Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXXII - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione: Vincenzo Giannone, Daniela Zappavigna.

Cerca nel blog

Pagine

27 novembre 2022

VILLA MEDICI: prorogata fino al 26 febbraio 2023 la mostra "Collection"

Testo alternativo


COLLECTION: UN SUCCESSO!

Prorogata fino al 26 febbraio 2023 la mostra di Villa Medici che ritrae un ventennio della nostra storia attraverso una accurata selezione di scatti fotografici d'autore provenienti dalla prestigiosa Collection Bachelot






Dato il successo e la grande affluenza di pubblico, la mostra "COLLECTION. 150 fotografie della collezione Bachelot" attualmente in corso all'Accademia di Francia a Roma - Villa Medici, è stata prorogata fino a domenica 26 febbraio 2023.

 

Nella mostra si sommano il racconto privato dei collezionisti attraverso 20 anni di acquisizione fotografica e lo sguardo del curatore attraverso una selezione di stampe dove l'occhio del fotografo agisce come un sismografo degli eventi della Storia e dei racconti intimi.

 

Dalla fotografia francese umanista all'inizio del XX secolo, con autori quali Henri Cartier-Bresson, Robert Doisneau Willy Ronis alla fotografia di strada americana, qui rappresentata da Dave Heath, Helen Levitt Robert Frank, fino alla straordinaria serie di circa 40 stampe d'epoca di Saul Leiter che testimonia, attraverso il passaggio al colore, una svolta dell'arte fotografica verso la seconda metà del secolo, la mostra si completa con gli scatti del reportage moderno di Gilles Caron e alcuni ritratti documentari dei fotografi contemporanei quali Luc Delahaye, Mohamed Bourouissa, Véronique Ellena e Laura Henno

 

Presso il Bookshop di Villa Medici è in vendita il catalogo della mostra, pubblicato in versione bilingue francese e italiana da Maison CF (edizioni Clémentine de la Féronnière).
Oltre ad una panoramica delle opere presenti nella mostra, il volume contiene testi inediti dello storico della fotografia Michel Poivert nonché un'intervista-dialogo fra Florence e Damien Bachelot con Sam Stourdzé, realizzata dallo stesso Michel Poivert proprio in occasione di questa esposizione.

 

L'ingresso a "Collection" è su visita libera (non guidata) ogni giorno, escluso il martedi, giorno di chiusura.

I biglietti, al costo di € 10 (intero) e € 8 (ridotto), sono in vendita presso la biglietteria e sul sito ufficiale di Villa Medici

villamedici.it

 

L'Accademia di Francia a Roma - Villa Medici si trova in Viale della Trinità dei Monti, 1, Roma.

 

Orari di visita:

Dal lunedì alla domenica: 10.30 - 19.00 (ultima entrata 18.30)

Giorno di chiusura: martedì




ARTHOUSE approda alla 40esima edizione del TFF con 4 titoli: Fumer fait tousser di Quentin Dupieux, Rodeo di Lola Quivoron, The Fire Within di Werner Herzog ed Eo di Jerzy Skolimowski


AL TORINO FILM FESTIVAL,

QUESTI FILM SONO ARTHOUSE

 

L'etichetta di I Wonder Pictures dedicata al cinema d'autore più innovativo e provocatorio approda alla 40esima edizione del TFF con 4 titoli: Fumer fait tousser di Quentin Dupieux, Rodeo
di Lola Quivoron, The Fire Within di Werner Herzog ed Eo di Jerzy Skolimowski, candidato
agli EFA 2022 per la miglior regia.

 

Un road movie carico di poesia ed empatia con protagonista… un asino; una storia di motociclette e rivalsa al femminile; il nuovo pungente e commovente documentario di Werner Herzog; una corrosiva commedia surreale francese su un gruppo di giustizieri in stile Power Rangers. Arthouse, label di I Wonder Pictures dedicato al cinema più autoriale e innovativo, arriva al 40esimo Torino Film Festival (25 novembre – 3 dicembre 2022) con quattro titoli che ne certificano l'anima imprevedibile e anarchica.

L'etichetta Arthouse raccoglierà e porterà nelle sale film d'essai da tutto il mondo, perle a volte piccole, ma sempre luminose che hanno bisogno di essere valorizzate al meglio per risplendere.

"Abbiamo deciso di creare Arthouse", dichiara Andrea Romeo, general manager di I Wonder Pictures, "perché in un momento storico in cui il box office è dominato dai supereroi e dai grandi franchise, riteniamo necessario valorizzare il pubblico cinefilo, che in Italia c'è e va coltivato. Abbiamo lanciato il progetto con Boiling Point a Taormina, dove ha fatto l'en plein vincendo come miglior film, miglior regia e miglior attore, oltre al premio della critica, e ora stiamo per uscire in sala con Monica di Andrea Pallaoro, in concorso all'ultima Mostra del Cinema di Venezia e nei cinema dall'1 dicembre".

I FILM:

EO

(Polonia-Italia/2022) di Jerzy Skolimowski

Premio della Giuria al Festival di Cannes

La storia di un asino di nome Eo, che inizia in un circo polacco e finisce in un mattatoio italiano, una versione amara e umanistica di un road movie. Un ritratto delle relazioni sociali e dei cambiamenti culturali in atto nel mondo moderno. Jerzy Skolimowski (Miglior Sceneggiatura a Cannes con Moonlighting, Gran Premio della Giuria a Venezia con Essential Killing), in una rilettura di un classico di Bresson, si mette nella testa dell'asino, animale intelligente e sensibile, costretto allo spettacolo dell'umana violenza e dell'umana insensatezza, e ne visualizza i pensieri, i ricordi, i desideri.

PROGRAMMAZIONE:

  • 26 novembre, ore 20.30 – Cinema Centrale (Press Screening)
  • 27 novembre, ore 15.00 – Cinema Greenwich
  • 30 novembre, ore 22.00 – Cinema Greenwich

 

RODEO

(Francia/2022) di Lola Quivoron

Premio Un Certain Regard – Coup de cœur della giuria al Festival di Cannes

Julia vive di piccoli espedienti e dedica al motociclismo una passione divorante, quasi animalesca. Un giorno d'estate incontra una banda di motociclisti e si infiltra in questo ambiente clandestino, composto principalmente da giovani uomini. Prima che un incidente indebolisca la sua posizione all'interno della banda... Un'opera prima energica e piena di passione che racconta la storia di un'eroina contemporanea, divorata da una vera e propria ossessione per le due ruote, decisa a diventare una di quei miti che cavalcano il proprio veicolo verso le stelle.

PROGRAMMAZIONE:

  • 26 novembre, ore 16.00 – Cinema Centrale (Press screening)
  • 27 novembre ore 12.30 – CONFERENZA STAMPA CON LORENZO ZURZOLO, Casa Festival, Cavallerizza Reale
  • 27 novembre, ore 19.00 – Cinema Massimo
  • 28 novembre, ore 10.00 – Cinema Massimo
  • 29 novembre, ore 17.00 – Cinema Greenwich

 

THE FIRE WITHIN – REQUIEM FOR KATIA AND MAURICE KRAFFT

(UK-Svizzera-USA-Francia/2022) di Werner Herzog

Alle 15.18 del 3 giugno 1991, una colata piroclastica discende a 180 chilometri all'ora dal picco del monte Unzen, in Giappone, consumando tutto ciò che trova sul suo cammino e uccidendo all'istante i vulcanologi francesi Katia e Maurice Krafft, giunti sul luogo per documentare l'evento. Il giorno prima, Maurice aveva dichiarato in un'intervista: "non ho mai paura, perché ho visto talmente tante eruzioni negli ultimi 25 anni che, anche se morissi domani, non mi importerebbe". I Krafft hanno lasciato un archivio di oltre 200 ore di filmati, immagini di una bellezza ipnotica e spettacolare. Werner Herzog, che li conosceva di persona e ha avuto accesso all'intero archivio, dedica loro un omaggio sentito e personale scandito dalla sua inconfondibile voce, non una banale biografia ma la celebrazione della loro vita e della meraviglia che sono stati capaci di catturare con le loro telecamere.

PROGRAMMAZIONE:

  • 30 novembre, ore 17.15 – Cinema Centrale (Press Screening)
  • 1 dicembre, ore 21.30 – Cinema Massimo
  • 2 dicembre, ore 14.30 – Cinema Romano

 

FUMER FAIT TOUSSER

(Francia/2022) di Quentin Dupieux

La nuova follia cinematografica di Mr Oizo, al secolo Quentin Dupieux, che film dopo film ha costruito una poetica chiarissima e feroce, sezionando la società contemporanea con un'intelligenza e una crudeltà che guarda ad autori come Buñuel e Ferreri. Dopo un'estenuante battaglia contro una diabolica tartaruga, la squadra composta da cinque giustizieri nota come TOBACCO FORCE viene mandata in ritiro obbligatorio per rafforzare il loro indebolito spirito di gruppo. Il soggiorno procede per il meglio, finché Lézardin, l'Imperatore del Male, non decide di voler distruggere la Terra... Cast eccezionale, con Adèle Exarchopoulos (La vita di Adele), Anaïs Demoustier (Gli amori di Anaïs), Benoît Poelvoorde (Dio esiste e vive a Bruxelles) e Dora Tillier (La Belle Epoque).

PROGRAMMAZIONE:

  • 1 dicembre, ore13.30 – Cinema Centrale (Press Screening)
  • 2 dicembre, ore 21.30 – Cinema Greenwich
  • 3 dicembre, ore 14.00 – Cinema Greenwich

 

Vittorio SGARBI racconta Pasolini e Caravaggio - 28 novembre Teatro Olimpico

 

 

 

SUOR CRISTINA… la vincitrice di The Voice Of Italy 2014 LASCIA LA VITA CONSACRATA e continua sulla strada della musica… ora è CRISTINA SCUCCIA.

 

SUOR CRISTINA… la vincitrice di The Voice Of Italy 2014

LASCIA LA VITA CONSACRATA e continua sulla strada della musica… ORA È

CRISTINA SCUCCIA

 

SUOR CRISTINA, la vincitrice di The Voice Of Italy 2014, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso di vita, lasciando la vita consacrata e continuando a pensare alla musica… ora è CRISTINA SCUCCIA.

 

«Se mi volto indietro guardo il mio percorso con un profondo senso di gratitudine – afferma Cristina Scuccia – Il cambiamento è un segno di evoluzione ma fa sempre paura perché è più facile ancorarsi alle proprie certezze piuttosto che rimettersi in discussione. Esiste un giusto o sbagliato? Credo che con coraggio si debba soltanto ascoltare il proprio cuore!».

 

La suora con la voce più famosa d'Italia ha raccontato oggi, per la prima volta, in studio a Verissimo, programma in onda su Canale 5 condotto da Silvia Toffanin, che non intende abbandonare il suo cammino di fede e che è grata per tutto ciò che ha vissuto fino ad ora.

 

Nata nel 1988 a Vittoria (Ragusa) e cresciuta a Comiso (Ragusa), ha emozionato e sbalordito il pubblico fin dall'audizione per il talent show The Voice of Italy presentando la cover di "No One" di Alicia Keys e ottenendo con il video dell'esibizione più di 90 milioni di visualizzazioni su YouTube in una settimana. Nel corso dell'edizione del talent show di Rai 2 che l'ha vista trionfare, ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue.


Anticipato dalla cover di "Like a Virgin" di Madonna, a dicembre 2014 esce il suo primo album "Sister Cristina"
(Universal Music Italia). L'anno seguente è nel cast di "Sister Act", il musical diretto da Saverio Marconi che la vede vestire i panni di Suor Maria Roberta, mentre nel 2016 è tra i protagonisti di "Titanic – Il Musical". Sempre nel 2016 partecipa alla Giornata mondiale della Gioventù in Polonia dove si esibisce davanti a più di 2 milioni di persone, sale sul palco dello stadio di Wroclaw a Breslavia (Polonia) per il concerto "Singing Europe" ed è nel cast del concerto di Natale al Lincoln Center di New York, evento benefico della diocesi di Brooklyn a sostegno del progetto Futures in Education. Insieme al cantante svizzero Patric Scott nel 2018 realizza una cover di "Hallelujahdi Leonard Cohen. Nello stesso anno pubblica il singolo "Felice", che anticipa il suo secondo album dal titolo omonimo e che presenta dal vivo in occasione del JoyFest 2018 - Eucharist Seminars Festival a Giacarta. Sono più di 200 mila i giovani che hanno assistito al suo concerto in Brasile in occasione dell'Halleluya Festival 2018. A giugno 2019 sale sul palco del Congresso Internazionale Eucaristico ForrásPont a Budapest, mentre ad agosto 2021 partecipa al Festiwal Muzyki Chrześcijańskiej Jasna Góra a Częstochowa (Polonia).

 

La sua voce arriva fino all'estero, dove viene ospitata in diverse trasmissioni televisive per parlare della sua profonda fede e della forte passione per la musica come The Voice e Le Grand Show de Calogero in Francia, Helene Fisher Show in Germania e Today Show negli Stati Uniti. Nel 2019 è tra i concorrenti del talent show americano The World's Best in onda sulla CBS e della 14ª edizione di Ballando con le stelle in onda su Rai 1.

 

 

 

26 novembre 2022

AL CINEMA DAL 6 DICEMBRE ANNIE ERNAUX – I MIEI ANNI SUPER 8

 

 ANNIE ERNAUX – I MIEI ANNI SUPER 8

 

AL CINEMA DAL 6 DICEMBRE

Arriverà nelle sale italiane dal 6 dicembre con I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, dopo esser stato presentato con grande successo di pubblico e critica all'ultimo Festival di Cannes e alla Festa del Cinema di Roma, Annie Ernaux – i miei anni Super 8, diretto da Annie Ernaux e David Ernaux- Briot.

Il film diretto dal Premio Nobel per la letteratura 2022 insieme a suo figlio è un documentario composto da una serie di video girati dalla scrittrice francese e dalla sua famiglia con una cine-presa super 8, tra il 1972 e il 1981, accompagnati dalla voce narrante della Ernaux. Un vero e proprio baule di ricordi dal quale è stato ricavato un film intimo, che segue cronologicamente gli eventi, incorporando in sé lo scorrere del tempo, intercettando quelli che sono stati i tumultuosi cambiamenti avvenuti non solo in Francia, ma anche nel resto del mondo durante quel decennio.

Le riprese in Super8 sono silenziose: passano sul muro, o su un lenzuolo bianco, e a commentarle c'è solo il crepitio del proiettore. Annie Ernaux, premio Nobel per la Letteratura 2022, dà voce a quei silenzi sovrapponendo le proprie parole a una raccolta di filmini familiari girati da lei e suo marito tra il 1972 e il 1981. Davanti e dietro la macchina da presa, la scrittrice racconta una storia intima che, come nei suoi libri, si intreccia con la Storia collettiva. I viaggi in giro per il mondo (dal Cile di Allende all'esotico Marocco, dall'Unione Sovietica alla misteriosa Albania), la quotidianità casalinga, le fughe in campagna e le crisi della famiglia Ernaux riflettono le emozioni e le insicurezze di un'intera classe sociale nei decenni successivi al Sessantotto. E offrono una testimonianza e un punto di vista unici e insostituibili su un momento storico in cui il nostro presente affonda saldamente le sue radici.