Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

28 febbraio 2017

"La Scala", dopo il Teatro de'Servi di Roma sarà in scena al Martinitt di Milano


"La scala", commedia brillante in scena fino al 12  marzo al Teatro de’ Servi di Roma e dal 16 marzo al 2 aprile al Martinitt di Milano con  Gabriele Carbotti, Barbara Clara, Fabrizio D’Alessio, Andrea Dianetti, Samantha Fantauzzi, Marina Marchione.

Dopo lo straordinario successo di pubblico e di critica ottenuto nella passata stagione torna in scena “La scala”. La nuova esilarante commedia tratta dall’ultimo capolavoro del drammaturgo più rappresentato al mondo Giuseppe Manfridi e per la regia firmata dall’estro di Michele La Ginestra. Un successo che si ripete per il secondo anno consecutivo e con un cast di sei attori  applauditissimi da: Christian De Sica, Maurizio Battista, Benedicta Boccoli, Antonio Giuliani, Anna Pettinelli, Massimo Lopez, Nadia Rinaldi, Sara Zanier e tanti altri che li seguono e gratificano con il loro consenso. È una commedia dal ritmo serratissimo e dagli effetti esplosivi -  preannuncia l’autore, messa in scena da sei giovani talenti derivanti dal mondo del cinema, della fiction e della televisione. Ma la vera protagonista è  lei “la scala” a stravolgere il clima festoso e mondano del seminterrato nel quartiere romano. Un oggetto apparentemente inanimato in grado di rivelare ciò che talvolta noi siamo. Doppi, tripli e tremendamente comici. Sinossi: "La scala" racconta una disputa a sei dal ritmo serratissimo che si consuma in presa diretta durante un cocktail ben augurale organizzato per festeggiare la ristrutturazione di un seminterrato al Nuovo Salario di cui hanno da poco preso possesso Mirko e Miriam. Con loro, una coppia di vecchi amici (Corrado e Terry) e un’altra coppia da poco conosciuta (Nicolò ed Elvi) che abita nello stesso palazzo. Fiore all’occhiello dell’approssimativo restyling, una scala che collega direttamente il seminterrato col marciapiede di fuori. Un estroso éscamotage ideato per evitare, a chi debba entrare ed uscire, complicati giri nel cortile esterno. Tutto sulle prima sembra filare liscio, anzi… è un fluire ininterrotto di smancerie e mondanità ai limiti dell’enfasi, sin quando qualcosa avviene e tutto cambia, con la scala che assurgerà al ruolo di protagonista assoluta. Quel che avviene meglio non dirlo, certo è che gli effetti saranno esplosivi, e la simpatica riunione assumerà d’un lampo una metamorfosi impressionante. Scheletri nell’armadio, antichi rancori e antipatie inopinate prenderanno il sopravvento in una ridda pirotecnica di colpi di scena senza freni. Commedia aspra quanto esilarante, ‘La scala’ mette a nudo ciò che in qualche parte di noi quasi tutti siamo. Doppi e tripli, anche se sinceri. E dunque, spesso, come in questo caso, tremendamente comici. Note di regia di Michele La Ginestra: "Quando mi hanno chiesto di dirigere dei giovani attori in un testo di Giuseppe Manfridi, non ho esitato a dire di si; in primis perché adoro la scrittura di Manfridi, diretta, snella, impregnata di “quotidianità”…un testo profondo ed, al contempo, brillante. Poi, dirigere dei promettenti e validi trentenni, è un toccasana contro l’invecchiamento…mi è sempre piaciuto mettere a disposizione dei colleghi più giovani la mia esperienza, ed è un piacere, ed un privilegio, sentirsi così ascoltati...cresceranno anche loro, ma per il momento me li godo, mentre “pendono dalle mie labbra”! Da ultimo, mi intriga il fatto di far vivere, e rendere protagonista, una scala, metafora di mille nostre incomprensioni…sarebbe la prima volta per me, un oggetto inanimato, padrone della scena! Chissà non ci stupisca con la sua interpretazione. In ogni caso, riuscire a farvi ridere, con intelligenza ed originalità, è il risultato che ci prefissiamo…e le premesse ci sono tutte!".
IL CAST:
Gabriele Carbotti: attore romano. Debutta in teatro all’età di 13 anni e da allora lavora tra palcoscenico, televisione e cinema. Attore, regista e drammaturgo che crea la sua formazione all’Accademia d’arte Drammarica “ Pietro Scharoff” di Roma, oltre a seguire altri stage di Formazione presso il “Centro internazionale la Cometa” e “Percorsi d’autore” con Giulio Scarpati. Presente, constantemente, in Fiction Tv tra le quali “ Caterina e le sue figlie”, “Sangue caldo”, “Il peccato e la vergogna” e film come “ Una cella per due” regia di Nicola Barnaba. Colleziona successi teatrali come Autore, Attore e regista con “Bollyrome” presso il Teatro Golden, “Er vino è sempre er Vino” regia di Michele La Ginestra, con il quale collabora anche per il testo “ Il meglio di noi” di Mauro Graiani e Riccardo Irrera ed è anche diretto in  “Non è come sembra” dalla regia di Pietro de Silva. Fabrizio D’Alessio: attore e speaker romano. Inizia la sua carriera teatrale in giovanissima età.Vincere la Palma D’oro con la compagnia I saltimbanchi al festival del teatro di Tuscania. Si diploma all’Accademia di Arte Drammatica “Internetional Acting School”. Tra i suoi insegnanti Lena Lessing (Actor Studio NY ) e Giorgina Cantalini. Alessio Bergamo e Francesco Randazzo. Gira l’Italia con lo spettacolo “ Minchia Signor Tenente ” regia Nicola Pistoia, lavora nel musical “Homo sapiens” di Igor Damassa  per la regia di Gino Landi in scena al Teatro Brancaccio, collabora con il regista Lauro Versari. Viene diretto da Michele La Ginestra nello spettacolo “ Il meglio di noi” di Mauro Graiani e Riccardo Irrera. In televisione lavora in fiction come Ditretto di Polizia 9 e Distretto di polizia 11 per la regia di Alberto Ferrari, affianca Michele Placido nel programma Me lo dicono tutti per RAI 2. Parallelamente lavora come speaker e conduttore per importanti brand come Michelin, Pirelli, Seria A femminile di volley, Giro d’Italia e per Consiglio dei Ministri di Roma, oltre a vari network nazionali. Attualmente collabora con radio RDS – 100% grandi successi.
Andrea Dianetti: attore romano. Crea la sua formazione studiando nell’ Atelier di Giorgio Albertazzi, nel laboratorio di Massimiliano Bruno, frequenta il corso di Recitazione di Alessandra De Pascalis ( Tecniche teatrale e cinematografiche di Gigi Proietti), affina i suoi studi presso la “Gloria Gifford Consrvatory” ad Holliwood. Si forma anche nel doppiaggio sotto la direzione di Roberto Chevalier e Giorgio Lopez. L’attore costruisce la sua carriera teatrale prendendo parte ad importanti spettacoli come “ Aforismi e Peperoncino” di Giorgio Albertazzi,
“ Passpartù” di Massimiliano Bruno e Sergio Zecca, “ Bollyrome” di Gabriele Carbotti ed ancora  
“ Svegliati e Sogna “,musical, per la Regia di M.Mattolini, regista con il quale collabora in “A un passo dal sogno” insime a M.Costanzo e Vaime. Andrea, diventa un volto televisivo, in quanto testimonial dello Spot Nokia e lavorando in serie tv come “I cesaroni 3”, “I delitti del cuoco” , “Un Medico in famiglia” e alla sit com “Camera caffè”, oltre che a coprire ruolo di inviato del back stage del “Wind Music Summer Festival con A. Marcuzzi e S.Annichiarico. Anche il cinema lo vede protagonista per le collaborzione con Peter Marcias e con Pino Quartullo, regista del film “E la Vita Contina” presentato al 69° Festival di Venezia. Barbara Clara: nasce in Venezuela da padre friulano e madre portoghese. Nel 2000 partecipa a “Miss Italia Nel Mondo” e vince il concorso. Successivamente al lavoro di modella e Presentatrice per Raiuno Sport nel 2001, Match Music dalla stagione 2004 al 2007 e Sugo nel 2010, nel 2009 affianca quella dell’attrice Boris 2009. Dall’estate 2010 arriva il suo primo ruolo da protagonista nella soap opera Centovetrine, dove interpreta il personaggio di Viola Castelli. Successivamente interpreta vari ruoli in diverse
produzioni (In Caso D’amore nel 2012, Mario2 serie di Maccio Capatonda nel 2014 e ultimamente nella famosa fiction tv su canale 5 Matrimonio e altre follie. Ha formato con Andrea Delogu il duo musicale Cinema2, noto anche negli Stati Uniti, con cui fa parte del cast di Saturday Night Live From Milano.
Nel settembre 2012, gira un film intitolato Un'insolita vendemmia uscito nelle sale cinematografiche l'11 aprile 2013.
Marina Marchione: nasce a Bari , si trasferisce a Roma dove frequenta l'accademia d'arte drammatica  "Pietro Sharoff"  e studia recitazione con Duccio Camerini e Gianluca Ferrato, si perfeziona  in Musical Théâtre presso lo Ials di Roma.
Partecipa come attrice  ad “Amici di Maria de Filippi" nel 2007;
Ha lavorato in teatro con diversi attori e registi tra cui Valeria Valeri, Patrick Rossi Gastaldi, Marioletta Bideri, Deborah Caprioglio , Corrado Tedeschi, Paolo Ruffini, Stefano Fabrizi, GMax La Rosa e tanti altri ; diverse fiction per la tv al fianco di Stefania Sandrelli , Alessandra Martinez, Enzo Salvi e tanti altri; al cinema con Francesco Paolantoni, Elena Bonelli e Franco Neri. Dalla tv al web passando per il cinema, ma con un occhio speciale alla sua vocazione: il teatro.
Samantah Fantauzzi: nasce ad Anzio. Si diploma al Liceo “ Le Muse” con indirizzo Spettacolo. Si da piccolissima muove i primi passi nel mondo della Danza  e Recitazione che la portano a ricoprire ruoli da protagonista in molteplici musical come “Il Muro” regia di R.Galli, “ Rimandato a data da destinarsi” regia di M.Ottolini, per poi passare al più celebre “ Portami tante rose.it” regia di M.Mattolini. Proprio quest’ultimo musical con il quale ha girato l’italia dopo la sua partecipazione al programma tv “ Amici “. Tanti sono stati anche gli spot pubblicitari che l’hanno vista protagonista come “Tim” e “Avant”. Sempre per la tv l’abbiamo vista recitare nelle fiction “ I Cesaroni” e “ Gente di mare”. Gira l’italia con la commedia “ Anatra all’arancia” con Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio ed ora nel cast de “La Scala” di Giuseppe Manfridi per la regia di Michele La Ginestra.
Francesco Mastrorilli  attualmente speaker di Radio Freccia e attore di cinema e di teatro.
PRODUZIONE
Matteo Fiocco: produttore. Da sempre impegnato nello studio dei più efficaci processi comunicativi, Matteo Fiocco è Laureato in economia e gestione d’impresa e si occupa da più di 10 anni di formazione e Coaching in ambito aziendale e personale. Oltre alla sua Formazione Artistica nell’Accademia di Beatrice Bracco, si è formato con i più autorevoli esperti di comunicazione e Coaching, andando alla costante ricerca di soluzioni efficaci e strategie pratiche per migliorare le performance personali e professionali. Nel 2013 ha ottenuto la certificazione come Licensed NLP Trainer da Richard Bandler e John La Valle.Grande. La sua passione per teatro e cinema, lo fa lavoare in molteplici contesti come attore e cantante, partecipando a diverse fiction per Rai e Mediaset (Distretto di Polizia, Don Matteo, R.I.S. Roma e spettacoli teatrali tra cui “Blackcomedy”), coniugando la sua passione per la comunicazione a quella della recitazione.E’ autore del libro Safety Coaching (EPC Editore), un manuale pratico per comunicare in maniera efficace e motivare le persone, nell’attuazione delle strategie di sicurezza, prevenzione e protezione. Ha fondato la società Outliers e tiene corsi di formazione in materia di Coaching, comunicazione e crescita personale orientati all’incremento delle Performance .
LE DATE:
Fino al 12 marzo  a Roma
Teatro de’ Servi
Roma - Via del Mortaro 22 (ang. Via del Tritone)
www.teatroservi.it - https://www.facebook.com/TeatroServi?fref=ts
Info e Prenotazioni
06.6795130 -Teatro de Servi
Orario spettacoli
Da martedì  a venerdì ore 21.00
Sabato  ore 17.30 e ore 21.00
Domenica ore 17.30
LUNEDI RIPOSO
Prezzi Biglietti
BIGLIETTI: PLATEA €22
GALLERIA €18

MILANO
Dal 16 marzo al 2 aprile
Martinitt a Milano
Info e prenotazioni
TEATRO MARTINITT E BIGLIETTERIA
via Pitteri 58 (zona Lambrate) 20134 Milano
tel. 02 ‪36.58.00.10‬ - info@teatromartinitt.it
Orario spettacoli
Giovedì e venerdì: ore 21.00
Sabato: ore 17.30 e 21.00
Domenica: ore 18.00

Prezzi biglietto
Biglietti intero € 22
ridotto G/A € 16

27 febbraio 2017

E' Giulio Neglia il solo trionfatore italiano ai FilmMaker Festival of World London 2017

Un prestigioso riconoscimento, nell'ambito dell'International Filmmaker Festival of World Cinema London 2017, è stato assegnato all'attore Giulio Neglia. 

Il poliedrico artista ha sbaragliato un'agguerrita concorrenza nella categoria "Miglior attore protagonista dei film in lingua straniera", grazie alla sua partecipazione nella pellicola “Journey notes - Appunti di viaggio” di Andrea Natale. Erano oltre 70 i Paesi in concorso alla celebre kermesse londinese: Stati Uniti, Giappone, Germania, Francia, Inghilterra, Venezuela e tanti altri. L'unico riconoscimento conquistato dall'Italia è andato proprio a Giulio Neglia, attore di origini salentine che da anni si divide tra cinema, teatro e fiction del calibro di "Fuoco amico" e "Non è stato mio figlio", andate in onda su Canale5. "Essere accostato ad un Festival così importante, ottenendo una candidatura come quella del 'Miglior attore protagonista', in una categoria che comprendeva non solo i cortometraggi ma tutte le opere cinematografiche selezionate dalla manifestazione e poi vincerlo rappresenta un motivo di orgoglio e, al contempo, genera in me un grande senso di responsabilità professionale. Rappresentare il proprio Paese, essere l'unico italiano vincitore, concorrere con paesi cinematograficamente fortissimi come Stati Uniti, Germania, Francia e la stessa Inghilterra, è sorprendentemente emozionante e stimolante", dichiara Neglia, aggiungendo: "Un attore ha sempre bisogno di automotivarsi: un premio è sicuramente l'apice dell'ego attoriale che ci pervade quasi per deformazione, ma un premio del genere era al di sopra di ogni mia aspettativa e non capita di riceverlo tutti i giorni. Questa vittoria rappresenta tutti i sacrifici fatti fino ad ora, come quello di lasciare la propria famiglia, la propria città Lecce, per studiare, conoscere e inseguire questo meraviglioso mestiere con tutte le sue innumerevoli contraddizioni e difficoltà. Un nuovo punto di partenza, da cui ripartire con ancora più amore e determinazione.Il mio più sincero ringraziamento va al regista Andrea Natale, un regista che ha creduto nel progetto affidandomi le chiavi di un personaggio drammaturgicamente difficilissimo"Una bella soddisfazione per Neglia che, grazie alla sua interpretazione, è riuscito a far puntare i riflettori della stampa internazionale a “Journey Notes - Appunti di viaggio”, un cortometraggio prodotto nel 2016 da Ipnotica Produzioni, Eyesgroup Video e in collaborazione con Associazione Culturale Salenzia. Attualmente è in concorso al Cuneo Film Festival, al Ivelise CineFestival, al Roma Cinedoc 2017 e al The Monthly Film Festival di Glasgow.

Post più popolari