Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

Cerca nel blog

Pagine

26 luglio 2021

ALESSANDRO PERRELLA MESTRO DEL CINEMA PARLA DI DANTE AD #ArianoInternati...


Alessandro Perrella regista e maestro del cinema all'#ArianoInternationalFilmFestival scopriamo il documentario su Dante e con un manifesto tutto da scoprire vediamo chi scoprirà una presenza di fatti e di eventi attuali. Dal nostro incontro andiamo alla scoperta del cinema, di progetti e segreti. Vi consiglio di sederti per assimilare non solo la cultura e la storia del presente attraverso il passato. Parliamo di tante tutti i giorni e solo ascoltando scoprirete quante frasi, quante parole sono assorbite dalla lingua italiana che per molti di noi. Un grazie di cuore ad Alessandro che mi permettere molte notizie che io stesso non ricordavo e che erano depositate nella scrigno della mente. Ecco perchè il mio consiglio di riascoltare con calma e piacere ogni parola. Voi potrete rivisitare ciò che sicuramente avrete dimenticato. Viva Dante.

UMBRIA CINEMA FILM FEST 2021 Prima edizione

Il regista Paolo Genovese

UMBRIA CINEMA FILM FEST 2021
Prima edizione
TODI, 17-18-19 SETTEMBRE 2021

Piazza del Popolo, Palazzo Pongelli, Cinema Nido dell’Aquila, Teatro Comunale

Dal 17 al 19 settembre 2021 Todi ospiterà la prima edizione dell’UMBRIA CINEMA FILM FEST. Il Festival è realizzato da Umbria Film Commission, la nuova fondazione istituita nel marzo 2021 e presieduta dal regista Paolo Genovese, dalla Regione Umbria e dal Comune di Todi in collaborazione con Beryllium.  

Come evidenzia Paolo Genovese, Presidente della Umbria Film Commission e Direttore Artistico del Festival, ”l’UMBRIA CINEMA FILM FEST si pone l’obiettivo ambizioso di rappresentare un momento di sintesi per tutta la filiera del cinema italiano, attraverso la realizzazione di un evento di alto profilo in grado di portare i protagonisti del nostro cinema in una delle regioni più belle d’Italia, l’Umbria”.

Paola Agabiti, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Umbria, sottolinea inoltre come UMBRIA CINEMA FILM FEST 2021 “voglia essere il Festival della rinascita, la risposta del cinema, dell’arte e della cultura alla pandemia e ai suoi contraccolpi. Un’operazione culturale che sono certa troverà l’apprezzamento del pubblico e degli addetti ai lavori, anche perché i segnali, le proposte e le suggestioni che saranno raccolte il 17, il 18 e il 19 settembre a Todi saranno poi la base per la programmazione della prima edizione vera e propria, quella che si terrà l’anno prossimo”.

Moltissimi gli ospiti coinvolti in questa prima edizione del Festival, il cui programma animerà alcuni dei luoghi più importanti e suggestivi della cittadina umbra: dalla Piazza del Popolo a Palazzo Pongelli, dal Teatro Comunale di Todi, al Cinema Nido dell’Aquila. 

Il cinema sarà il grande protagonista, con una selezione di film italiani usciti tra il 2020 e il 2021, a cui la giuria, formata dai membri del comitato d’onore, assegnerà cinque premi: Miglior film, Migliore attrice, Miglior attore, Miglior sceneggiatura e Miglior fotografia. 

Un premio speciale, intitolato ad uno dei maggiori interpreti del mondo dello spettacolo recentemente scomparso, Gigi Proietti, sarà il Premio Gigi Proietti alla Carriera, che ogni anno verrà assegnato ad uno dei migliori attori del cinema italiano.

Dieci i film in concorso scelti per questa prima edizione e che verranno presentati durante le tre giornate del Festival: Maschile Singolare (di Alessandro Guida e Matteo Pilati), Bastardi a mano armata (di Gabriele Albanesi), Occhi Blu (di Micaela Cescon), Fortuna (di Nicolangelo Gelormini), Il Cattivo poeta (di Gianluca Jodice), Comedians (di Gabriele Salvatores), Ritorno al Crimine (di Massimilano Bruno), La stanza (di Stefano Lodovichi), Tutti per Uma (di Susy Laude) e Morrison (di Federico Zampaglione). 

Tre giorni di cinema, spettacolo, teatro e musica che avrà in Piazza del Popolo la sua location principale.

Si parte Venerdì 17 settembre alle ore 21.00 con lo spettacolo evento di Christian De Sica, Una serata tra amici, in cui il celebre attore si esibirà in un vero e proprio one man show, in cui ripercorrerà le tappe più importanti della sua carriera. 

Sabato 18 settembre alle ore 21.00 sarà la volta della serata evento dell’UMBRIA CINEMA FILM FEST, presentata da Tiberio Timperi con Carolina Rey. Sul palco della piazza, che farà da sfondo alle premiazioni delle categorie in gara, si alterneranno grandi ospiti come Christian De Sica, Enrico Brignano, Stefano Fresi, Dario Cassini, Micaela Andreozzi e Andrea Perroni. Accompagnerà la serata la musica Folk - rock dell’Orchestraccia.  

Domenica 19 settembre, giornata conclusiva del Festival, alle ore 19.00 Eleonora Pieroni presenterà il concerto Musiche da Oscar eseguito dall’Umbria Ensemble che proporrà alcune delle più celebri colonne sonore realizzate dai grandi maestri italiani (fra cui Ennio Morricone, Nino Rota e Nicola Piovani).

Tra i tanti eventi in programma per la prima edizione di UMBRIA CINEMA FILM FEST, tavole rotonde, incontri, appuntamenti e la presentazione in anteprima del nuovo libro di Daniele Mencarelli, vincitore del Premio Strega Giovani 2020, Sempre tornare, edito da Mondadori.


Per maggiori informazioni: www.umbriacinemafilmfest.it 


25 luglio 2021

Vincenzo Cìardullo prima della prima di The Box" anticipa il festival con...


l'attore #VincenzoCiardullo si carica di zuccheri golosi del #BarNazionaleAntonioSerluca di via Nazionale ad Ariano Irpino, dove dalle sapiente mani della pasticcera Grazia possiamo dire che ogni golosità può essere soddisfatta. per me al massimo al mattino un cornetto vuoto e senza polvere bianca mi concedono, che ringrazio per l'ospitalità anche se il covid è le norme hanno ristretto l'attività. Oggi ho trovato Vincenzo quasi pronto a festeggiare ma, io gli ho dato lo stop degustare i pasticcini per chiedergli di parlarmi dell'ultima fatica cinematografica del corto "The Box" che sarà presentato fuori concorso in anteprima il 28 luglio al #ArianoInternationalFilmFestival. questi giovani arianesi si stanno muovendo bene e con passione in una città dove non c'è un cinema che abbia una regolare programmazione. ma niente anticipazioni. Dobbiamo anche dire che tutte le restrizioni e divieti messe in atto dal governo non stimolano nessuna iniziativa culturale. I tagli e le chiusure non sono state stimolo, anzi, hanno distrutto la cultura in particolare nelle zone che da anni non si sono evolute. #ArianoInternationalFilmFestival ormai alla nona edizione nonostante tutte le crisi riesce a proseguire a denti stretti. Io oggi volevo Carpire qualche anticipazione sul loro corto, niente, bisogna attendere fino al 28 luglio aĺle ore 20 nella sala dell'auditorium dove al termine della proiezione il pubblico potrà rivolgere domande e curiosità al regista Lorenzo SICURANZA e a Vincenzo Cardullo. La chiacchierata è da ascoltare perchè spazierà sulla realtà di Ariano e delle aspettative per il futuro dei giovani. spero possa essere da stimolo per ampliare gli argomenti non solo culturali. Ariano è una città aperta e solare che sicuramente vuole muoversi e crescere con i giovani.
MOSTRA MENO

23 luglio 2021

Lorenzo SICURANZA in un lunga chiacchierata per il corto fuori concorso ...


Non sono riuscito a carpire i segreti del corto che però vi invito a vedere in sala Auditorium Comunale che suggerisce al Sindaco e Giunta a Regista IRPINESE Ettore Scola. le piacevole chiacchierata con Lorenzo oltre alla semplicità dei suoi 17 anni ha le idee chiare per cosa farò da grande. Il giovane regista e coautore ha all'attivo alcuni cortometraggi e anche qualche premio e nomination persino in India. bisogna credere in quello che si vuole fare e realizzare.
Alla sua età bisogna realizzare i sogni. quest'anno presenta ad Ariano International Film Festival un corto che presenterà fuori concorso mercoledì 28 luglio alle ore 20.
Con Lorenzo abbiamo parlato anche dei problemi che attraversano Ariano o meglio come vivono i giovani la città.

Vi invito ad ascoltare tutta la piacevole chiacchierata per conoscere anche desideri e programmi.
Il corto dal 29 sarà possibile vederlo e ascoltarlo sulle piattaforme online.
Ascoltate, commentate e condividete

Terzo anno consecutivo per la rassegna LA VOCE DELLA TERRA

Terzo anno consecutivo per la rassegna LA VOCE DELLA TERRA, iniziativa ideata e organizzata nei borghi della Valnerina dall'Associazione Visioninmusica, con la direzione artistica di Silvia Alunni. 

Protagonisti scenografici, come di consueto, saranno i territori di Scheggino, Sant'Anatolia di Narco e Spoleto, con l'aggiunta, in questa nuova edizione di Castel San Felice e Vallo di Nera, che ospiteranno, dal 30 luglio al 4 agosto, un programma ricco di stimoli, tra turismo, natura, musica e cultura. 
Obiettivo de "La voce della terra" è di mantenere viva l'attenzione sui Paesi dell'area valnerinese colpiti dal terremoto, aprendo al contempo lo sguardo su nuovi orizzonti di sviluppo responsabile e maggior qualità nell'offerta turistica integrata. 

La molteplice offerta racchiude in sé inestimabili tesori artistici che sarà possibile scoprire ed apprezzare, con l'aiuto di guide turistiche abilitate nella regione Umbria, negli stessi giorni dei concerti. Attenta da sempre all'innovazione e alla contaminazione tra i generi artistici, ormai da diciassette anni l'associazione propone progetti e spettacoli che si caratterizzano per il coinvolgimento di molteplici forme d'arte, per l'impronta fortemente contemporanea e per la valorizzazione dei migliori spunti creativi di nuove generazioni di artisti. 
Ed è proprio grazie alla sua natura interdisciplinare e innovativa che il programma di eventi volti all'intrattenimento musicale, all'approfondimento e allo scambio culturale rappresenta un prezioso strumento in grado di promuovere e raccontare i valori e le risorse di un'affascinante area geografica del centro Italia. 

Con uno sguardo rivolto alla storia e l'altro alla contemporaneità, le scelte musicali sono di originali vedute: si parte il 30 luglio in piazza Carlo Urbani a Scheggino con Salvador Sobral, straordinario talento del jazz di origini portoghesi che, dopo la trionfale vittoria all'Eurovision Festival 2017, è diventato uno dei musicisti più richiesti dal pubblico internazionale. Sobral si esibirà col suo quintetto presentando "BPM", suo nuovissimo lavoro discografico. Il 31 luglio, sempre a Scheggino, arriverà finalmente Pilar, che per due volte ha visto annullare il proprio concerto causa lockdown e che proporrà dal vivo il suo quarto album, "Luna in Ariete". Sarà invece Spoleto il 4 agosto ad ospitare per l'ultima serata lo scienziato Mario Tozzi & Enzo Favata con il loro "Mediterraneo: le radici di un mito", un film senza immagini raccontato con le parole e i suoni, nel quale prendono forma paesaggi arcaici, miti dimenticati e ricerca scientifica, rivelando allo spettatore una geografia antica, sepolta nella stratificazione delle ere geologiche e preistoriche. 

L'ingresso ai concerti di Scheggino (30 e 31 luglio) è libero con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti (tel. 0744 432714 giorni feriali dalle 9 alle 12), quello al Cortile di Palazzo Collicola a Spoleto (4 agosto) è al costo di 10 euro. 

Le visite guidate faranno tappa, nei pomeriggi della rassegna, alle ore 17:15, a Castel San Felice, con la sua abbazia benedettina la cui facciata è impreziosita da mirabili bassorilievi romanici; a Scheggino, altro suggestivo centro di origine medievale, reso caratteristico dalla sua peschiera; a Vallo di Nera, incantevole borgo ancora circondato dalle mura medievali, che con le sue torri e le sue chiese ricche di tesori ci riporta indietro a remote atmosfere. Tra le tante gemme umbre, Spoleto è senza dubbio una delle più fulgide: la meravigliosa cattedrale romanica fronteggia una delle piazze più belle d'Italia e custodisce un mirabile ciclo di affreschi del pittore rinascimentale Filippo Lippi. Ma l'intero centro storico incanta per la sua bellezza, grazie ai suoi numerosi monumenti e ai tanti angoli suggestivi. Le visite, della durata di 1 ora e 30 circa, saranno svolte da guide turistiche abilitate nel rispetto delle norme anti-covid in gruppi di max 20 persone ed è richiesto l'uso della mascherina, in quanto si visiteranno anche interni. 

La prenotazione è obbligatoria chiamando il numero 328 6864297 dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Il costo è di 15 euro a persona, ma l'ingresso è gratuito per i bambini sotto i 12 anni. Ogni giorno, inoltre, alle ore 16:00, sarà possibile visitare il Museo della Canapa di Sant'Anatolia di Narco, spazio che accoglie tracce di cultura materiale, testimonianze multimediali e cenni d'interpretazione; un progetto tessile che, fulcro dell'esperienza didattica, costruisce opportunità di dialogo tra istituzioni, nuove generazioni di professionisti museali, detentori della tradizione e apprendisti tessitori. 

Anche la visita guidata al museo, del costo di 2 euro, richiede una prenotazione obbligatoria chiamando il numero 0744 432714 dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12.