Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

1 aprile 2020

MATTIA MORETTI NEGRONI NEGRONI ATTORE TUTTO TONDO CHE SPAZIA DAI FILM ALLA PROMOZIONE DEI CASTING E AL WEB DIGITALE


Anno XXX n.62 del 1 aprile 2020
Mattia è un attore che non attende la difficile chiamata delle produzioni o dei registi; è un attore che si presta anche per altre mansioni durante lavorazione di un film, è presente dalla pre e  post impegno organizzativo con Mirko Alivernini, produttore di alcuni film per il mondo delle varie piattaforme che ha trovato in questo giovane un valido aiuto organizzativo. Dopo alcune produzioni lo ha premiato con un ruolo da protagonista proprio per le sue interpretazioni precedenti in ruoli minori. Mattia Moretti Negroni, di origini nobili, vive in ex monastero che nel 1200 realizzato dai monaci certosini a San Giovanni Campano, che non ha avuto particolari modifiche strutturali, è un luogo da un fascino speciale ancora con mobili antichi e stanze che potrebbero sembrare funeree che, se le guardi bene assapori il profumo di altri tempi. E' un castello che rappresenta anche la storia del Paese, oltre alle molteplici stanze ha anche una cappella (ora sconsacrata) che la famiglia composta da mamma e sorella, ha saputo mantenere integra. Fascino antico che si sposa con le esigenze di oggi. Una location adatta per varie soluzioni per film e fiction e per un documentario storico. Immagino questi certosini venuti da lontano che si sono fermati su un colle e attorno nulla se non la nuda terra, vivevano con quello che la natura offriva e con il loro lavoro, lo studio e la preghiera. Mattia si è creato un suo studio dove grazie a internet e i social  ha realizzato vari servizi per altri artisti che con puntualità informa dei vari casting e delle produzioni in via di realizzazioni. Purtroppo attualmente il settore cinema e moda è praticamente fermo ma, questo non impedisce un costante aggiornamento e informazione ai tanti giovani che amano realizzarsi nel faticoso mondo dello spettacolo.
Ho proposto delle domande per scoprire un po' delle sue attività per scoprire le sue emozioni e sviluppi futuri.

La tua attività artistica prosegue vedo, qual è stato il tuo ultimo lavoro?
Il mio ultimo lavoro è stato per il cortometraggio "Oltre Le Mura", di genere horror/thriller. Avevo qui il ruolo da protagonista, interpretavo un ragazzo sfuggente e misterioso, che viveva in questo Monastero da anni, con sua madre.


Sempre con la stessa produzione di quello precedente?
Sì! Sempre con la Mainboard Production.


Mi pare che è stato girato a Monte San Giovanni Campano in provincia di Frosinone, in un monastero, che è della tua famiglia?
Esatto! È un Ex Monastero del 1200, dei frati certosini, e che i miei antenati hanno trasformato in una casa per la famiglia. Si tramanda da generazioni.


E' un luogo che si presta per diverse riprese cinematografiche ma di quale genere, e quindi anche altre produzioni potrebbero essere interessate?
È un luogo che si può prestare benissimo per documentari, horror, film storici. Sì certo, mi piacerebbe se venissero a girare qui da me altre produzioni.


Ora in programma altri film o serie?
Stavo per partire per un nuovo film "Detenuta" di Mirko Alivernini e prodotto sempre dalla Mainboard Production. Ahimè ci siamo fermati per via di questo virus e rimandato a data da destinarsi.


Mi parli di questo film e il tuo ruolo?
Questo film avrà per protagonista una giovane madre che, a causa di un errore giudiziario, si vedrà sottrarre la figlia dagli assistenti sociali per essere data in affidamento. Una storia intensa e ricca di significato. Io avrei dovuto interpretare un ruolo da cattivo, il braccio destro di Giulio Dicorato (boss del carcere).


Dove verrà distribuito, al cinema o su quale piattaforma?Verrà distribuito su Amazon Prime Video.


La situazione del Coronavirus ha fermato le produzioni e non si sa ancora quando si riprenderà, come vedi la situazione, secondo te o per quello che si dice nelle produzioni quando sarà possibile riprendere e con che tempi?
Tutto dipende da noi e da quanto saremo bravi a rispettare le regole. Purtroppo le produzioni, sia cinematografiche che teatrali si sono dovute fermare, come anche la nostra. Un grosso danno per tutti.


Comunque mi pare che non stai fermo, hai un tuo sito dove pubblichi casting e di promozione degli stessi, come si chiama e a chi è rivolto?
Ho due social network dove pubblico quotidianamente i casting. Il primo è su Facebook e la pagina si chiama CineModa. Dopo 2 anni sono sbarcato su Instagram e lì mi chiamo mattiamorettinegroni. Ho preferito usare il mio nome e cognome piuttosto che CineModa, visto che oltre ai casting, pubblico anche miei lavori. I casting sono adatti a tutti, attori, modelli, ballerini, comparse, sia professionisti e sia non, adulti e piccoli. Mi arriva un po di tutto per tutti.


Da quanto tempo è che gestisci questi due social network? Come ti sei organizzato per realizzarlo?
Ormai faccio questo da quasi 3 anni. Durante l'arco della giornata mi arrivano i casting sulla mia posta elettronica o in privato su Instagram, io li preparo e poi li pubblico. Non porta via tanto tempo ed è un servizio che porto avanti con passione, ed è GRATUITO! Non chiedo nulla, nè iscrizione e nè soldi, soltanto di seguirmi e sostenermi.


Puoi dire che questa tua seconda attività è anche un modo per proporti a registi e produzioni. Ma solo per il cinema o anche teatro?

Principalmente è per aiutare gli altri, ma aiuto anche me stesso se vedo qualche casting che può fare al caso mio e mando la candidatura anche io. Poi se qualche regista o produzione si interessa a me ben venga, dopotutto anche io sono un attore.
Pubblico casting per il settore cinema, moda, teatro, programmi tv, eventi ecc.

Non manca certamente la voglia di crescere e di emergere in un mondo così variegato e complesso di persone precarie ma che sognano l'arte in ogni sua forma ed emozione.

Intervista di Enzo Fasoli per www.aspapress.it

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968 


31 marzo 2020

ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL: “IO RESTO A CASA. IL CINEMA A CASA TUA”

"IO RESTO A CASA. IL CINEMA A CASA TUA"
ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL …quando il cinema si prende cura dell'anima.
L'ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL che in questi anni ha consolidato la sua capacità di diffondere e promuovere la settima arte, vuole in questo momento difficile lanciare un'iniziativa che possa essere di sostegno alle persone.
Il cinema è l'unione di anime, vicine e lontane, che si abbracciano nella visione di un'opera d'arte!
Da lunedì 16 marzo è partita l'iniziativa: "Io resto a casa. Il cinema a casa tua", grazie alla disponibilità di registi, produttori e distributori che negli anni hanno partecipato al festival. Sul sito www.arianofilmfestival.it sono a disposizione dei link da cui è possibile usufruire gratuitamente di una vasta selezione di opere in streaming.
Il cinema cura l'anima e in questo momento di precari equilibri diventa necessario, come un balsamo contro la paura di questi tempi complessi, modifica l'umore ed emoziona, diventa terapeutico. Un modo per sentirci più vicini!

Ogni settimana nuovi film disponibili da scegliere e guardare gratis: www.arianofilmfestival.it


E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968





online il video di "VIVERE A METÀ", il primo brano di VERONICA PERSEO, cantante sarda vincitrice di "Tali e Quali".


VERONICA PERSEO
online il video di
"VIVERE A METÀ"
il primo singolo della cantante vincitrice di "Tali e Quali"


online il video di "VIVERE A METÀ" (Solid Music Italy), il primo singolo della cantautrice sarda VERONICA PERSEO: youtu.be/MyZYq6iRFJE .
Il brano (pirames.lnk.to/Vivereameta) racconta di una storia d'amore difficile e complicata, nella quale felicità e tristezza si alternano quotidianamente fino a determinare una dolorosa ma necessaria rottura. Le immagini del video, girato da Lorenzo Catapano, raccontano visivamente i sentimenti contrastanti provati da Veronica.

«Nel video di 'Vivere a Metà' ho voluto raccontare una storia d'amore caratterizzata da un continuo alternarsi di momenti felici e momenti di grande tristezza, che ricompaiono come dei flashback nella mia mente – dichiara VERONICA PERSEO – Questo continuo oscillare "tra un sorriso e una lacrima", mi porteranno a prendere la decisione di non voler mai più "vivere a metà"».

Veronica Perseo è una cantautrice e pianista cagliaritana, classe 1995. Si dedica alla musica sin da bambina, grazie alla passione trasmessale dalla sua famiglia che la porta a laurearsi in Pianoforte al Conservatorio di Cagliari. Il suo percorso di formazione musicale oltre allo studio del pianoforte e del canto, si basa sullo studio della recitazione e della danza, su diversi ruoli musicali come voce bianca del coro del teatro Lirico di Cagliari, come pianista e cantante solista dell'Orchestra giovanile dell'Auditorium del Conservatorio di Cagliari. Recentemente ha partecipato a manifestazioni musicali che hanno avuto come ospiti speciali Nicola di Bari, Cugini di Campagna, Silvia Mezzanotte, Sandro Giacobbe e Don Backy. Nel 2018 sale sul palco del Teatro Ariston durante la 68° edizione del Festival di Sanremo, cantando durante un flash mob dedicato alle donne insieme a Michelle Hunziker. Nel novembre 2019 partecipa e vince la prima edizione di "Tali e Quali 2019", interpretando Lady Gaga.

fb.me/veronicaperseoofficial

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968




NASCE OH MY GUIDE!: il nuovo spazio digitale che organizza gite scolastiche gratuite in live streaming


   
NIENTE PIÙ GITE SCOLASTICHE?
 
NASCE OH MY GUIDE!

UN NUOVO SPAZIO DIGITALE CHE ORGANIZZA GITE SCOLASTICHE GRATUITE,
IN LIVE STREAMING, REALIZZATE CON L’AUSILIO DI GUIDE CERTIFICATE

 LA PRIMA ESPERIENZA DISPONIBILE È
LA GITA ALLA CAPPELLA E AL MUSEO DEL TESORO DI SAN GENNARO,
UNA DONAZIONE CULTURALE DELLA DEPUTAZIONE DELLA REAL CAPPELLA DEL TESORO DI SAN GENNARO, A PARTIRE DAL 30 MARZO


L’attuale situazione legata all’emergenza Coronavirus ha stravolto la quotidianità di milioni di italiani. In particolare i giovani, con la chiusura delle scuole, stanno sperimentando - per necessità - nuove dimensioni di aggregazione digitale. La maggior parte degli istituti scolastici si è attrezzata per offrire lezioni on-line: diversi software stanno consentendo ai docenti di interagire con gli studenti in tempo reale e di ricreare quindi una condizione virtuale di classe. Lo scambio digitale permette anche di correggere compiti o di spiegare con lavagna digitale condivisa una lezione, di porre domande online a tutti gli studenti e di ricevere risposte in tempo reale. Si cerca quindi nel digitale una funzionale alternativa al reale, la possibilità di ricreare l’esperienza, anche emotiva, di classe, per favorire l’interazione tra gli alunni collegati e stimolarne i processi di apprendimento. La necessità diventa quindi motore propulsore nella ricerca di metodi didattici alternativi per la scuola tradizionale, così come lo diventa nel mondo del lavoro.

Il PROGETTO OH MY GUIDE!La Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro* custodisce da circa 500 anni la Cappella del Tesoro di San Gennaro, le reliquie del Santo Patrono e la collezione di oggetti e opere d’arte, senza dimenticare i gioielli di inestimabile valore per custodire i quali è stato realizzato, nel 2003, il Museo del Tesoro di San Gennaro.

La chiusura dei musei seguita all’emergenza Covid19, con il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020, ha spinto anche la Deputazione a cercare alternative per poter rendere disponibile e fruibile la propria collezione d’arte al pubblico.

La Deputazione, con il suo gruppo di lavoro dedicato alla digitalizzazione museale, composto da Francesco Iacono, responsabile delle relazioni esterne e della comunicazione della Deputazione, dal Prof. Ludovico Solima, professore ordinario di Economia e gestione delle imprese e docente di Management delle imprese culturali nel Dipartimento di Economia dell’Università della Campania "Luigi Vanvitelli", e da Ilaria D’Uva, amministratore di D’Uva**, azienda che opera nel settore dell’interpretazione digitale del patrimonio culturale e dei servizi museali, ha sentito l’esigenza di riproporre e ricostruire, nell’offerta digitale, l’universo di professionalità e di esperienze caratteristico di una visita guidata.
“Abbiamo pensato agli studenti e ai loro docenti, che incontriamo spesso in visita in Cappella e al Museo del Tesoro; alle guide, appassionate, disponibili e preparate e che li accompagnano; al significato di una giornata trascorsa insieme ai propri compagni di classe, fuori dall’aula,
e perché no, anche al giorno di scuola che si salta: parliamo della classica gita scolastica in giornata che ha da sempre come meta privilegiata proprio la Cappella e il Museo del Tesoro di San Gennaro. Il resto è venuto da sé: volevamo offrire quanto di più simile a una gita scolastica si possa sperimentare senza muoversi da casa. Così, tramite l’utilizzo di un sito dedicato - www.ohmyguide.tours <http://www.ohmyguide.tours> - offriamo gratuitamente, a tutte le classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, la possibilità di prenotare una vera e propria gita scolastica personalizzata ed esclusiva in Cappella e al Museo”, racconta Francesco Iacono.
La scuola che volesse organizzare gratuitamente una gita alla Cappella e al Museo del Tesoro di San Gennaro potrà connettersi al sito www.ohmyguide.tours e semplicemente prenotare una visita guidata.

La gita scolastica digitale permetterà un’esperienza di visita interattiva della durata di circa un’ora e mezza: oltre a fruire di filmati e immagini, gli studenti potranno porre le loro domande da casa a una guida turistica certificata in collegamento remoto che, per il periodo della visita, sarà a loro esclusiva disposizione. La visita estende l’esperienza del tour virtuale, aggiungendo un’interazione in diretta streaming tra la classe e la guida per ricreare l’atmosfera, anche ludica, di una gita scolastica
.
“La nostra speranza è che gli studenti italiani e di tutto il mondo possano quanto prima tornare a vivere in modo pieno e coinvolgente le loro esperienze scolastiche ed extrascolastiche, ma al momento questo non è possibile; dunque speriamo che il nostro progetto possa essere un piccolo ma significativo contributo a non perdere la voglia di cultura, di apprendimento, di socializzazione e di svago, tutti elementi fondanti in una gita scolastica!” aggiunge Francesco Iacono.
Precisa Ludovico Solima: “
Questo progetto nasce da una sorta di equazione dal risultato inaccettabile: scuole chiuse + studenti a casa + gite abolite + musei vuoti + guide certificate senza lavoro = 0. Siamo dunque partiti dall’idea che questo risultato non potesse essere pari a zero e, anche sull’onda del sempre maggiore ricorso a piattaforme digitali per lo svolgimento di attività didattiche, abbiamo concepito il progetto Oh my Guide!, che offre gratuitamente agli studenti la possibilità di vivere un’esperienza di visita del museo in compagnia di una vera e propria guida”.E Ilaria D’Uva conclude: “Il progetto Oh my guide! rispecchia inoltre l’esigenza di trovare soluzioni digitali che possano mantenere attivi tutti i soggetti della filiera museale. Riteniamo a questo proposito fondamentale il ruolo delle guide, categoria fra le più danneggiate dall’emergenza internazionale, che potranno continuare a offrire i propri servizi professionali da casa”.
In via del tutto eccezionale, nelle prime settimane, le visite dedicate agli studenti avranno una guida d’eccellenza: Paolo Iorio, il direttore del Museo del Tesoro di San Gennaro.
 
Oh my guide! è stato pensato, condiviso, realizzato e gestito senza che tutto il gruppo di lavoro abbia avuto un singolo incontro di persona. E a questo proposito si è ironicamente coniata una certificazione interna del progetto Oh My Guide!: “realizzato in assenza di contatti fisici, Contactless Work Team!”.
Ci auguriamo quanto prima di tornare tutti a stringerci la mano e a discutere di persona il nostro futuro.

 
*La Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro
è un organismo laico che da 500 anni ha il compito e la responsabilità di promuovere il culto di San Gennaro e di custodirne le reliquie – ovvero il Busto che contiene la testa del Santo e la teca che accoglie l’ampolla con il suo sangue – e il Tesoro, l’inestimabile patrimonio di oggetti in oro, argento, bronzo e pietre preziose dedicato al Santo e al culto eucaristico che si tiene nella Cappella.

La Deputazione ha le sue radici negli antichi sedili del Patriziato e del Popolo Napolitano, cui un tempo era affidato il governo della nostra Città. La Deputazione è da intendersi come una sorta di assessorato e così costituita esprimeva tutta la Città nelle sue parti fondamentali: nobiltà e popolo. Dieci deputati erano eletti tra i membri dalle famiglie più insigni della nobiltà mentre i rappresentanti del popolo erano espressione della borghesia colta e imprenditoriale. Come si legge nell’atto fondativo, la Cappella sarebbe stata di proprietà di tutti i cittadini di Napoli, e così è ancora oggi. Una caratteristica che contraddistingue la collezione del Tesoro di San Gennaro, rispetto a quella delle maggiori Case Reali europee per esempio, è che in questi primi 500 anni, mai un pezzo è stato ceduto o venduto (come spesso è avvenuto ai tesori di corte, per finanziare guerre o far fronte a carestie).
Nei secoli trascorsi, l’azione incessante della Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro nel custodire le reliquie e il Tesoro, rappresenta una continuità di azione rara per qualsiasi altra organizzazione laica, al pari solo con i primi Istituti di credito che videro la luce tra il 1350 e il 1600.
Dal voto del 1527 a oggi la storia della Deputazione è caratterizzata da uno sforzo nel promuovere e valorizzare, tramite l’incessante sostegno ad attività artistiche e culturali e più nello specifico, nei confronti degli stessi artisti coinvolti in tali attività, la creazione di oggetti e opere artistiche di ineguagliabile qualità.
I doni dei devoti più potenti (regnanti e capi di stato) o dei semplici cittadini, cosi come quelli degli ordini religiosi che si “accreditano” presso il Santo Patrono, sono accumunati dalla particolarità di dover essere accettati dalla Deputazione.
Questo sistema ha creato una sorta di filtro valoriale, che spinge verso l’alto la qualità della collezione del Tesoro di San Gennaro, generando una sorta di “endorsement mecenatico” a garanzia qualitativa.
La Deputazione ha contribuito, con le proprie necessità di produzioni artistiche a dare un impulso decisivo nelle arti pittoriche, letterarie, musicali e artigiane in genere.
Basti pensare alla scuola napoletana di oreficeria e argenteria affermatasi tra il 1200 e il 1400 o la realizzazione stessa della Cappella del Tesoro nel 1600.

Devozione, arte e religione in capolavori di inestimabile valore e bellezza, raccolti da oltre sette secoli. Guerre, dominazioni, saccheggi, carestie ed eruzioni del Vesuvio, non hanno toccato il Tesoro di San Gennaro che, anzi, si è andato via via arricchendo di ulteriori beni donati dai tanti regnanti che si recavano a rendere omaggio al Santo.
La Cappella del Tesoro, la Cappella della Concezione, la Sacrestia Nuova, l’Antisacrestia e il Museo, sono un affascinante e suggestivo percorso d’arte dove Luca Giordano, Domenico Zampieri, Giovanni Lanfranco, Cosimo Fanzago, Lorenzo Vaccaro, Giuliano Finelli, Matteo Treglia e tanti altri hanno, grazie alla generosa e illuminata regia della Deputazione, realizzato un tempio dell'arte mondiale il cui valore viene ormai definito “inestimabile”.


**D’Uva
Da oltre sessant’anni la Società D’Uva interpreta la storia di chiese, musei, mostre, siti archeologici e altri luoghi di interesse culturale. Leader da sempre nello sviluppo di tecnologie per lo storytelling e di servizi d’accoglienza ai visitatori, l’azienda vanta una serie di successi tecnologici, che prendono il via quando Giovanni D’Uva inventa nel 1959 le prime audioguide multilingue e le installa nel Duomo di Milano, grazie al Cardinale Giovanni Battista Montini, all’epoca Arcivescovo della Diocesi milanese.

Negli anni, le tradizionali videoguide, nelle versioni sempre aggiornate grazie alla tecnologia contemporanea, sono state installate in centinaia di luoghi simbolo delle città d’arte italiane e le attività di studio e produzione di apparecchiature tecnologiche, sono state affiancate dalle attività di gestione di servizi di accoglienza, biglietteria, informazioni, noleggio audioguide, visite guidate, didattica, bookshop, toccando così i vari aspetti che legano fra loro l’esperienza di visita ai luoghi di interesse culturale.

Più di ogni altra azienda nel settore, la D’Uva ha sviluppato una capacità di raccontare attraverso la tecnologia il mistero dei luoghi religiosi e il fascino dei siti culturali, con percorsi multimediali che sono disponibili nelle chiese, nelle cattedrali, nei santuari più visitati di Italia (Basilica di San Marco a Venezia, Duomo di Milano, Sacro Convento di San Francesco di Assisi, Duomo di Firenze, di Pisa, di Siena, Basilica di Santa Maria ad Martyres (Pantheon), Basiliche Vaticane extraterritoriali di San Giovanni in Laterano e Santa Maria Maggiore, a Roma, Duomo di Napoli); e con audioguide, app, siti internet, sistemi di accoglienza e biglietteria che accompagnano i visitatori in musei, aree archeologiche, luoghi storici di grande prestigio (Museo Archeologico di Bolzano, Complesso Monumentale del Duomo di Milano, Teatro La Fenice, Scuola Grande di San Rocco, Fondazione Giorgio Cini e Vatican Chapels a Venezia, Pantheon, Colosseo e Foro Romano a Roma, Scavi archeologici di Pompei e di Ercolano, Cappella del Tesoro di San Gennaro a Napoli, ecc.).





27 marzo 2020

SUPPORTO GRATUITO EMERGENZA CORONAVIRUS LA RETE ANANKE I CENTRI DI CURA PER I DISTURBI ALIMENTARI - TENDONO LA MANO


anno XXX n.59 del 26 marzo 2020
EMERGENZA CORONAVIRUS LA RETE ANANKE –
CENTRI DI CURA PER I DISTURBI ALIMENTARI - TENDONO LA MANO
La rete nazionale Ananke - Centri di cura per i disturbi alimentari, mette a disposizione i suoi professionisti (psichiatri, psicologi, nutrizionisti) per fornire supporto GRATUITO a distanza.
Tale servizio è rivolto a tutte le persone che soffrono di disturbi alimentari e a tutte le persone che non riescono ad accedere ai propri servizi di sostegno psicologico-psichiatrico o specializzati per i disturbi alimentari a causa dell'emergenza nazionale COVID-19.
"L'iniziativa ha un duplice obiettivo, da un lato di sostenere le persone che sono sofferenti e che non possono essere lasciate sole in questo momento di solitudine e fragilità, dall'altro di alleggerire gli altri servizi pubblici e/o privati dall'angoscia del carico di lavoro." - dichiara il dott. Leonardo Mendolicchio psichiatra e psicanalista – direttore scientifico della rete Ananke.  Questa rete territoriale è nata due anni fa da un'idea del dott. Mendolicchio, di proporre il modello di cura di Villa Miralago a livello territoriale su tutta la nazione. Mendolicchio è il direttore sanitario di questa residenza sanitaria comunitaria, la più grande d'Italia, che da più di dieci anni si prende cura di coloro che soffrono di disturbi del comportamento alimentare, un centro convenzionato con SSN (anoressia, bulimia, vigoressia, frequente anche nei maschi adulti, l'ortoressia e il disturbo da alimentazione incontrollata - obesità) uno dei più grossi d'Europa. Oltre a dare la possibilità a molte persone affette da questa patologia in Italia, di essere curate seguendo questo modello testato e risolutivo, la rete è nata anche per fornire una continuità assistenziale per tutti coloro, che dopo il ricovero a Villa Miralago, avevano la necessità continuare le cure nei loro territori. I disturbi alimentari sono diventati un'epidemia sociale. Basti pensare che, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, i DCA rappresentano la seconda causa di morte, dopo gli incidenti stradali, tra i giovani. In questo momento di forti angosce e molti stress tali fragilità necessiteranno di risorse per offrire le risposte necessarie per evitare complicanze e criticità in soggetti affetti da DCA. Oltre 3 milioni di persone in Italia, di cui il 95,9% donne, ne soffrono (Ministero della Salute). Il fenomeno preoccupa ancor di più se si pensa che il range si è allargato - non mancano insorgenze in età adulta - e l'età media si è abbassata. Sono sempre più frequenti i casi che coinvolgono anche bambine di 8-9 anni.
Ai fini di un'ottimale gestione dell'iniziativa forniamo qui di seguito INDIRIZZO E-MAIL (info@curadisturbialimentari.it) e NUMERO TELEFONICO (02 - 8355 0840) ai quali rivolgersi per essere messi in contatto con i terapeuti.

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968

Post più popolari