Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

24 agosto 2019

UNA LUCE NEL MURO DELL'OSCURITA'" PRODOTTO DALLA PM MANAGEMENT PER MAI DIMENTICARE L'AMORE VERSO GLI ANZIANI, I NONNI DI TUTTI. MAGLIE IL PALCOSCENICO DELLE RIPRESE



La cittadina leccese, Maglie, diventa palcoscenico delle riprese del cortometraggio "Una luce nel muro dell'oscurità",  scritto da Francesca Currieri, prodotto dalla PM Management Group Production/Film Production di Piero Melissano in collaborazione con Jack Gallo.
(Di Francesca Currieri)

Dal cinque al nove agosto ultimo scorso, la cittadina di Maglie, in provincia di Lecce, è diventata palcoscenico del cortometraggio "Una Luce nel muro dell'oscurità", scritto dalla giornalista siciliana, Francesca Currieri, prodotto dalla PM Management Group Production/Film Production SRls, con la collaborazione di Jack Gallo e con la regia di Tony Paganelli. Il piano di lavorazione del film è stato presentato, dalla stessa Currieri, nel corso di una conferenza stampa, tenutasi presso la stanza del sindaco di Maglie. La conferenza  ha visto la partecipazione, del rappresentante istituzionale del comune di Maglie, del Presidente e del direttore della struttura Linneo e Angelina Varese e di tutta la squadra artistica, ivi compresi, il produttore e il regista.
Attraverso i personaggi, il corto analizza i modi e le ragioni dell'abbandono, della solitudine e dei maltrattamenti, per pensare e sognare con gli occhi dell'altro, sapendo ascoltare e guardare nel labirinto dell'anima dell'anziano e coglierne la risorsa e la ricchezza. Spesso un mondo che prima appariva familiare, improvvisamente diventa incerto, insicuro, minaccioso. La terra sotto i piedi sparisce, tutto intorno è vuoto e buio. Il buio fa paura. Ed è proprio in quel momento che, il protagonista della storia, come un albero inaridito, cerca una fonte d'acqua fresca, in grado di placare la sua sete.  L'attore Corrado Solari, nel ruolo dell'anziano, è riuscito,  ad offrire nel set, emozioni autentiche e stati emotivi  intensi.
Oltre al protagonista, la storia ruota intorno a personaggi secondari, figure indispensabili per lo sviluppo della narrazione. Il viaggio della sceneggiatrice si spinge verso le politiche sociali per anziani, le tipologie di servizi e gli spazi di vita, considerate nell'immaginario collettivo, "buone pratiche" per vivere appieno l'anzianità. Lo sguardo è rivolto a chi lavora in servizi dedicati agli anziani e, soprattutto, a chi intende scoprire questa età della vita, creare e vivere relazioni solidali nei molteplici contesti, in ambito professionale e privato.
Questa la motivazione per la quale, il set, oltre alla città di Maglie, ha avuto come cornice la struttura per anziani, Linneo e Angelina Varese - ubicata nella stessa città, una struttura all'avanguardia, sotto l'aspetto tecnico, sanitario e umano.
Aprirsi alla  vecchiaia, porsi in posizione d'ascolto, saper cogliere le storie che riaffiorano dal passato,  ricostruire, filmare e riportare, un ciclo della vita, spesso difficile da accettare e da gestire, è un dovere morale da percorrere. La vecchiaia è un patrimonio di inestimabile valore, un testamento che deve essere tramandato alle nuove generazioni. "Una luce nel muro dell'oscurità" è l'occasione per raccontare frammenti di una storia individuale, con l'obiettivo di lanciare un messaggio collettivo che va verso il rispetto, la solidarietà e l'amore.
Il mondo degli anziani invoca l'impegno di tutti. Il messaggio è rivolto alle famiglie, agli  operatori e ai volontari della varie comunità.
«Vivere il set all'interno della struttura per anziani, è stata una esperienza esaltante ed unica (dichiara l'ispettore di produzione, Marina Brugnano). Cogliere, attraverso l'interpretazione degli attori, l'elemento fondante, diretto al miglioramento della qualità dei servizi,  tenendo in considerazione i bisogni degli ospiti, assume un valore etico importante.  Spero che il centro per anziani, possa diventare un modello anche per le tante strutture dislocate nel nostro territorio».
«L'abuso nei confronti delle persone anziane, è estremamente diffuso, anche se spesso resta sottotraccia e non viene denunciato (dichiara il produttore Piero Melissano). Ignorare gli anziani, non prestando loro ascolto, è un comportamento da condannare, in tutte le sue forme e sfumature. Occorre attivare percorsi volti alla prevenzione e ciò al fine di sviluppare un'aspettativa di vita migliore. Abbattere le barriere mentali e sociali nei confronti degli anziani, è un dovere di tutti. Questa è la ragione per la quale ho sposato la storia di Francesca Currieri, che ringrazio per averla raccontata.  Ringrazio chi ha collaborato, a vario titolo alla realizzazione del cortometraggio: l'ispettore di produzione Marina Brugnano; il regista Tony Paganelli e l'aiuto regista Rocco Bonelli; il collaboratore e attore Jack Gallo; gli attori, Gianluca Magni, Alessandro Febo, Roberto Siepi, Daniela Vantaggiato, Rosaria Maniscalco, Diego Cammilleri, Daniele Lo Savio. Ringrazio ancora, Fabrizio La Monica per le riprese e il montaggio; Emiliano Peluso, fotografo e tecnico specialista drone; Adalgisa Ranucci, per la consulenza cinematografica; Claudia Assessati, Ilaria Leo, Rachele Anne Sawali, Vincenza Farina, per il make up. Per concludere, porgo un particolare ringraziamento all'attore Corrado Solari, per la sua autentica interpretazione».
«La storia cammina sulla traccia dei valori universali, come il rispetto e la solidarietà (dichiara la sceneggiatrice Francesca Currieri). Nella realtà sociale, scaturiscono interrogativi pressanti sulla cause e sulle possibili soluzioni, per pervenire ad un rinnovamento culturale, mirato a rimuovere la veemenza, la solitudine e l'abbandono degli anziani, dando loro il giusto spazio nella società. Rita-Levi Montalcini, a proposito della terza età scriveva: "Ho perso un po' la vista, molto l'udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni e non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent'anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente". La  riflessione di  Rita-Levi Montalcini (continua la Currieri), rappresenta il fil rouge della storia. Spero che questo cortometraggio possa cancellare il buio e aprire uno squarcio di luce e di speranza. Affido la narrazione alla mente e al cuore di chi sa ascoltare ed è capace di spingere  lo sguardo  oltre il muro dell'oscurità. Le sfumature delle parole,  dipinte con i pennelli della solidarietà, darà  certamente colore, ad un mondo in bianco e nero. Auspico che nel buio dell'esistenza e nel deserto dell'indifferenza, può, anche a piccoli tratti, intravedersi la luce» (conclude la Currieri).



Torna “Viaggio nella Chiesa di Francesco” 26 AGOSTO SU RAI UNO E IN REPLICA SU RAI STORIA L' 1 SETTEMBRE

Rai Vaticano, torna "Viaggio nella Chiesa di Francesco"
26 agosto, Rai Uno, ore 02.00
L'agenda di Papa Francesco. Le riforme della Curia. 150 anni del Circolo San Pietro. L'Africa di don Vittorione.  

L'agenda di Papa Francesco, tra Africa e Amazzonia, ha sempre più respiro mondiale. Nel servizio di apertura di "Viaggio nella Chiesa di Francesco" di Massimo Milone e Nicola Vicenti, in onda su Rai Uno il 26 agosto alle ore 02.00 (in replica su Rai Storia l'1 settembre alle ore 12.30) il punto sulla visita apostolica del Pontefice, dal 4 al 10 settembre, in Mozambico, Madagascar e Maurizio e, poi, il significato del Sinodo che dal 6 ottobre in Vaticano si occuperà di Amazzonia.
Ma nell'agenda di Bergoglio anche, senza sosta né tentennamenti, il lavoro di riforma per adeguare strutture e mentalità della Chiesa. Trenta finora le riunioni del Consiglio dei Cardinali, organo collegiale di governo voluto dal Papa. Il punto nell'intervista al Segretario Generale del Consiglio dei Cardinali monsignor Marcello Semeraro, vescovo di Albano Laziale, diocesi che tra l'altro sarà visitata dal Papa il 21 settembre. Dice Semeraro: "La riforma della Chiesa e della Curia non sono la stessa cosa. Se è vivente la realtà della Chiesa è sempre in riforma. 'Predicate il Vangelo'  è la prospettiva, lo sguardo, il paradigma della Chiesa" ed ancora sulla evangelizzazione: "La divisione tra mondo cristiano e mondo non cristiano non c'è più. Oggi le nostre città sono questi mondi, la fede deve guidarci in questi luoghi e, come dice il Papa, la fede da credere e la fede da vivere sono la stessa cosa".
Nel programma inoltre, i 150 anni del Circolo di San Pietro, la carità del Papa per Roma tra mense, hospice per malati terminali, case famiglie all'insegna della solidarietà e della discrezione da sempre.
Poi la frontiera del dialogo interreligioso con l'intervista al Presidente del Pontificio Consiglio monsignor Miguel Ayuso Guixot.
Per chiudere ancora l'Africa di un grande missionario: Don Vittorione. A 25 anni dalla sua morte un viaggio nella realtà di Africa Mission, da lui fondata, e delle iniziative in atto per ricordarlo. "In Karamoja, in Uganda, ha lasciato un segno incredibile tutti conoscono don Vittorio" dice il vescovo di Moroto, monsignor Damiano Guzzetti. E don Maurizio Noberini, Presidente di Africa Mission aggiunge: "io credo che l'attualità di don Vittorio sia l'esempio di missionario secondo lo spirito del Vangelo. Tutta la sua vita è stata spesa proprio per andare ad annunciare il Vangelo con le parole e con le opere in queste terre lontane".

"Viaggio nella Chiesa di Francesco" un programma di Massimo Milone e Nicola Vicenti. Con Elisabetta Castana, Paola Coali, Stefano Girotti, Martha Michelini, Costanza Miriano, le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari. Regia di Nicola Vicenti.
 E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968


Proclamati i finalisti del Picentia Short Film Festival



PSFF 2019, proclamati i finalisti della terza edizione
Sono stati annunciati sulle piattaforme social e sul sito FilmFreeway i ventuno lavori finalisti
Montecorvino Rovella, 18 Agosto 2019Saranno trenta i cortometraggi che saranno proiettati durante le cinque serate finali del Picentia Short Film Festival, dall'11 al 15 settembre. Il bando, aperto nei primi giorni di gennaio e chiuso il 7 luglio, ha visto la partecipazione al concorso di 251 lavori, provenienti da ben 40 paesi diversi, distribuiti tra Europa, Asia, Oceania, America e Africa.
I cortometraggi selezionati per la sezione Past&Future, dell'11 settembre, novità assoluta di quest'anno, sono "Moon on fire" di Pierfrancesco Bigazzi (ITA, 2018, 13'); "Le passage" di Clement e Pierre Labarre (FRA, 2018, 10'), "Avarya" di Gokalp Gonen (TUR, 2019, 20'); "L'uomo proibito" di Tiziano Russo (ITA, 2018, 20'); "Stige" di Fabio Morelli (ITA, 2018, 15'); "Ferruccio" di Stefano De Felici (ITA/CAN, 2017, 7').
I lavori finalisti della sezione Docs, del 12 settembre, sono "Dorotchka" di Olga Delane (RUS/GER, 2018, 20'); "Poison & Honey" di Dina Amin (BNG/PSE, 2018, 8'); "From Tower Tv that's all" di Vito Palmieri (ITA, 2019, 15'); "Il Mio Cinema" di Kazuya Ashizawa (JAP, 2018, 20'); "Malo tempo" di Tommaso Perfetti (ITA, 2018, 20'); "Allafinfinfirifinfinfine" di Francesco D'Ascenzo (ITA, 2018, 9').
Ad essere passati in finale, per la sezione Horror&Thriller, del 13 settembre: "Twinky Doo's Magic World" di Alessandro Izzo (ITA, 2017, 10'); "Gratia Plena" di Nicolò Tagliabue (ITA, 2019, 20'); "Aria" di Brando De Sica (ITA, 2019, 14'); "Clark" di Andrea Ricciotti (ITA, 2019, 18'); "The meeting" di Vito Sugameli (ITA, 2018, 7'); "99,9%" di Achille Marciano (ITA, 2019, 15').
Per la sezione Drama&Social del 14 settembre: "Live Life" di Valerio Manisi (ITA, 2019, 20'); "The essence of everything" di Daniele Barbiero (ITA/ENG, 2018, 20'); "Sugarlove" di Laura Luchetti (ITA, 2018, 9'); "Open your lips" di Eleonora Ivone (ITA, 2018, 9'); "Plastica" di Dario Ciulla (ITA, 2019, 9'); "Martino" di Luigi Di Domenico (ITA, 2018, 9').
Infine, per la sezione Comedy&Comic del 15 settembre: "Stop" di Francesco Giorgi (ITA, 2018, 18'); "Vale la pena" di Lorenzo Marinelli (ITA, 2019, 15'); "Mr. Food and Mrs. Wine" di Antonio Silvestre (ITA, 2018, 20'); "Non è una bufala" di Ignacio Paurici e Niccolò Gentili (ITA, 2018, 16'); "In zona Cesarini" di Simona Cocozza (ITA, 2018, 13'); "Andate in pace" di Carmine Lautieri (ITA, 2019, 20').
Saranno assegnati due premi a serata, uno conferito dalla Giuria Tecnica, composta da esperti in campo cinematografico, e l'altro, invece, dal pubblico presente in sala. La Giuria Tecnica, che comporrà anche il parterre degli ospiti, sarà annunciata a breve sui canali social e sul sito del Festival.
La direzione del Festival è estremamente soddisfatta sia del numero dei lavori iscritti a questa terzo edizione, sia della loro elevata qualità. "Il lavoro di pre-selezione non è stato affatto facile – ha sottolineato il direttore artistico Antonio Palo – "Ci ha portato ad escludere lavori che avrebbero potuto tranquillamente meritare la finale. Siamo sicuri però dell'alta qualità dei finalisti". Ora, però, spazio ai giurati e al pubblico votante in sala, per decretare i vincitori della terza edizione del Picentia Short Film Festival.

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968

Bertinoro capitale nazionale dell'Ospitalità: 29 agosto - 1 settembre



Bertinoro torna capitale dell'accoglienza con la 93a Festa dell'Ospitalità
Protagonista dell'edizione 2019 la 'Romagna dello Spungone'
Bertinoro 29 agosto – 1 settembre

 Bertinoro si prepara a far rivivere la Festa dell'Ospitalità, che da 93 anni – recuperando una tradizione medievale - celebra l'attitudine all'accoglienza aperta e cordiale verso i forestieri.

L'appuntamento è dal 29 agosto al 1 settembre. Saranno quattro giorni ricchi di eventi e proposte per tutti i gusti: rievocazioni storiche, spettacoli, concerti, degustazioni, mostre, ma anche escursioni per conoscere il territorio e le sue tipicità.  
Non a caso, il tema scelto per l'edizione 2019 della Festa dell'Ospitalità è "Di Rocca in Rocca, La Romagna dello spungone": l'obiettivo è di promuovere e valorizzare la particolare roccia tufacea (lo spungone, appunto) che forma le colline di questo pezzo di Romagna, creando panorami di grande suggestione e contribuendo alla qualità delle produzioni vinicole locali.

Il clou della manifestazione, naturalmente, sarà il Rito dell'Ospitalità presso la Colonna delle Anella, che si terrà nella mattinata di domenica 1 settembre e che vedrà, ancora una volta, le famiglie bertinoresi accogliere a pranzo gli ospiti della Festa.

Fra i momenti più significativi anche la presentazione dell'opera della Festa dell'Ospitalità, firmata quest'anno da Felice Nittolo, e la consegna del premio "Ermete Novelli", di cui quest'anno ricorre il centenario della morte: il riconoscimento 2019 sarà assegnato a Glauco Mauri.
Senza dimenticare la lunga notte di Fricò Royal.

Il programma
Giovedì 29 agosto

Inaugurazione mostra artisti europei
Piazza Guido del Duca, ore 19.00
La Festa dell'Ospitalità si apre all'insegna dell'arte, con l'inaugurazione della mostra internazionale a cura di AC Ars Communicat. In esposizione le opere di sette artisti europei: Christine Bauer, Herbert Egger, Stefan Esterbauer, Jiri Hastik, Radovan Langer, Ebe Martelli e Felice Nittolo. Ed è proprio Felice Nittolo a firmare l'opera della Festa dell'Ospitalità 2019 che nell'occasione sarà esposta.   
Originario della Campania, ma da decenni ravennate d'adozione, Nittolo è uno dei più importanti artisti del mosaico sul piano internazionale: ha esposto le sue opere in tutta Italia e all'estero (Stati Uniti, Giappone, Francia), spesso realizzando installazioni in chiese ed importanti edifici storici.
Molte collezioni pubbliche e private custodiscono suoi lavori: dal Museo MAR della città di Ravenna all'Art Museum di Tacoma (Seattle), dal Museo Nazionale di Ravenna al Museo d'Arte di Kawagoe (Giappone).

CENA DELLA VENDEMMIA
Piazza della Libertà, dalle ore 20.30
Piazza della Libertà si trasforma in una sala da banchetti a cielo aperto per ospitare la grande "Cena della Vendemmia", a base di piatti tipici e specialità.
Realizzata dalle associazioni Comitato "Manifestazione Gemellaggi" e "Chi Burdel – I ragazzi di Bertinoro", sarà preparata utilizzando i prodotti delle aziende di Bertinoro Babbi, Bertozzi, Caseificio Mambelli, La Via Del Colle, Orogel Fresco, dei produttori d'olio bertinoresi associati Arpo, delle cantine del Consorzio Vini di Bertinoro in collaborazione con i sommelier di AIS Romagna.
(gratuito fino ai 6 anni - € 10 fino ai 12 anni - € 25 oltre)
La cena sarà accompagnata dalla musica di SOLO2. A seguire lo spettacolo "BRISLI". Briciole di poesia romagnola, interpretato dall'autore e attore Denis Campitelli.

JENNIFER VARGAS TRIO IN CONCERTO
Piazza Guido del Duca, ore 21.00
Dalle ore 21, in piazza Guido del Duca, sarà protagonista la musica dal vivo con JENNIFER VARGAS Trio, L'iniziativa è promossa dai ristoratori ed esercenti della "Piazzetta",


VENERDI' 30 AGOSTO

FRICÒ ROYAL
Centro Storico, dalle ore 21.00
Ritorna l'evento che per una notte trasforma Bertinoro in un palcoscenico con i colori delle arti e delle culture. Dalle nove di sera alle quattro di mattina, le vie del centro storico si animeranno di musica, danze, mercatino dei prodotti tipici.
In programma una trentina di appuntamenti dei generi più diversi (dal rock al blues, dalla world music al valzer, alla canzone d'autore e tanto altro ancora). E naturalmente, ci sarà la possibilità di gustare i sapori e i vini del territorio grazie alle proposte dei locali bertinoresi.


SABATO 31 AGOSTO

ALLA SCOPERTA DELLO SPUNGONE
Un'escursione in mountain bike, una visita guidata alla Rocca di Bertinoro e una camminata sulle colline per andare alla scoperta dello Spungone, cioè quel particolare tipo di roccia che costituisce la dorsale delle colline romagnole comprese fra Bertinoro e Castrocaro.
Nato da una barriera corallina formatasi tre milioni di anni fa, quando queste zone erano sommerse dal mare, lo 'spungone' è costituito da un grossolano impasto di gusci di conchiglie marine tenute assieme da cemento calcareo. Proprio dal suo aspetto spugnoso deriva il nome 'spungone' (dal dialettale spugnò o spungò).
Oggi lo spungone costituisce un patrimonio naturalistico di grande pregio, sia dal punto di vista paesaggistico che biologico e si è rivelato territorio eccellente per la produzione vitivinicola.
Questi gli appuntamenti per conoscere il territorio dello spungone.
·         LA ROMAGNA DELLO SPUNGONE
Escursione bike guidata da M. Cristina Merloni (partecipazione gratuita): Ritrovo Parcheggio della Rocca, ore 9.00
·         DI ROCCA IN ROCCA SULLO SPUNGONE
Visita guidata alla Rocca universitaria (ingresso gratuito) ore 11.00
·         QUATTRO PASSI SULLO SPUNGONE
Passeggiata a dell'Associazione Il Molino – Protezione Civile di Bertinoro 
Partenza ore 16.30 dal Parcheggio della Rocca; arrivo previsto intorno alle ore 20.30

CERIMONIA DI CONSEGNA A GLAUCO MAURI DEL "PREMIO ERMETE NOVELLI" (IX EDIZIONE)
Bertinoro, Chiesa San SIlvestro, ore 18.00
Fondato nel 2002 dal maestro Leonardo Bragaglia e dall'editore Paolo Emilio Persiani, dil Premio Ermete Novelli è dedicato alla memoria del grande attore teatrale, la cui famiglia era proprio di Bertinoro. Lo stesso Novelli raccontava con orgoglio che la sua era una delle dodici nobili famiglie della famosa "Colonna dell'ospitalità" di Bertinoro.
Dal 2003 il premio viene assegnato, ogni due anni, come riconoscimento alla carriera di grandi attori che abbiano proposto un repertorio simile a quello di Novelli o che gli si siano avvicinati per altri meriti artistici.
Nell'albo d'oro del premio grandissimi nomi della scena italiana, da Mario Scaccia a Franca Valeri, da Roberto Herlitzka a Franca Nuti e Moni Ovadia, da Arnoldo Foà a Valeria Valeri, da Elio Pandolfi ad Antonio Rezza e Flavia Mastrella.
Quest'anno, nel centenario della morte di Novelli (avvenuta a Napoli nel 1919), il premio è stato assegnato a Glauco Mauri, sicuramente uno dei grandi protagonisti del teatro italiano (e non solo).
Nella sua lunghissima carriera ha affrontato i grandi classici, senza però trascurare il teatro contemporaneo, e ha collaborato con i maggiori registi italiani, da Squarzina a Strehler, a Ronconi. Al suo attivo anche cinema (fra i suoi film "La Cina è vicina", "Profondo rosso", "Ecce Bombo") e televisione.
In occasione della conferimento del premio Ermete Novelli Glauco Mauri eseguirà "Il canto dell'usignolo" con Roberto Sturno


CONCERTO DEL GRUPPO ROCK E-45 CON I RAGAZZI DELLA SCUOLA MUSICALE DI KAUFUNGEN E DELLA SCUOLA MUSICALE DI BERTINORO
Bertinoro, Piazza della Libertà, ore 20.00

SPETTACOLO DEL GRUPPO DAL VANGELO SECONDO, ACCOMPAGNATI DA BALLERINI E SCIUCAREN
Bertinoro, Piazza della Libertà, ore 22.00


DOMENICA 1 SETTEMBRE

CORTEO STORICO DELL'OSPITALITÀ E PREMIAZIONE DEL VIGNAIOLO NUOVO
Piazza Garibaldi, ore 10.00

RITO DELL'OSPITALITÀ
Piazza della Libertà, ore 10.30
E' il momento centrale della festa. Anche quest'anno gli ospiti della Festa pranzeranno nelle case dei bertinoresi, grazie al suggestivo Rito dell'Ospitalità, che si svolge sotto la Colonna dell'Ospitalità. Qui sono chiamati, uno ad uno, gli ospiti ufficiali della Festa che scelgono una delle buste appese alle Anella: al suo interno il nome della famiglia che li ospiterà durante la giornata.
Una volta terminata la chiamata degli ospiti ufficiali, le buste rimanenti sono a disposizione dei presenti e chi vorrà avrà la possibilità di provare l'esperienza di entrare in una casa bertinorese ed essere accolto nello spirito di amicizia e fratellanza di questa manifestazione.
Il Rito, che si ripete dal 1926 e che ha contribuito a far conoscere Bertinoro come città dell'Ospitalità, affonda le radici in tempi assai più antichi. Secondo la tradizione, nel 995 il giudice Andrea convocò a Bertinoro un convegno di pace per risolvere le contese sorte fra le più potenti famiglie del territorio, ma si trovò di fronte al problema di dove far ospitare i nobili convenuti. Il problema fu risolto con un patto tra i nobili locali che inizialmente si contendevano gli ospiti illustri per averli nelle proprie dimore.
Due secoli dopo, Arrigo Mainardi e Guido del Duca fecero innalzare la famosa "Colonna delle Anella" o "Colonna dell'Ospitalità": ogni anello apparteneva a una famiglia locale e i forestieri che arrivavano in città, legando il cavallo a un anello, diventavano ospiti della famiglia corrispondente.

SPETTACOLO MUSICALE DEGLI SCARICATORI TRADITIONAL ITALIAN GIPSY
Piazza della Libertà, ore 16.30
La band è composta da  Davide Monti (chitarra), Andrea Costa (violino), Gianluca Chiarucci (percussioni).

I VINI DELLA ROMAGNA DELLO SPUNGONE
Sala della Riserva Storica, ore 18.00
Degustazione guidata a cura dell'Associazione Italiana Sommelier - Romagna.
La scoperta dello spungone non può dirsi completa senza aver apprezzato i vini prodotti in questo territorio, vere eccellenze che devono la loro qualità proprio alle caratteristiche del terreno.

E PER FINIRE…
Musica dal vivo con i MARAPHONE
Piazza Guido del Duca, ore 21.00
a cura dei ristoratori ed esercenti della "Piazzetta".
Grande spettacolo con i GOODFELLAS ITALY
Piazza della Libertà, ore 21.00
FUOCHI D'ARTIFICIO
Piazza della Libertà, ore 23.00


INFORMAZIONI UTILI
STAND GASTRONOMICI E VINO
Da giovedì 29 agosto saranno presenti stand delle associazioni locali con gastronomia romagnola accompagnato dai vini del Consorzio Vini di Bertinoro a cura di AIS Romagna. Da venerdì 30 agosto si affiancheranno gli amici dalla Germania (wurstel e birra) e dalla Francia (formaggi, dolci e vino)

NAVETTA GRATUITA 
per il centro storico dai parcheggi di via Allende e via Badia
giovedì e sabato dalle 19.00 alle 00.20
venerdì dalle 19.00 alle 02.00
domenica dalle 15.00 alle 00.20

 E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968



 

Post più popolari