Aperto il Bando per il Premio Sport & Cultura - gli Oscar dello sport Italiano

APERTO IL BANDO DI PARTECIPAZIONE DEL
 PREMIO “ASI – IL GIOCO DEL LOTTO” SPORT E CULTURA - GLI OSCAR DELLO SPORT ITALIANO
La nona edizione della manifestazione del premio ideato dall’Asi per premiare chi diffonde la cultura dello sport


Giunge al nono anno consecutivo il Premio “Asi – Il Gioco del Lotto”  Sport&Cultura - Gli Oscar dello Sport Italiano”, promosso da ASI - Associazioni Sportive e Sociali Italiane, patrocinato dal CONI e in partnership con il Gioco del Lotto, un brand che figura tra i maggiori sostenitori dello sport italiano e che da sempre è al fianco di iniziative sportive di base e professionistiche. Il premio è realizzato anche in questa edizione con ICS, l’istituto di credito sportivo.
Possono  concorrere all’assegnazione degli Oscar dello Sport Italiano enti pubblici, associazioni, fondazioni, privati che abbiano realizzato o ristrutturato impianti sportivi, favorito l’attività sportiva e motoria o comunicato con successo l’essenza dello spirito dello sport  attraverso progetti o sponsorizzazioni.
Gli interessati possono consultare il bando e scaricare il modulo di partecipazione sul sito www.premiosportecultura.it (per informazioni dgcomunicazione@gmail.com) ed inviare il materiale fotografico e la descrizione del progetto entro il 25 agosto 2014. I tre finalisti di ogni categoria verranno premiati dalla madrina d’eccezione Fiona May durante la Serata dei Vincitori in programma il 7 settembre a Roma, presso Mondo Fitness.


Quattro le categorie:
- IMPIANTISTICA SPORTIVA: amministrazioni comunali, provinciali e regionali che attraverso l’uso, l’edificazione o la ristrutturazione di impianti sportivi, abbiano favorito l’attività sportiva e motoria.
- MARKETING GESTIONALE E SPONSORIZZAZIONE SPORTIVA: aziende, agenzie pubblicitarie e organizzazioni di eventi che abbiano comunicato con successo lo sport come proprio valore di marca, sia attraverso campagne pubblicitarie che attraverso sponsorizzazioni; leghe, federazioni sportive, società sportive che abbiano creato innovazione di marketing gestionale.
- MULTIMEDIA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA: aziende, TV, agenzie di stampa, media e social media, che abbiano saputo sviluppare progetti di comunicazione o di community building intorno al mondo dello sport; aziende del settore produzione, diffusione e servizi che abbiano realizzato un prodotto o un servizio
sportivo di particolare contenuto innovativo.
- ETICA SPORTIVA - PREMIO FABRIZIO QUATTROCCHI: atleti, direttori di gara, dirigenti, tecnici o società sportive che si siano distinti per un gesto di alto valore etico formativo, o che abbiano contribuito alla diffusione dei valori dello sport. Il Premio Etica sportiva è intitolato a Fabrizio Quattrocchi, l’italiano ucciso in Iraq, medaglia civile al valore e appassionato di arti marziali.

Gli Oscar dello sport italiano vogliono diffondere e valorizzare le eccellenze del mondo sportivo del nostro Paese che ne alimentano la cultura, con importanti e positive ricadute sulla società. Come spiega Claudio Barbaro, Presidente ASI, invitando alla partecipazione tutti i soggetti in possesso dei requisiti: “Le quattro sezioni del concorso sono uno spaccato dei tanti segmenti sociali che si intrecciano nel mondo dello Sport. Che per essere culturalmente acquisito deve essere conosciuto e apprezzato in tutte le sue componenti: dall’atleta all’amministratore pubblico, dalle aziende innovatrici a quelle che scelgono lo sport come valore di marca, ovvero come esempio di salute, di aggregazione e di valori etici. Un mondo che, – conclude Barbaro –  non lo dimentichiamo, è uno dei maggiori contributi alla crescita della società tutta, in termini di qualità della vita e di investimenti”.
Presiede la Giuria (composta da Andrea Abodi, Italo Cucci, Guido D’Ubaldo, Eugenio De Paoli, e Daniele Masala), Manuela Di Centa, che dichiara: “Il ricco e interessante materiale inviato fino ad oggi dai concorrenti dimostra senza dubbio quanto grande sia l’impegno e la partecipazione di tutti coloro che hanno a cuore la causa dello sport e la sua divulgazione”.



Il Premio vuole diffondere e valorizzare le buone pratiche del mondo sportivo realizzate nel nostro Paese, smentire la credenza che lo sport sia solo un passatempo sottolineandone il suo alto valore culturale e premiare chi contribuisce alla sua diffusione. 

Commenti