Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

Cerca nel blog

Pagine

8 aprile 2021

AFRODITE e AFRODITE SHORTS i premi

 

PROGETTO AFRODITE DIGITAL EDITION

PREMIO AFRODITE XVIII Edizione & AFRODITE SHORTS V Edizione

 

Ecco i vincitori della XVIII ed. del Premio Afrodite e Afrodite Shorts V edizione

diretto da Cristina Zucchiatti e Paola Poli

che si è svolto on line sulla piattaforma My Movies dal 29 al 31 marzo

 

Premio Afrodite XVIII Edizione le premiate:

Matilda De Angelis Personaggio dell’anno

Miriam Leone Miglior attrice per “L’amore a domicilio” di Emiliano Corapi   

Serena Rossi Miglior attrice TV per “Mina Settembre” di Tiziana Aristarco

Elisa Amoruso Miglior Opera prima per il film “Maledetta primavera”

Trixie Zitkowsky Miglior Scenografa TV

Chiara Sfregola per il libro “Signorina. Memorie di una ragazza sposata “

 

La giuria del festival Afrodite Shorts -  Tosca (Presidente), con Paola Minaccioni e Ema Stokholma.

Afrodite Shorts i premi:

Premio Internazionale a Motus di Elodie Wallace

Premio Nuovo Imaie alla miglior attrice exaequo a Michela De Rossi e Carlotta Antonelli per la loro interpretazione nel corto Onolulo di iacopo Zanon

Menzione Speciale a Sola in discesa di Claudia di Lascia e Michele Bizzi

Menzione speciale a The wedding cake di Monica Mazzitelli

Miglior tematica a 500 Calorie di Cristina Spina

Miglior Corto a Una nuova Prospettiva di Emanuela Ponzano

Il  Premio del Pubblico va a “La Confessione” di Benedicta Boccoli

Il Premio Infinity è stato assegnato al corto ONOLULO di Iacopo Zanon con Carlotta Antonelli e Michela De Rossi, per il suo approccio al racconto e l'attualità delle tematiche trattate.

Un prodotto fresco, poetico e dannato allo stesso tempo con una qualità capace di rispecchiare le caratteristiche ricercate per la distribuzione sulla piattaforma Infinity.

 

Il Premio prevede la distribuzione del cortometraggio sulla piattaforma di video streaming on demand.

ONOLULO sarà disponibile su Infinity dal 6 aprile."

 

 

 

Il Progetto Afrodite è stato creato da Cristina Zucchiatti e Paola Poli sotto l’egida di Donne nell’Audiovisivo-Women in Film Italy  ed è sostenuto e patrocinato da Mibact, NuovoImaie e Roma Lazio Film Commission. Il Team di Afrodite è composto da un gruppo affiatato che lavora in sintonia da tanti anni: Cristina Zucchiatti , Paola Poli, Lorenza La Bella, Paola Squitieri, e alla comunicazione Patrizia Biancamano, Paola Spinetti e Ursula Seleenbacher e Sara Brestolli.

 

 

La URL https://www.mymovies.it/ondemand/afrodite-shorts/

 

 

 

 

 

 

LACASADARGILLA con il Radiodramma STORIA DELLA TUA VITA di Ted Chiang _ in ascolto dall'8 aprile su Spreaker

#TdRonline

Giovedì 8 aprile 2021

in onda sul canale Spreaker del Teatro di Roma

 

SCIENZA E FANTASCIENZA DAL VALLE

11 • 18 • 25 marzo / 1 • 8 • 15 • 22 • 29 aprile / 6 maggio

 

Giovedì 8 aprile (ore 17) in onda su Spreaker per il ciclo di radiodrammi il quinto appuntamento di

Scienza e fantascienza dal Valle per avventurarci con lacasadargilla nell'universo creativo

dello scrittore statunitense Ted Chiang attraverso l'ascolto del suo racconto vincitore del Premio Nebula

STORIA DELLA TUA VITA, struggente omaggio alla comunicazione tra specie e grande affresco

sull'amore e sul tempo seguendo il filo di un incontro tra mondi

 

GIOVEDÌ 8 APRILE IN ONDA PER IL CICLO DI RADIODRAMMI

STORIA DELLA TUA VITA

ideazione lacasadargilla

testo "Story of Your Life" di Ted Chiang

traduzione Christian Pastore (Editore Frassinelli, 2016)

adattamento Roberto Scarpetti

interpreti Lisa Ferlazzo Natoli, Anna Mallamaci, Francesca Mazza

paesaggi sonori realizzati da Alessandro Ferroni sul brano "Why Patterns" di Morton Feldman

eseguito da Arianna Granieri (pianoforte), Elena D'Alo' (flauti), Gianluca Ruggeri (glockenspiel)

produzione esecutiva lacasadargilla

 

Podcast scientifico Massimo Sandal

 

L'evento rientra nelle attività di Roma Culture #laculturaonline e #CultureRoma

 

 

Giovedì 8 aprile (ore 17) appuntamento su Spreaker con il quinto ascolto del ciclo di radiodrammi Scienza e fantascienza dal Valle, in cui lacasadargilla si avventura nell'universo creativo dello scrittore statunitense Ted Chiang attraverso il racconto STORIA DELLA TUA VITA, nell'adattamento di Roberto Scarpetti che cuce per l'ascolto radiofonico questa partitura a tre voci che è uno struggente omaggio all'incontro con l'altro, per ripensare radicalmente il tempo presente mettendo alla prova la nostra capacità d'elaborare valori, desideri, e immaginazioni come soltanto la fantascienza può spingerci a fare. L'ascolto è arricchito dal podcast scientifico a cura del biologo e science writer Massimo Sandal.

Attraverso le voci di Lisa Ferlazzo Natoli, Anna Mallamaci e Francesca Mazza ci addentriamo in Story of Your Life vincitore del Premio Nebula e più celebre tra i racconti di Ted Chiang, e a cui si ispira il film Arrival di Denis Villeneuve – che fonde in modo magistrale le due dimensioni della protagonista Louise Banks, una linguista chiamata a interpretare il linguaggio di una civiltà aliena misteriosamente atterrata con dodici navi in punti diversi della Terra: una dimensione privata, segnata in modo indelebile dalla perdita della figlia, e un'altra professionale, che la vede impegnata nel tentativo di interpretare il linguaggio degli 'eptapodi' – così vengono soprannominati gli alieni dagli scienziati – che sembra prodursi attraverso il gas contenuto nei loro tentacoli, formando frasi palindrome iscritte in simboli circolari, simili a "semiogrammi"; un linguaggio che porta la protagonista a ipotizzare che il modello comunicativo degli eptapodi corrisponda all'ipotesi linguistica di Sapir-Whorf, secondo cui la lingua modifica il pensiero e dunque un nuovo linguaggio può cambiare la mente umana, inducendola a scavalcare la barriera del tempo inteso come progressivo e lineare.

 

lacasadargilla si immerge nell'universo di questo straordinario racconto attraverso un dispositivo narrativo 'non frontale', un'architettura immersiva in parole e musica per restituire agli spettatori il concetto fondante del racconto: la possibilità di un'esperienza sincretica attraverso un ordine temporale diventato altro rispetto a come si percepisce e si crede di conoscere durante la vita. A questo scopo la riscrittura di Roberto Scarpetti introduce un elemento di novità assoluta: la moltiplicazione della voce narrante della protagonista femminile in tre diversi corpi attoriali. Dalla drammaturgia, disegnata apparentemente su tre diverse età della vita della protagonista – tre donne che allo stesso tempo sono sempre una – emergono così i temi sotterranei di Story of Your Life: la sincronia temporale delle nostre vite, la conoscenza come stratificazione di momenti simultanei che si riproducono sempre 'nuovi', il significato della costruzione di un'identità.

 

L'impianto sonoro di Alessandro Ferroni, immaginato per "circondare" gli spettatori, rielabora i Why Patterns? di Morton Feldman eseguiti da glockenspiel (Gianluca Ruggeri), pianoforte (Arianna Granieri) e flauto (Elena D'Alo'), composizioni che, grazie a un meccanismo di durata, variazioni e coincidenze, determinano gradualmente l'annullamento del tempo inteso in senso cronologico. Espandendo il principio delle "mutazioni" si alternano inoltre paesaggi elettronici e siderali a 'emersioni' e distorsioni degli stessi Why Patterns? come reperti e segnali della natura del tempo ispirati al vero cuore del testo di Chiang. Story of Your Life dialoga infine con Massimo Sandal biologo, scrittore e giornalista scientifico, autore del libro La malinconia del Mammut, per ripensare – nel corso di un'intervista registrata appositamente - il posto dell'uomo nel tempo imprevedibile e profondo dell'universo, nel tempo-bios della Terra e in quello soggettivo di ogni individuo.

Invasioni, contagi e distopie, proseguono nei radiodrammi ancora in programma il 15, 22 e 29 aprile e 6 maggio (ore 17) per riscoprire testi classici e contemporanei di autori italiani e internazionali, fra cui Ivan Vyrypaev, Martin Crimp, Mikhail Durnenkov, Aldous Huxley, riproposti per l'ascolto dalle rispettive regie di Roberto Rustioni, Giacomo Bisordi, Francesco Villano e Duilio Paciello.

 

PODCAST DELLE TRASMISSIONI https://www.spreaker.com/show/scienza-e-fantascienza-dal-valle

 

LABORATORI CREATIVI PER BAMBINI 7-11 aprile a cura della Compagnia Teatro A

DAL 7 APRILE LA COMPAGNIA TEATRO A PROPONE QUATTRO GIORNI DI LABORATORI CREATIVI PER I BAMBINI ISPIRATI AL MONDO DELL'ISOLA DEL TESORO

 

Dal 7 all'11 aprile la romana Compagnia Teatro A terrà un percorso di laboratori pomeridiani creativi per i bambini, ispirato al magico e avventuroso mondo de L'Isola del Tesoro, uno dei più celebri romanzi per ragazzi scritto da Robert Louis Stevenson. Gli incontri saranno virtuali e avverranno sulla piattaforma Zoom. Si spazia dal teatro, al canto, alla danza. Un'occasione per i più piccoli di vestire i panni dei corsari, di imparare qualche vecchia canzone piratesca e ancora scioglilingua, filastrocche e balli.

Il mondo dei pirati da sempre affascina i piccoli spettatori: ha arricchito le pagine di romanzi e saggi, è stata al centro di serie, cartoni animati e film, tra i recenti nomi più celebri "I pirati dei Caraibi". Per cui la compagnia teatrale ha deciso di intraprendere un lungo viaggio in mezzo ai mari del Sud proprio per i bambini, creando l'occasione per svagarsi ed entrare a far parte di un vero e proprio equipaggio. 

Spiega l'ideatrice Valeria Freiberg, sempre attenta all'universo dell'infanzia: "Si tratta di laboratori ludici, ma anche didattici; insegneremo ai bambini infatti ad affrontare le proprie piccole paure, a parlare in pubblico, a voce alta e con una dizione perfetta, grazie al laboratorio curato dall'attrice della nostra compagnia, Maddalena Serratore, ma anche ad ascoltare il proprio corpo al suono delle percussioni".

Tra le varie attività si segnala anche il laboratorio "Wild Pace" - previsto per venerdì 9 e domenica 11 aprile - e condotto dalla musicista Camilla Mirtoni che sarà dedicato alla tecnica della body percussion. I bambini potranno imparare a "suonare" il proprio corpo come fosse uno strumento musicale, apprendendo ritmi e suoni diversi, coordinando il movimento in base ai differenti brani musicali.

Alla fine del ciclo di laboratori i bimbi potranno prendere parte allo spettacolo "La caccia al tesoro: l'indice di Flint", rappresentato live il 18 aprile su Zoom alle ore 17. Capitolo conclusivo della saga de L'Isola del tesoro, iniziato lo scorso 21 marzo. Si salperà a bordo dell'Hispaniola, diventando membri di un vero equipaggio. Come scriveva Stevenson: "Essere ciò che siamo, diventare ciò che siamo capaci di diventare, questo è il solo fine della vita."

CALENDARIO LABORATORI SU ZOOM

Laboratorio di canto "Canzoni di pirati"

condotto da Camilla Mirtoni

2 appuntamenti: Il 7 aprile (h 17:30- 18:30) e il 9 aprile (h 16-17)

 

Laboratorio "Club di John Silver"

Scioglilingua, filastrocche e smorfie pirateschi

Condotto da Maddalena Serratore

2 appuntamenti (1 ora ciascuno)

8 aprile (h 17:00-18:00) e il 10 aprile (h 16:00-17:00)

 

Laboratorio "Wild pace"

Body percussion

condotto da Camilla Mirtoni

2 appuntamenti: il 9 aprile (h 17:30- 18:30) e il 11 aprile (16:30-17:30)

 

INFO:

http://compagniateatroa.it

https://www.paypal.com/paypalme/CompagniaTeatroA

 

Costo dell'abbonamento a 3 laboratori più spettacolo finale del 18 aprile – 30€

Un'ora di laboratorio 6,50€

Promozione "Porta un amico" - 20% di sconto

è necessaria la prenotazione inviando una e-mail all'indirizzo ateatro.assariadne@gmail.com

 

 

1 aprile 2021

Il MACTE entra a far parte di RAAM Ricerca Archivio AMACI Musei

 

 

 

 

 

Il MACTE entra a far parte

di RAAM Ricerca Archivio AMACI Musei

 

 

 

Il primo museo di arte contemporanea del Molise, dopo l'ingresso ufficiale in

AMACI – Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani,

aderisce al progetto di archivio online dedicato alla conoscenza

del patrimonio pubblico di arte contemporanea

 

Grazie a questo progetto

327 opere d'arte contemporanea della collezione del Premio Termoli al MACTE

sono a disposizione di studenti, ricercatori, professionisti e utenti della rete

in un'ottica di valorizzazione e accessibilità

 

 

 

Termoli, 1 aprile 2021. Il MACTE – Museo di Arte Contemporanea di Termoli, entrato ufficialmente nella rete AMACI a dicembre 2020, annuncia la sua adesione a RAAM – Ricerca Archivio AMACI Musei.

 

Nato per volontà della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura e di AMACI, RAAM – Ricerca Archivio AMACI Musei è un archivio online finalizzato a far conoscere la consistenza e la qualità del patrimonio pubblico di arte contemporanea dal 1966 a oggi, di 21 musei associati ad AMACI: un archivio in progress che oggi conta 10.677 opere totali e 3.822 artisti, continuamente aggiornato e integrato con nuovi record dai musei aderenti, che contribuiscono all'incremento del patrimonio pubblico, secondo le proprie politiche di acquisizione.

 

Con 327 opere della Collezione del Premio Termoli del MACTE, messe a disposizione di studenti, ricercatori, professionisti del settore e utenti della rete, e messe in relazione alle opere degli altri musei associati in un unico strumento digitale, RAAM promuove, valorizza e diffonde la conoscenza dell'arte contemporanea collegandola sempre più al concetto di accessibilità gratuita a immagini e informazioni sul nostro patrimonio pubblico nazionale.

 

"La collezione del MACTE è stata costituita nel corso di oltre 50 anni, grazie al contributo delle opere degli artisti e artiste vincitrici del Premio Termoli, che dal 1955 partecipano a questa importante competizione – sottolinea Caterina Riva, Direttrice del MACTE. Il costante lavoro di ricerca e di presentazione di arte italiana è stato il sentiero naturale che ha portato il nostro museo all'ingresso in AMACI. L'adesione al progetto RAAM rinnova la volontà di rendere accessibile ad un pubblico sempre più vasto un patrimonio di grande valore artistico e culturale."

 

In attesa di poter riaprire al pubblico il museo con la mostra del 62° Premio Termoli, il MACTE continua a lavorare, e si rende accessibile grazie a un sito completamente rinnovato e ricco di nuovi contenuti tra i quali un kit didattico per giovani visitatori e visitatrici accompagnato dal fumetto di Macteo e Kappa (scaricabile gratuitamente e dedicato a chi ha tra i 6 e gli 11 anni), sviluppato da Amalia Vitale, responsabile dei servizi educativi del MACTE.

 

Immagine: ph Gianluca Di Ioia, courtesy MACTE, Termoli


 
VISITA L'ARCHIVIO RAAM
 
VISITA IL SITO DEL MACTE
 

 

 

 

 

 

beacon

 

Nadine Micu, ventenne ragazza dalle mille sfumature di colore.

 

 Nadine Micu, ventenne ragazza siciliana dalle mille sfumature di colore.

Nadine Micu nasce in Romania 20 anni fà, cresce in Toscana, poi si trasferisce a Milano e poi in Sicilia precisamente a Caltanisetta,mio padre è siciliano. Artista a 360 gradi con una passione anche per L'ingegnieria Cibernetica che studia all'univerità di Palermo.
Presentati ai nostri lettori.
Mi chiamo Nadine Micu e sono un'artista a tutto tondo, infatti sono: Poetessa, Scrittrice, Sceneggiatrice, Attrice, Regista, Pittrice, Fotografa, Cantautrice, Direttore Artistico, Presentatrice, Stilista e Modella. Durante il periodo della quarantena ho scelto di formarmi e di acquisire maggiori competenze e quindi di completare la mia formazione. Sono una studentessa del percorso Startalenti (Recitazione/Sceneggiattura/Regia/Imprenditoria dell'artista) fondato da Francesco Apolloni e Daniel Bondì. Faccio parte anche del Team Angel di Startalenti. Studio presso l'accademia di formazione poetica con il poeta Giuseppe Aletti. Sto lavorando ad un libro di poesie che si potrà trovare sia in versione cartacea che in ebook e sarà pubblicato con la Aletti Editore, con la prefazione a cura di Alfredo Rapetti Mogol, figlio di Mogol. In lavorazione un audiolibro di poesia con la stessa casa editrice. L'audiolibro contiene  mie poesie lette dal Poeta Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel per la Letteratura Salvatore Quasimodo, e da Hafez Haidar, candidato al Nobel per la Letteratura, Poeta e Professore italo-libanese. Ho ricevuto importanti riconoscimenti soddisfazioni tra cui:
Finalista di vari Concorsi Letterari Nazionali o Internazionali, con Diplomi/Pergamene che testimoniano il merito di eccellenza ed il contributo per la pubblicazione di alcune Antologie di poesia o poesia e pittura;
finalista o partecipe a Concorsi e Cataloghi di Alto Pregio, di pittura, come il Premio Vittorio Sgarbi, o il Concorso Michelangelo Buonarroti, anche qui, artista riconosciuta con pergamena e targa.

Parlami della tua associazione e di cosa si occupa?

Guidata dal senso della condivisione, con la forte esigenza di esprimere la mia arte ed applicare la mia futura professione di Ingegnere Cibernetico nell'ambito dello Spettacolo e della Moda, ad ottobre del 2019 ho deciso di fondare la mia Associazione Culturale no profit "Pavone Master Eventi" di Caltanissetta, in Sicilia, nata per attuare la Promozione della Cultura (la promozione degli artisti di ogni genere è gratuita ed accurata), delle sue forme espressive e della creatività, la Promozione della Cittadinanza, della Partecipazione, dell'Inclusione e della Coesione Sociale, della Democrazia e dei Diritti, in particolare dei bambini e delle nuove generazioni; la Promozione del Volontariato e della Promozione Sociale.
I nostri Eventi sono luogo di aggregazione e di incontro, assolvono alla funzione sociale di maturazione e crescita civile attraverso la pratica dell'amore per i valori culturali e territoriali e del buon senso permanente. Pavone Master Eventi ha preso l'Esclusiva del Concorso di Bellezza per una delle Kermesse più pregiate, Miss Mondo Italia (Miss Word Italy) per la Provincia di Agrigento, nota per la bellezza della Valle dei Templi.  Abbiamo iniziato con 3 eventi consecutivi, per le date 29-30 novembre e 1 dicembre 2019, a Canicattì, ospitati da LeCaffe-Buffetti, Canicattì (AG).
Pavone Master Eventi ha introdotto nel Concorso "Miss Mondo Agrigento" episodi di cultura (durante il concorso di bellezza è stato presentato un libro di poesia, lettura e recitazione di poesie mie e di altri artisti, una Nouveax Graphique e una giovane ballerina-coreografa). Le altre serate erano: Casting con AperiMode e PartyMode-shooting fotografico e DJ. A marzo del 2020 è iniziata l'emergenza Covid e per questa esigenza la Finale di Miss Mondo Agrigento 2020 si è svolta l'8 Agosto  a porte chiuse. In occasione, è stato organizzato un percorso personalizzato anche sui social, dove sono state messe sotto la lente d'ingrandimento la personalità delle partecipanti, le loro capacità, passioni e sogni. Lo stesso è stata curata la collaborazione con gli Sponsor dell'evento. La manifestazione organizzata sottoforma di ShowShooting, con la votazione online della Giuria, ha avuto un seguito, a pochi giorni di distanza, con un Party Miss Mondo Agrigento 2020, privato, con solo le modelle in gara e gli Sponsor, per sdrammatizzare le difficoltà del Covid.
Durante le Manifestazioni le mie doti artistiche sono state messe a disposizione dell'Associazione Culturale no profit, nel ruolo di Direttore Artistico, Presentatrice, Fotografa e Sponsor, con le mie creazioni ho animato le prove del Concorso di Bellezza ed ho contribuito alla premiazione delle ragazze partecipanti.
Il sostegno dei pochi sponsor insieme alla nostra Associazione ha dato i risultati attesi e ne siamo molto grati e fieri. Materialmente la nostra associazione ha mantenuto le spese. Durante la quarantena l'Associazione Culturale ha continuato a fare da vetrina per gli artisti italiani e non, con entusiasmo, creando pure delle pagine apposite per curare al meglio ogni dominio dell'Arte, della Cultura e dello Spettacolo, ma anche la promozione territoriale è un'attitudine attenta alla salvaguardia dell'ambiente e della salute dello spirito.
Colgo l'occasione per ringraziare chiunque sa di avermi sostenuta ed ha creduto nelle mie capacità, affiancandomi anche in qualche modo, ed in particolare a Startalenti, al Maestro Francesco Apolloni, Daniel Bondí, Aletti Editore, Alessandro Quasimodo, Hafez Haidar, Alfredo Rapetti Mogol, Vittorio Sgarbi, Rino Lucia, Rai 1 La Prova del Cuoco & Endemol, Vassily Sortino, Roberto Greco, Michele Donatello Polizzi, Giovanni Ottis, Valeria Pellegrino e ogni insegnante che ha arricchito i miei contenuti.

Ho sentito che hai anche un atelier, parlamene.
Innanzitutto ti dico perchè ho chiamato Pavone Master Eventi e Pavone Atelier by Nadine Micu. Devi sapere che il Pavone per le proprie caratteristiche fisiche simboleggia la primavera, la nascita, la longevità e l'amore. Dunque è simbolo di buon auspicio. Inoltre, per la bellezza delle sue piume, in grado di effettuare un movimento a "ventaglio", e per la sua andatura elegante, è simbolo di orgoglio, vanità, superbia, sfarzosità, regalità, bellezza e saggezza.
Il Pavone suscita un sentimento di gioia in coloro che lo vedono, in me per prima.
Ecco perché, da donna, ho scelto di abbinare l'immagine del Pavone al riflesso della mia personalità. Caratterialmente sono molto esigente con me stessa. Amo il bello, in tutte le sue forme: il bon ton, l'arte, il contenuto umano, il bel vestire...
È stata la mia famiglia materna a trasmettermi la passione per il bel vestire.
Le radici sono state "piantate" dalla mia bisnonna, Maria, per poi essere "coltivate" da mia nonna, Aurelia, e mia madre, Daniela. La bisnonna Maria ci ha quindi tramandato l'arte del buon vestire e della creazione di abiti. Non molti anni fa, la mia famiglia diede vita ad una sartoria all'Estero. Sono cresciuta cucendo abitini per le mie bambole per poi giungere ad oggi: disegno e cucio i miei abiti. Ciò è stato possibile grazie agli insegnamenti di mia madre, sia a livello pratico che teorico.
La prima modella dei miei abiti sono io, ma cucio anche su misura. I miei outfit sono completi anche di make-up, che realizzo io stessa. Alcune mie creazioni di bigiotteria, gioielleria e sartoria sono state oggetto di premiazione per le miss di concorsi di bellezza di rilevanza nel territorio italiano.  Per dare forma alle mie creazioni, sotto forma di bijoux, gioielli, accessori, borse o abiti, uso materiali e tessuti di tendenza, a cui aggiungo il mio stile: moderno, semplice, ma di effetto. Il mio intento è quello di immedesimarmi con le esigenze di una donna moderna. La mia prima vera e propria Collezione è stata la Collezione Cerimonia Donna Cherry Blossom 2020, che si ispira al fiore di ciliegio, simbolo di una donna moderna. La Collezione Cerimonia Donna Cherry Blossom 2020 si ispira al fiore di ciliegio, simbolo di una bellezza unica, ma anche di rinascita...rinascita di un'evoluzione fantastica che poi sarà il frutto, la ciliegia. Per esprimere tutto ciò, ed arrivare ad un ottimo risultato, mi sono serviti lo stretch elasticizzato, in modo da avvolgere al meglio la forma della donna, per nulla togliere alla sua bellezza, con l'aggiunta di tulle, pizzo, paillettes, perline, piume, glitter, oro, colori fluo, fiori di ciliegio e farfalle 3D. Il mio più grande sogno è di vestire gli attori americani per la notte degli oscar. La moda è abiti, sì, ma non solo...è anche cultura, sogno e fantasia...
A marzo del 2019 mi venne proposto di sfilare come modella per Miss Mondo e Il 14 aprile del 2019, il giorno della sfilata, ho indossato la mia prima vera e propria Creazione, il primo abito che ho disegnato e realizzato: un abito di tulle color pesca con orchidee di tessuto. Dunque, per me quel giorno è significativo: ho realizzato che potevo veramente essere Stilista.

Raccontaci un aneddoto della tua vita e come mai hai scelto di studiare ingegneria Cibernetica?
Mi ero decisa, sarei diventata Stilista.  Però portando avanti anche gli studi scientifici.
È più forte di me, la razionalità non deve mai mancare!
Ricordo ancora il momento in cui in quinta superiore il Professore che ci fece da supplente ci chiese cosa volessimo fare "da grandi"...
arrivò il mio turno e risposi molto sinceramente, senza frenare le lingua: "Ho intenzione di diventare Architetto oppure Medico, se devo pensare in maniera razionale (che poi ho deciso di studiare Ingegneria Cibernetica), ma mi piacerebbe molto fare la Stilista". Il Professore si prese un po' di tempo e mi rispose: "Diventare Stilista è una cosa irrazionale? Chi te lo ha detto? Ce la puoi fare".
Sorrisi e rimasi in silenzio. Forse questa semplice chiacchierata mi spinse ad essere così determinata nel perseguire i miei sogni.In realtà ha contribuito anche un'altra cosa: la spilla con il numero 9. Inizialmente dovevo essere la numero 8 e poi puff...9!
Io sono nata il 9 maggio.L'ho preso come un segno, nonostante io non creda molto in queste cose. A marzo di quest'anno sono stata Stilista di una Cantante che si è esibita a Casa Sanremo, ovvero una vetrina per gli Artisti del Festival di Sanremo. In tale occasione ha avuto il piacere lei stessa che le realizzassi lo stesso abito che avevo già creato per la Cherry Blossom Collection 2020, indossato prima di lei dalla Miss Mondo Agrigento 2020 alla Finale, la quale decise di rimetterlo anche per la Finale di Miss Mondo Sicilia a Gioiosa Marea
Spero che presto i miei abiti possano essere il sogno di ogni diva.

Progetti Futuri.
Vorrei poter commercializzare le mie creazioni PAVONE by Nadine Micu e una parte de ricavato sarà investito negli artisti.

Nadine Micu una ragazza che riempie i cuori con vari colori e varie sfumature come fa un pavone quando mostra la sua eleganza.


Vincenzo Giannone.









 



 

--