SEGUIMI DI CLAUDIO SESTIERI UN FILM ASTRATTO PER I GIOVANI IN SALA





IL FILM DI CLAUDIO SESTIERI NON INCANTA TUTTO IL PUBBLICO IN SALA ALL' ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL (AIFF) INTERESSANTE MA POVERO DI SIGNIFICATO NELLA PRIMA PARTE, EPPURE ESPRIME IL DOLORE PER LA SCOMPARSA DELLA MADRE. SEGUIMI CHE SI SVOLGE A MATERA TRA I SASSI DELLA SPLENDIDA CITTà LUCANA, UN PITTORE CHE CONFONDE VITA E ARTE, UNA MODELLA GIAPPONESE ABITUATA A GIOCARE CON IL PROPRIO CORPO, UNA TRUFFATRICE CHE NON HA FATTO I CONTI CON IL SUO PASSATO. NELLA STORIA A TRATTI SILENZIOSA SI INTRECCIANO TRE VITE CHE VENGONO MESSE IN GIOCO CHE DIVENTANO OSSESSIONE. OTTIMA LA FOTOGRAFIA CHE PRESENTA LUOGHI INSOLITI FUORI DAI TRADIZIONALI PASSAGGI TURISTICI. DECISAMENTE NON ADATTO AI GIOVANISSIMI ANCHE PER LE SCENE ESPLICITE SI UNA RELAZIONE AMOROSA SAFFICA, RITENGONO NEL COMPLESSO UN SOGGETTO DIGNITOSO ANCHE SE DIFFICILE DA COMPRENDERE NEL SUO SVOLGIMENTO.

SEGUIMI DI CLAUDIO SESTIERI è UN LUNGOMETRAGGIO IN CONCORSO E IL GIUDIZIO DELLA CRITICA E DELLE DUE GIURIE, QUELLA TECNICA E DELLA STAMPA POTRANNO ANCHE ESSERE GIUDICATO E CHISSA' POTREBBE RICEVERE UN PREMIO.

Post più popolari