GAIA RANIERI CANTANTE E DA RAI DUE E RAIGULP AL CINEMA PER NUOVE EMOZIONI IN UN FILM THRILLER INTERNAZIONALE PRODOTTO DA OBIETTIVO CINE 2000 CON DOMENICO ALBERGO E VANESSA OTERO

Gaia Ranieri è una cantante e conduttrice televisiva italiana.
« Trovo divertente amalgamarmi con le parole alla musica. E così continuerò, inseguendo questo mio destino di suoni che esplodono e canti che mi richiamano, che mi vogliono tutta per loro e io non so dire di no. »
(Gaia Ranieri)
Fin dall'età di quindici anni, Gaia ha curato la passione per la musica esibendosi, dapprima ai matrimoni, poi, in alcuni pub e in diversi locali in tutta Italia con band improvvisate, ha partecipato all'Accademia del Festival di Sanremo, nel 2003 è stata semifinalista al festival di Castrocaro e nel 2004 ha partecipato alla serata finale cantando al fianco di Fred Bongusto, su Rai1. Sempre nel 2004 ha partecipato al programma Veline con Teo Mammucari, venendo eliminata alla prima puntata per poi venire ripescata nelle semifinali di Riccione. Ha lavorato come cantante a Domenica In nel 2008/09.[1]. È anche autrice di testi linguistici e culturali. Dal 27 febbraio 2010 conduce su Rai2, insieme ad Ivan Olita, lo storico programma musicale Top of the Pops.[2].
Sempre nel 2010 è opinionista, assieme ad Ivan OlitaAntonella Elia e tanti altri, del programma Extra Factor, condotto da Francesco Facchinetti.
Ora alla prima esperienza di attrice per un film, ho molta attesa per questa mia nuova attività per un film internazionale,  prodotto Italiana da Obiettivo Cine 2000 di con Domenico Albergo si avvale della presenza artistica della attrice spagnola Vanessa Otero per la regia di Jordi Valls Flexi si appresta al ciak nei prossimi giorni in provincia di Frosinone. Uno sforzo esclusivamente tutto italiano che si avvale della professionalità e distribuzione in Spagna, Italia e negli Stati Uniti per il film "IL SORRISO DI CAINO" 

Giaia quando ha iniziato l'attività di attrice e come mai questa scelta, la sua prima emozione?
Io realmente vengo dalla tv, ho alle spalle otto anni di conduzione in rai, su rai due e su raigulp, nasco e sono una cantante anche se al grande pubblico non mi sono mai mostrata in queste vesti. Questa parte ne "il sorriso di caino" e' la mia prima esperienza come attrice. 
 Dalla sua infanzia è partita il desiderio di essere attrice?
 Dalla mia infanzia io mi sento un artista, sono nata cantando e col passare del tempo le mie facolta'vocali sono maturate e migliorate, sono cresciute con me, sono state proprio queste doti canore ad aprirmi la strada della tv. Oggi il mio desiderio e'quello di esprimermi per quella che sono, e'arrivata la recitazione a darmi questa opportunità' ed io la sfrutto, c'e' sempre da imparare.
Mi racconta alcune delle sua prestazioni artistiche?
 Ho iniziato come col piano-bar a 14 anni, per approdare qualche tempo dopo in uno dei piu'belli della capitale romana, forse il più' bello e il più' prestigioso,il George's che oggi ahimè non esiste più'. Li ho forgiato il mio sapere musicale, mi sono relazionata a esponenti televisivi, politici,sportivi tra i più' importanti in Italia che di settimana in settimana venivano per sentirmi cantare, questo e'quello che piu' ho amato tra le altre belle cose che ne sono susseguite, come cantare con l'orchestra di domenica in, condurre top of the pops, che era diventato un varieta' su raidue, avevamo non solo cantanti nazionali e internazionali ma anche attori, che venivano a promuovere i film appena usciti, comici, poi e'arrivata la conduzione di gulpmusic che anche se in forma decisamente ridotta mi ha permesso di continuare ad interessarmi di musica..
Ama più il cinema o il teatro? E con chi ha recitato e chi le ha lasciato un segno?
 Istintivamente le dico che amo più' il cinema, ma recitare e' un' arte con cui sto per confrontarmi, non avendo esperienze pregresse forse dovrei rispondere a questa domanda tra qualche tempo.....
 Il suo genere di film preferito?
 Posso dire quello che non amo particolarmente e'il fantasy, ma un film mi deve catturare per piacermi e la sua funzione catartica deve agire su di me, nel momento in cui ci riesce poco importa del genere a cui appartiene
Si appresta a girare un film con regista spagnolo Jordi Valls flexia, cosa si aspetta da loro?
Ho parlato con lui attraverso videochiamate, e'una persona molto cortese, disponibile e amante del mestiere, penso che faremo un buon lavoro insieme
 Il suo personaggio con "l Sorriso di Caino"?
 Un personaggio che mi lusinga interpretare, una donna bella giovane provocante, fuori dagli schemi etici... interessante. Sono contenta
Conosce già gli attori- attrici italiani e spagnoli e americani. Come sono i tuoi rapporti con loro?
 Ne ho incontrata la maggior parte si. L'aspettativa generale e'quella di lavorare e fare qualcosa di buono. Il successo di uno lo e'un po' di tutti. Questo e' lo spirito con cui mi accingo a girare il film, il resto mi importa poco
 Mi dicono che è un film corale dove, tutti emergono, e nessuno è più protagonista di altro. Secondo lei quanto è importante esprimere le emozioni per un film di un genere così particolare.
 Mah l'importante e' stare nel personaggio, essere nei panni di chi si interpreta e di conseguenza si esprime la giusta carica emotiva che da credibilità' a quanto si sta facendo, l'emozione si manifesta di conseguenza
Quali sono i suoi programmi futuri?
Portare a termine quello che ho iniziato dieci anni fa e che poi ho curato un po' meno, per dare spazio alla mia realizzazione personale, come donna. Ora sono mamma e mio figlio mi da la spinta interiore di cui ho bisogno per combattere nel magico mondo dello spettacolo e rimettermi in gioco raggiungendo mete importanti, come quelle del passato
Un consiglio ai giovani che vogliano diventare  attori- attrici  
 Si pongano delle domande, tipo: sento di avere il talento per farcela? Anche se ho il talento per farcela e le porte che non si aprono inducono chi mi sta vicino a consigliarmi di smetterla.... o di fare un altro lavoro, io ho la forza di oppormi e portare avanti i miei obiettivi? Anche quando le porte non si aprono e mi sento a pezzi, ho la forza di continuare a credere in me stesso e che ce la faro? Se la risposta e'sempre si, signori ce la farete.  In fondo il vincitore e'un sognatore che non ha mai mollato.
Cosa pensa del cinema di oggi?
 Ho alcuni amici attori che ho conosciuto molto da vicino come Edoardo Leo, Giuseppe Zeno che trovo molto bravi, grandi attori, che ce l 'hanno fatta perché alla fine ce la fa chi e'capace. Il cinema di oggi e' pieno di persone capaci e saranno quelle che continueranno  a sostenerlo e a farlo fiorire.
Quando si alza e guarda dalla finestra a cosa pensa?
Penso che anche se ben nascosta, c'e' sempre la strada giusta per ognuno di noi, basta avere la caparbietà' di cercarla.

Intervista esclusiva di Enzo Fasoli per Agenzia stampa Aspapress













Post più popolari