi, un contatto tra loro, che però si manifesta come frattura, urto violento e distruttivo. Uno spettacolo che obbliga a confrontarsi con la normalità, col quotidiano e con ciò che si cela dietro ad esso.

In scena sempre 1 e 2 ottobre, in programmazione alternata, La ballata dei babbaluci. Ovvero il viaggio mancato di un uomo in vasca, scritto e diretto da Marco Fasciana, una favola in dodici capitoli per raccontare il viaggio del protagonista alla scoperta di se stesso, della sua terra, la Sicilia, e delle sue fantasie. Un viaggio in mare con la sua vasca che lo renderà naufrago alla ricerca delle proprie radici, tornando indietro nella memoria, ai ricordi di bambino, come unica rotta possibile per ristabilire il contatto con le proprie passioni e la propria identità.

Segue il 5 e 6 ottobre UNA BELLISSIMA DOMENICA A CREVE COEUR di Tennessee Williams, per la regia di Tommaso Capodanno. Nato come progetto di studio con la guida di Arturo Cirillo sui testi del drammaturgo americano, la commedia sentimentale racconta il rapporto con la solitudine di quattro 'zitelle' che, quasi per caso, si incontrano in una poverissima casa di periferia, nell'America degli anni '30. In questo testo quasi inedito c'è tutto Williams, con le sue figure di marginali, solitari, desiderosi d'amore e attenzione, personaggi "fratelli" di quelli di Un tram chiamato desiderio, Lo zoo di vetro. Williams è un autore con un mondo segnato dal rimorso, dal rimpianto, dall'illusione, ma illuminato dalla forza rigenerante e consolatoria del teatro.

In scena sempre 5 e 6 ottobre, in programmazione alternata, Le lacrime amare di Petra Von Kant, uno dei capolavori della sterminata filmografia fassbinderiana, per la regia di Federico Gagliardi. Petra von Kant è una stilista di successo, accanto a lei la segretaria Marlene che la ama perdutamente. L' esistenza di Petra viene turbata dall'incontro con Karin, di origini proletarie, separata dal marito e con una drammatica storia familiare alle spalle. Di Karin, Petra invidia la giovinezza e la spregiudicatezza; nel rapporto con lei cerca un amore che rivitalizzi la sua vita. Ma il suo amore risponde anche ad un desiderio, dalle sfumature sadiche, di possesso. Karin interrompe la relazione. Petra rimane sola, fuori di sé, ubriaca, maltratta la madre e l'amica Sidonie. Si rende conto, di quanto male abbia trattato Marlene, le chiede scusa, pronta a ricominciare. Ma per una volta Marlene rifiuta. Riempie una valigia e se ne va. Petra adesso è veramente sola.

Ad anticipare gli appuntamenti della Compagnia dell'Accademia, dal 23 al 28 settembre negli spazi del Teatro India, il Festival Contaminazioni 2019, la rassegna autogestita di liberi esperimenti teatrali degli allievi dell'Accademia. Uno scenario di autonoma sperimentazione e contaminazione artistica volta alla realizzazione di spettacoli nella forma di studio e della durata non superiore ai 40 minuti. Protagonisti assoluti saranno giovani attori, registi e drammaturghi alla prova con testi classici e inediti con l'obiettivo di creare collaborazioni e relazionarsi con le dinamiche produttive del teatro, fondendo contaminazione, collettività e sperimentazione.

23-28 settembre 2019-09-06 Ingresso libero
FESTIVAL CONTAMINAZIONI
Rassegna autogestita di liberi esperimenti teatrali degli allievi dell'Accademia

23 SETTEMBRE 2019
-ore 18.00 SALA B L'insegnante di storia _ di Dario Amodeo _regia di Gabriele Claretti_con Flavio Francucci ed Elisa Pistis
-ore 19.00 SALA A Maturitarda _di Dario Amodeo e Marco Pertrarulo
regia di Lorenzo Fontana _con Cecilia Guzzardi, Francesco Pellegrino e Marco Petrarulo
-ore 20 SALA B Sarò greve_di Francesco Petruzzelli
regia di Francesca Caprioli_con Irene Ciani, Edoardo Coen e Francesco Petruzzelli
-ore 21 SALA A Gli intervalli _di Carmelo Alù e Francesca Fichera_con Alice Generali, Gabriele Pestilli

24 SETTEMBRE 2019
-ore 19.00 SALA A Un solo corpo_Di Carola Fasana_Regia di Marco Fasciana_Con Benedetta Dimaggio
-ore 20.00 SALA B Non ne posso più anzi si ma ho reso l'idea
Di e con Francesca Florio, Francesca Melluso, Ada Nisticò e Rebecca Sisti
-ore 21.00 SALA A A casa nostra _ Di Antonio Basile_ Con Andrea Milano
-ore 22 SALA B La gabbia_Scritto e diretto da Matilde Bernardi e Marco Corsucci_ Con Alessandra Arcangeli, Annabella Buonomo, Chiara Ferrara, Emma Ghiurghi, Valentina Martone, Irene Mantova, Giulia Sessich, Sofia Russotto e Francesca Somma

25 SETTEMBRE 2019
-ore 18.00 SALA B L'aeroporto_Di Nathalia Maria Echauri Castagnino_Con Cecilia Guzzardi e Marco Petrarulo
-ore 19.00 SALA A Lei, lui, lei e lui... Regia di Antonietta Lo Bianco_Con Luca Carbone e Giulia Sessich
-ore 20.00 SALA B La signorina Else_ Di Arthur Schnitzler_ Regia di Eros Pascale_Con Rengim Melis
-ore 21.00 SALA A Ofelia_ Di Andrea Giovalè_Regia di Andrea Giovalè_ Con Emma Ghiurghi

26 SETTEMBRE 2019
-ore 16.00 Incontro con Steve Della Casa
-ore 19.00 SALA B Il gusto della fine del mondo_Regia di Kamila Straszyńska
Con Andrea Dante Benazzo, Federico Fiocchetti, Elena Orsini Baroni, Sofia Panizzi, Eros Pascale
-ore 20.00 SALA A Esilio
-ore 21.00 SALA B Vaga show_Di e con Cecilia D'Amico_Regia di Giovanni Maria Briganti

27 SETTEMBRE 2019
- ore 17.00 SALA A Incontro con Giles Smith
-ore 19.00 SALA B Quelle voci nella stanza_Di Alessio Coccia_Regia di Luisa Banfi
Con Francesca Astrei, Giulia Trippetta e Pavel Zelinskiy
-ore 20.00 SALA A Hyde & Seek_ Di Luisa Banfi_ Regia di Marco Corsucci_ Con Marco Fanizzi e Michele Ragno
-ore 21.00 SALA B Na dimanna de matrimogno _ Di Anton Pavlovič Čechov 
Regia di Michele Enrico Montesano_Con Ciro Borrelli, Adele Cammarata e Flavio Francucci
-ore 22.00 SALA A Siamo qui riuniti _ Di Flavia Forestieri _ Regia di Gabriele Claretti _Con Francesco Brullo e Gabriele Pestilli

28 SETTEMBRE 2019
-ore 18.00 SALA B Puka-puka_ Scritto e diretto da Eleonora Pace e Mariasilvia Greco
-ore 19.00 SALA A Home sweet home_ Di Ginevra Bruscino, Fulvia Cipollari e Carola Fasana
Regia di Carola Fasana_ Con Alessandra Arcangeli e Giuseppe Benvegna
Con Alessandro Cosentini, Serena de Siena, Andrea Sorrentino e Giuliana Vigogna
-ore 20.00 SALA B Esperimento Numero Uno_Regia di Elena Orsini Baroni
Con Ilaria Martinelli, Elena Orsini Baroni e Guido Quaglione
-ore 21.00 SALA A Le signorine_ Scritto e diretto da Sofia Russotto
Con Maria Chiara Arrighini, Irene Mantova, Sofia Russotto e Francesca Somma
-ore 22.00 SALA B L'appuntamento _ Regia di Flavio D'Antoni
Con Giuseppe Benvegna, Flavio D'Antoni, Irene Mantova, Sabatino Trombetta
-ore 23.00 SALA A Nomad _ Coreografie di Alica Minárová
Con Mira Studer , Sabina Bočková, Solène Schnüriger, Tomáš Janypka, Elena Iachininoto.


SPETTACOLI COMPAGNIA DELL'ACCADEMIA'

SALA B_1 ottobre ore 18 - 2 ottobre ore 20
Sul lago nerodi Dea Loher
regia Paolo Costantini
con Massimiliano Aceti, Alessandro Cosentini, Elisabetta Misasi, Giuliana Vigogna.
traduzione di Sonia Antinori - scena e costumi Graziella Pepe
disegno luci Luigi Biondi - Disegno del suono Dario Felli e Luca Gaudenzi - animazione video Stefano Colaprete
Si ringrazia il Goethe institut per la gentile concessione
Produzione Compagnia dell'Accademia - Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"

SALA A_1 ottobre ore 20 - 2 ottobre ore 18
La ballata dei babbaluci
Ovvero il viaggio mancato di un uomo in vasca
regia Marco Fasciana
con Federico Brugnone, Mauro Lamantia, Giorgio Sales, Barbara Venturato, Tommaso Capodanno, Domenico De Meo
supervisione alla drammaturgia Ugo Chiti
scene Massimo Troncanetti - disegno luci Pasquale Mari
costumi Manuela Stucchi - creazione video Lorenzo Bruno
musiche e suono Luca Gaudenzi - assistente alla regia Tommaso Capodanno
Produzione Compagnia dell'Accademia - Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"

SALA B_5 ottobre ore 18 - 6 ottobre ore 20
UNA BELLISSIMA DOMENICA A CREVE COEURdi Tennessee Williams
regia Tommaso Capodanno
supervisione Arturo Cirillo
con Matteo
Berardinelli, Alessandro Businaro, Dario Caccuri, Tommaso Paolucci
traduzione Masolino d'Amico – scenografia Dario Gessati
coordinamento costumi Gianluca Falaschi - disegno luci Luigi Biondi – supervisione suono Hubert Westkemper
coreografia Francesco Manetti – assistente scenografa Eleonora Ticca - fonico Luca Gaudenzi
Ufficio stampa Marina Saraceno
Produzione Compagnia dell'Accademia - Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"

SALA A_5 ottobre ore 20 - 6 ottobre ore 18
Le lacrime amare di Petra Von Kantdi Rainer Werner Fassbinder
regia di Federico Gagliardi
con Flaminia Cuzzoli, Jessica Cortini, Elisa Novembrini, e le allieve del 2 anno Anna Bisciari, Ilaria Martinelli
musiche Roberto Ribuoli - scenografia Dario Gessati - disegno luci Pasquale Mari
costumi Gianluca Falaschi - assistente alla regia Danilo Capezzani

Produzione Compagnia dell'Accademia - Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"

TEATRO INDIA_ Lungotevere Vittorio Gassman (già Lungotevere dei Papareschi) - Roma 
Biglietteria Teatro di Roma _ tel. 06.684.000.311/314 _ www.teatrodiroma.net  
Biglietti: 15 euro intero _ 10 euro ridotto
Ufficio Stampa Teatro di Roma: Amelia Realino 06.684.000.308 I 345.4465117 ufficiostampa@teatrodiroma.net


VERTICAL MOVIE FESTIVAL 10 - 11 OTTOBRE MACRO ASILO ROMA I VIDEO VERTICALI



           


VERTICAL MOVIE FESTIVAL 2019
SECONDA EDIZIONE
Al Macro Asilo di Roma
Da giovedì 10 ottobre a sabato 12 ottobre



Giovedì 10 ottobre 2019 dalle ore 18,00 partirà la seconda edizione di Vertical Movie Festival 2019 al Museo d'Arte Contemporanea - Macro Asilo, via Nizza, 138 a Roma il primo festival dell'audiovisivo girato nel formato degli smartphone, il formato verticale, per concludersi sabato 12 ottobre. 
Il Festival ideato e diretto da Salvatore Marino è organizzato e prodotto da Maurizio Ninfa di Interproject@ srl e Integrare@ A.C., con il sostegno di Artisti 7607.
Artisti 7607 svolge l'attività di amministrazione e intermediazione dei diritti connessi al diritto d'autore spettanti agli artisti interpreti ed esecutori.

Vertical Movie Festival, che nel 2018 ha visto la partecipazione di circa 200 opere, quest'anno ha ampliato in maniera esponenziale il numero dei cortometraggi ricevuti, grazie alla collaborazione con la piattaforma americana FilmFreeway (piattaforma canadese di Festival) e la piattaforma Userfarm (network di 120.000 videomaker), ha raccolto oltre 1400 opere provenienti da 105 paesi, di cinque continenti diversi.
Una visibilità planetaria che conferma l'uso sempre più diffuso e frequente di questa nuova modalità espressiva, preferita da giovani e meno giovani di tutto il mondoDal mese di luglio, gruppi di filmmaker selezionatori dislocati in 5 città diverse, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Salerno e Palermo, stanno selezionando tutte le opere pervenute. Le 40 migliori opere selezionate arriveranno in finale, e saranno proiettate e giudicate da una giuria d'eccellenza, durante le 3 giornate del Festival. 
Il Vertical Movie Festival ha lo scopo di legittimare e valorizzare la nuova tendenza del video in formato verticale, così diffusa tra i giovanissimi ma anche tra i meno giovani, rendendo ufficiale quella che, a tutti gli effetti, è divenuta una forma espressiva importante e molto estesa.

Da Studi effettuati da Salvatore Marino, su un archivio di oltre 45.000 filmati raccolti dal web in nove anni di lavoro con RAI DUE, è stato rilevato che il 70% degli audiovisivi postati in rete sono in formato verticale. Una percentuale molto alta, che ha indotto ad approfondire l'argomento utilizzando i più importanti motori di ricerca presenti sul web con il seguente risultato: oltre il 71% dei filmati attualmente postati in rete sono in formato verticale, realizzati con lo smartphone tenuto in posizione verticale, cioè con l'apparecchio impugnato in modalità telefono.

Un'ulteriore ricerca compiuta ha rilevato che negli ultimi anni i video in formato 9/16 hanno avuto una sorprendente diffusione grazie ai social network, tra cui SNAPCHAT, INSTAGRAM, IGTV, FACEBOOK, TIK TOK, TINDER, PERISCOPE, che adottano una comunicazione audiovisiva in formato esclusivamente verticale. 
Dall'arrivo degli smartphone questo tipo di ripresa diviene spontanea, reinventando la visione verticale presente da sempre nell'arte figurativa.
Da queste ricerche e dai risultati ottenuti, è nata l'idea di un concorso che si occupasse di corti in formato verticale, il Vertical Movie Festival di cui, come detto, oltre che ideatore, Salvatore Marino ne è anche il direttore artistico e grazie all' intuito e all'esperienza organizzativa di Maurizio Ninfa, il Vertical Movie lo scorso anno è approdato nella maestosa cornice di piazza del Popolo a Roma. Un concorso di cortometraggi in 9/16, indirizzato a reclutare opere audiovisive realizzate con lo smartphone o con videocamera professionale ruotata però di 90 gradi rispetto alla modalità d'uso tradizionale. 
La seconda edizione del Vertical Movie Festival si arricchisce di nuove importanti collaborazioni e partnership che rendono il Festival e la sua organizzazione, ancora più all'avanguardia e prestigiosa per gli obiettivi che vuole perseguire. 
Tra le novità di questa seconda edizione spiccano la partnership con la rivista Tutto Digitale e la joint venture con la piattaforma internazionale Userfarm, che gestisce una rete di 120.000 videomaker in tutto il mondo. Rai ComingSoon confermano e consolidano la loro presenza come media partner ufficiali del Vertical Movie Festival, a loro si aggiunge quest'anno Roma Today.

Importantissima la partnership con Radio Rock che sarà assiduamente presente durante le tre giornate del Festival con dirette e interviste in radio. Venerdì 11 ottobre dalle ore 21,00 ci sarà un dj set fino alle 24, organizzato da Radio Rock. Il Festival è realizzato anche con il sostegno Roma Lazio Film Commission.
.

La novità e l'importanza del Festival, è confermata dall'arrivo di pubblico di appassionati da tutto il mondo attratti ed entusiasti dell'evento romano.

Sono attesi personaggi come Abel Ferrara, Ferzan Ozpetek, Fabio Frizzi, Peter Greenaway, Federico Moccia, Marco Spoletini, Gianni Mammolotti, Stefano Reali, Franco Bertini, Pappi Corsicato, Andrea Roncato, Franco Oppini, Enzo Castellari

La serata dei vincitori sabato 12 ottobre verrà condotta da due personaggi d'eccezione:
La bellissima e bravissima Mjriam Catania attrice e doppiatrice conosciuta dal pubblico per le tante interpretazioni di successo al cinema e in televisione, ("Che ne sarà di noi" regia di Giovanni Veronesi, "Tutto l'amore del mondo" regia di Riccardo Grandi e tanti altri), e Salvatore Marino direttore artistico ideatore del Vertical, che intratterranno il pubblico presentando ospiti illustri e le opere vincitrici del Festival.
Sul palco del Vertical interverrano anche le special guest Andrea Perroni e Marco Capretti.

Nei tre giorni del festival i quaranta filmati finalisti verranno visionati da una giuria d'eccellenza che decreterà i vincitori per ogni categoria in gara. La giuria di altissimo livello tecnico e culturale è composta daSteve Della Casa , Presidente di Giuria (critico cinematografico direttore artistico del Festival di Torino conduttore su Radio 3 di Hollywood Party), Roberto Nepote (Direttore Marketing RAI),  Federico Moccia (scrittore e regista), Roberto Bosatra (produttore storico di Zelig), Gianni Mammolotti(direttore della fotografia cinema), Capedit (Youtuber – giovane testimonial della tendenza – uno dei primi a parlare del verticale sul web) ,  Marco Spoletini ( uno dei più grandi montatori del  cinema italiano, collabora e ha collaborato con i più importanti registi italiani, soprattutto con Matteo Garrone per il quale ha montato tutti i film diretti dal regista,  è stato scelto come selezionatore Accademy Awards 2020 – insieme a Giannini e la Wertmuller), Stefano Reali (autore -regista), Antonio Tallura (attore) , Fabio Frizzi(compositore – tutti i film di Fantozzi e di Lamberto Bava), Alberto Molinari (attore – regista ), Marco D'Ottavio (direttore Marketing di ComingSoon), Frederik Penot (CEO di Userfarm), Alessandro De Angelis (Userfarm), Eugenio Cappuccio (regista e autore cinema e serie tv, ha diretto la nota serie "I delitti del barlume "su Sky) .


La 2ª Edizione del Vertical Movie Festival ha in concorso quattro sezioni ognuna con un premio in denaro per il vincitore:

1. VERTICAL IS BETTER, Premio € 4.000,00. 
Sezione curata e promossa da Userfarm. Il tema degli argomenti trattati è assolutamente libero.

2. VERTICAL WOMAN, Premio € 2.000,00.
Sezione dedicata alle donne, come autrici e come tema. Parteciperanno alla sezione VERTICAL WOMAN tutte quelle opere filmiche verticali, i cui autori, sceneggiatori e registi, siano donne. I temi trattati dovranno avere uno spiccato sguardo al femminile, pur conservando al loro interno ruoli e personaggi di genere eterogeneo.

3. VERTICAL SMART, Premio € 2.000,00.
Sezione dedicata alle opere realizzate esclusivamente con lo smartphone.

4. VERTICAL CARE, Premio € 2.000,00.
Sezione curata e promossa dalle Acli di Roma. Il tema degli argomenti trattati è di impegno sociale. Storie e volti di un mondo che tende la mano verso gli altri, impegnandosi a costruire, con piccoli e grandi gesti il bene comune.

Il Vertical Muovi Festival è anche una grande fucina per mettere in luce talenti e professionisti delle varie fasi di formazione e costruzione dei cortometraggi in gara, per questo motivo la giuria d'eccellenza darà dei riconoscimenti ai migliori professionisti che hanno concorso alla creazione dei cortometraggi migliori:

• Migliore sceneggiatura 
• Migliore regia 
• Migliore attore protagonista
• Migliore attrice protagonista
• Migliore fotografia
• Miglior montaggio
• Migliore colonna sonora originale



 Importantissime le altre iniziative organizzate durante la tre giorni del Festival al Macro:

 - Le Master Class aperte a tutti e gratuite.
Tutti i pomeriggi durante il Festival (giovedì, venerdì e sabato dalle 16 alle 18) sono in programma delle importanti Master Class e Workshop, che vanno ad approfondire il tema del formato verticale nell'audiovisivo con professionisti del settore, sceneggiatori, autori e direttori della fotografia, aperte a tutti e gratuite fino ad esaurimento posti.

PROGRAMMA DEL FESTIVAL

• Giovedì 10 ottobre 
dalle 16,00 alle 18,00 Alberto Gaffi, all' AuditoriumMasterclass, quattro modi, non coincidenti, ma che si sovrappongono in senso verticale – come dire dando una motivazione della vita stessa tesa all'alto: dalla nascita, all'incontro, alla morte, e quindi al cielo.

Dalle ore 15,00 alle 17,00 al Salone dei Forum. Proiezione delle opere in concorso su uno schermo verticale alto 10 metri e largo 4. Presentano Marco Capretti e Liliana Mele,

dalle 18,00 alle 20,00 al Salone dei Forum, proiezione delle opere in concorso su uno schermo verticale alto 10 metri e largo 4. Presentano Marco Capretti e Liliana Mele.

• Venerdì 11 ottobre 
dalle 16,00 alle 18,00 Carl Haber, all' Auditorium. Questa Masterclass è un'introduzione ai molti aspetti del lavoro di un buon regista, a cominciare dall'analisi della sceneggiatura fio al lavoro nell'individuare il significato di ogni scena. 

Dalle ore 15,00 alle 17,00 al Salone dei Forum proiezione delle opere in concorso su uno schermo verticale alto 10 metri e largo 4. Presentano Marco Capretti e Liliana Mele,

dalle 18,00 alle 20,00, al Salone dei Forum proiezione delle opere in concorso su uno schermo verticale alto 10 metri e largo 4. Presentano Marco Capretti e Liliana Mele,

dalle 21,00 alle 23,30 DJ SET nel foyer del Macro con le DJ di RADIOROCK Tiziana Fabbrizio e Olimpia Camilli.

• Sabato 12 ottobre 
dalle 16,00 alle 18,00, al Salone dei Forum, con il Centro Sperimentale di Cinematografia. Una video mostra di foto di scena verticali, "Registi sul set", dedicata alla promozione della Cineteca Nazionale ed al suo archivio fotografico. In questo incontro il Preside Adriano De Santis racconterà la metodologia didattica dei diversi corsi della scuola nazionale di cinema di Roma, delle sedi distaccate, dei Lab che annualmente si organizzano e in anteprima presenterà la nuova sede di Lecce dedicata al corso di Conservazione e management del patrimonio audiovisivo. e si svolgeranno nel salone del Forum dove poi verranno proiettate le opere.

Dalle 21,00 alle 23,00 al Salone dei Forum, serata finale del Festival con le premiazioni dei vincitori in presenza dei giurati e di personalità dello spettacolo e della comunicazione. La serata sarà presentata da Salvatore Marino e Mjriam Catania. Presenti tutti i giurati del festival, tra cui Fabio Frizzi, Federico Moccia, anche Abel Ferrara, Luciano Sovena, Peter Greenaway ed altri.


• Sabato 12 ottobre dopo le premiazioni, dalle 23.30 circa, SERATA DI GALA al River in via Mantova 1 (a pochi passi dal Macro Asilo) con oltre duecento invitati, personaggi del mondo dello spettacolo, del cinema e della televisione oltre ai vincitori delle varie categorie in gara nel Festival.

Anche il Marettimo Italian Film Festival, il Festival del cinema italo spagnolo di Palma di Maiorca e il Festival del cinema italo-serbo di Belgrado sono palcoscenici per il "Vertical Movie", con la particolarità di aver declinato il concorso agli under 25 e con una sezione dedicata alla Formazione continua (in collaborazione con Cifa – Fonarcom, ente paritetico di formazione continua).

VERTICAL MOVIE FESTIVAL 2019
Seconda Edizione
Macro Asilo – Via Nizza 138 – Roma
Da giovedì 10 ottobre a sabato 12 ottobre


E' GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all' acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968








Post più popolari