Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

10 maggio 2019

Da Faenza a Oriolo con Di Torre in Torre sabato 18 maggio



Da Faenza a Oriolo: benessere e sapori con "Di Torre in Torre" 
Sabato 18 maggio torna la camminata non competitiva in occasione della Wellness Week, aperitivo finale con le tipicità dei produttori della Torre di Oriolo 
Benessere, natura e sapori tipici saranno protagonisti sabato 18 maggio della camminata non competitiva "Di Torre in Torre", organizzata dall'associazione Torre di Oriolo, insieme all'associazione sportiva Leopodistica di Faenza, in occasione della Wellness Week 2019. L'evento è ormai un appuntamento fisso della settimana romagnola del benessere e dei sani stili di vita, che dal 17 al 26 maggio proporrà oltre 300 eventi dedicati a sport, cultura, sana alimentazione e movimento all'aria aperta.
L'appuntamento è per sabato 18 maggio: iscrizione alle ore 16.30 e partenza alle 17: dalla Torre dell'Orologio in Piazza del Popolo i partecipanti cammineranno nella campagna faentina fino alla Torre di Oriolo dei Fichi. Dopo un pieno di natura, storia e fascino lungo la strada, qui avranno la possibilità di visitare gli interni del fortilizio medievale e, al calar del sole, gustare un aperitivo a base di prodotti tipici del territorio.
La camminata si svolge su un percorso asfaltato di 10 km, lungo strade secondarie; il ritmo indicativo della camminata sarà di 5 km/ora. Non è prevista per la camminata nessuna chiusura o regolamentazione particolare del traffico: sia all'andata che al ritorno ogni partecipante è tenuto al rispetto del codice della strada ed è responsabile in prima persona del proprio comportamento e della propria salute. Dopo la visita alla Torre di Oriolo e l'aperitivo al tramonto, per chi volesse tornare in città a piedi ci sarà la suggestiva camminata di ritorno "sotto le stelle" lungo lo stesso percorso. In questo caso ogni partecipante dovrà dotarsi di un abbigliamento e una dotazione di luce idonei a essere visibile nel buio. Per chi vorrà fare solo la camminata di andata potrà organizzarsi con mezzi propri per il ritorno al punto di partenza o usufruire di un servizio di navetta, dalle ore 20.30 alle 22.30, che collegherà la Torre di Oriolo con la Palestra Lucchesi a Faenza (via Monsignor Vincenzo Cimatti, 3).
La partecipazione alla camminata è gratuita. L'aperitivo, aperto a tutti e comprensivo di un calice di vino e una golosa piadina in abbinamento, avrà un costo di 7 euro con il tagliandino consegnato al punto di partenza. Un piccolo punto ristoro sarà attivo per chi vorrà arricchire l'aperitivo con altri prodotti tipici del territorio. Saranno premiati il gruppo (minimo sei persone) di camminatori più numeroso (4 bottiglie di Centesimino, vino simbolo di Oriolo di Fichi) e il gruppo proveniente da più lontano (una confezione di prodotti del territorio) che percorreranno insieme il percorso tra le due torri.
La passeggiata si terrà indipendentemente dalle condizioni meteo. Informazioni e iscrizioni: leo.callini@gmail.com – 339 8854372. Per info ristoro alla Torre di Oriolo: info@torredioriolo.it – 333 3814000.


E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
*Inizio attività e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968

8 maggio 2019

Annuario del cinema italiano & Audiovisivi 2019 un volume per chi lavora per lo spettacolo non solo del cinema

è uscita la sessantottesima edizione dell'Annuario  del Cinema Italiano & Audiovisivi, la 2019, una pubblicazione storica e  unica nel mondo del Cinema e dell'Audiovisivo, nata per mettere in  contatto fra loro i produttori, i distributori, le numerose ditte del  cinema che si occupano di trasporti, di mezzi tecnici, di cinema digitale,  di arredamenti, scenografie, costumi e quant'altro.
Sarebbe molto utile per voi averne una copia in ufficio, perché nonostante  il valido supporto on line (www.annuariodelcinema.it), il volume cartaceo  corredato di un CD, contiene molte più informazioni del sito web.
Nell'Annuario sono elencate le Aziende, le Agenzie di Rappresentanti  Artistici e quelle di comunicazione e PR, le Sale e Multisale italiane, le  Leggi e gli Accordi di coproduzione, i Film italiani (cast e crediti degli  ultimi 15 anni), i titoli dei film prodotti dal 1930, gli Oscar vinti dagli italiani, gli  Enti, le Organizzazioni, i Premi del Cinema Italiano. E infine, il CHI E'  DEL CINEMA E DELLA TV, una Sezione contenente nomi, recapiti e curricula  di chi opera nel Settore: attrici, attori, autori, sceneggiatori, registi,  produttori, direttori della fotografia, giornalisti, comunicatori, scenografi e numerose  altre categorie di addetti ai lavori.
Se volete acquistarne una copia, che costa soltanto 50,00 Euro, vi  invitiamo a prenotarla ( info@annuariodelcinema.it ) . Le spese di spedizione per chi si trova fuori  Roma sono a parte.
Grazie alla Vostra collaborazione, noi potremo continuare a portare avanti  il nostro lavoro, che non è sostenuto da alcun contributo pubblico e pertanto può fare assegnamento unicamente sull'apporto pubblicitario e sulle vendite.
Grati per l'attenzione, con la speranza di un favorevole riscontro, vi  salutiamo cordialmente augurandovi buon lavoro.

Centro studi di cultura promozione e diffusione del cinema
ANNUARIO DEL CINEMA ITALIANO & Audiovisivi
Corso Francia, 211 - 00191 Roma - Tel. 06.32.96.519
E-mail: 
info@annuariodelcinema.it - Pec: centrostudicinema@pec-pro.eu

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
*Inizio attività e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968

9 maggio evento di presentazione di FARE CINEMA 2019 - MACRO ASILO VIA NIZZA ROMA



Il Centro Sperimentale di Cinematografia ha collaborato alla realizzazione dell'evento di presentazione di

FARE CINEMA 2019
I mestieri del cinema

MACRO ASILO
9 maggio 2019
regia di Adriano De Santis e Vito Mancusi
progetto e allestimento scenografico Carlo Rescigno

18.00 – Accoglienza ospiti
Omaggio a Sergio Leone: immagini dall’archivio fotografico della Cineteca Nazionale,
nella ricorrenza dei 90 anni dalla nascita del grande regista italiano

18.30 - Quadro coreografico con gli allievi attori del CSC, a cura di Silvia Perelli
su musica del Film “Nuovo Cinema Paradiso”

18.35 – Saluti introduttivi
Elisabetta Belloni, Segretario Generale del MAECI

18.45 – Fare cinema: vite nel cinema
Lettura di brani dalle autobiografie di Alfredo Bini, Maurizio Nichetti e Giancarlo Giannini

19.00 - Cinema e audiovisivi italiani nel mondo
Intervengono:

Francesco Rutelli, Presidente ANICA
Vincenzo de Luca, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, MAECI
Mario Turetta, Direttore Generale DG Cinema, MiBAC
Camilla Cormanni, Responsabile Eventi Internazionali Culturali, Istituto Luce - Cinecittà
Fabio Corsi, Responsabile promozione cinema e audiovisivo, ICE - Agenzia

19.20 - Saranno famosi: i provini di grandi attori allievi del CSC

19.25 - A scuola di cinema: interviene Marcello Foti, Direttore Generale CSC

19.35 - Intermezzo: “La vita è bella”, di Nicola Piovani
chitarra e voce allievi CSC

19.40 - I Mestieri del cinema: intervengono i testimonial di Fare Cinema

19.45 - “Dica De Sica”, performance con gli allievi di recitazione del CSC,
 regia di Mario Grossi.
ospite d’onore della serata: Dario Argento


Fare Cinema è l'iniziativa promossa dal MAECI con l'obiettivo di promuovere all'estero, con il supporto
della rete diplomatico consolare e degli Istituti italiani di cultura, la produzione cinematografica italiana
di qualità. Un progetto ambizioso che, in collaborazione con il MIBAC, si fonda su una strategia pluriennale
e sull'azione di squadra con gli attori pubblici e privati del settore cinematografico, in particolare
ANICA e Istituto Luce-Cinecittà.
I mestieri del Cinema: 100 testimonial in 100 città - La seconda edizione di "Fare Cinema" si svolgerà
nella settimana tra il 20 e il 26 maggio 2019
e sarà dedicata ai molteplici "mestieri del cinema", a
tutte cioè quelle professionalità - attori, registi, sceneggiatori, direttori di fotografia, scenografi, compositori,
costumisti, truccatori, montatori, effetti speciali etc. - che compongono la complessa macchina
della produzione cinematografica e che, davanti o dietro le quinte, contribuiscono al successo del cinema
italiano all'estero. 100 testimonial/ambasciatori del cinema in 100 diverse città parleranno del
cinema italiano attraverso conferenze, incontri con il pubblico, seminari, racconti ed esperienze di un
lavoro quotidiano, fatto di passione, creatività e grandi competenze tecniche. "Fare Cinema" fa parte
delle azioni previste dal Piano di promozione integrata "Vivere ALL'Italiana", all'interno del quale il
cinema rappresenta uno degli assi prioritari.

SI NOTA ALL'IMBRUNIRE nuova creazione di Lucia Calamaro _ dal 14 al 19 maggio Teatro Argentina



Dal 14 al 19 maggio al Teatro Argentina
in scena Si nota all’imbrunire, la nuova creazione scritta e diretta da Lucia Calamaro.
Protagonista Silvio Orlando, un uomo che ha acquisito, nella solitudine, un buon numero di manie,
la più grave di tutte: non vuole più camminare. La messa per i dieci anni dalla morte della moglie diventa l’occasione di una riunione familiare,
e i figli, che finora non se ne erano preoccupati troppo devono smuoverlo da questa posizione che è una metafora del suo stato mentale:
quella di un uomo che vive accanto all’esistenza e non più dentro la realtà.
SI NOTA ALL’IMBRUNIRE
(Solitudine da paese spopolato)
di Lucia Calamaro
regia 
Lucia Calamaro
con
Silvio Orlando
e con (in o. a.) Riccardo Goretti, Roberto Nobile, Alice Redini, Maria Laura Rondanini
scene Roberto Crea - costumi Ornella e Marina Campanale - luci Umile Vainieri
Produzione Cardellino srlin coproduzione con Teatro Stabile dell’Umbriain collaborazione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia

Dal 14 al 19 maggio in scena al Teatro Argentina la nuova creazione a firma della drammaturga e regista Lucia Calamaro, che scrive e dirige uno spettacolo sulla «solitudine sociale». In scena Silvio Orlando con quattro interpreti – Riccardo Goretti, Roberto Nobile, Alice Redini e Maria Laura Rondanini – per raccontare la storia di un uomo che confonde la realtà e i desideri. I figli Alice, Riccardo e Maria sono arrivati la sera prima. Il fratello maggiore Roberto anche. Un fine settimana nella casa di campagna di Silvio, all’inizio del villaggio spopolato dove vive da solo da tre anni. Silvio ha acquisito, nella solitudine, un buon numero di manie, la più grave di tutte: non vuole più camminare. Non si vuole alzare. Vuole stare e vivere seduto il più possibile. E da solo. Si tratta, per i figli che finora non se ne erano preoccupati troppo, di decidere che fare, come occuparsene, come smuoverlo da questa posizione che è una metafora del suo stato mentale: che è quella di un uomo che vive accanto all’esistenza e non più dentro la realtà. Emergono qua e là empatie, distanze e rese dei conti. I familiari di Silvio sono venuti a trovarlo per la messa dei dieci anni dalla morte della moglie. C’è da commemorare, da dire, da concertare discorsi. Preda del suo isolamento, nella testa di Silvio si installa una certa confusione tra desideri e realtà, senza nessuno che lo smentisca nel quotidiano, la vita può essere esattamente come uno decide che sia. «Fino a un certo punto – aggiunge Lucia Calamaro, che continua a raccontare – Questo spettacolo, che ha trovato nella figura del padre un interprete per me al tempo insperato e meraviglioso: Silvio Orlando, trova le sue radici in una piaga, una maledizione, una patologia specifica del nostro tempo che io, personalmente, ho conosciuto anche troppo. La socio-psicologia le ha dato un nome: “solitudine sociale”. A mettere in luce i rischi di questa situazione sono stati due studi presentati al 125° incontro annuale dell’American Psychological Association (APA). Essere isolati dalla società è un male oscuro e insidioso. Tutti noi infatti, in quanto esseri umani, abbiamo bisogno del contatto con gli altri, un bisogno che ci permette di sopravvivere. La preoccupazione insorge ancora di più se si pensa che questo tipo di “solitudine estrema” si sta espandendo e continuerà a crescere nei prossimi anni tanto che La Francia ha creato “la giornata della Solitudine” e l’Inghilterra ha istituito, addirittura, un ministero della solitudine. Secondo gli esperti potremmo trovarci alle prese, e non solo nei paesi più ricchi, con un’epidemia di solitudine. Diffusa oramai anche tra i giovani. Silvio Orlando è, secondo me, un attore unico. Capace di scatenare per la sua resa assoluta al palco, le empatie di ogni spettatore, e con le sue corde squisitamente tragicomiche, di suscitare riquestionamenti, emozioni ed azioni nel suo pubblico. E insieme ci piace pensare che gli spettatori, grazie a un potenziale smottamento dell’animo dovuto speriamo a questo spettacolo, magari la sera stessa all’ uscita, o magari l’indomani, chiameranno di nuovo quel padre, quella madre, quel fratello, lontano parente o amico oramai isolatosi e lo andranno a trovare, per farlo uscire di casa. O per fargli solamente un po’ di compagnia».
 E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
*Inizio attività e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968

Countdown per il festival nazionale di teatro e disabilità Lì Sei Vero dal 11 al 19 maggio a Monza



  

COUNTDOWN PER IL FESTIVAL NAZIONALE DI TEATRO E DISABILITÀ LÌ SEI VERO:
TIKITAKA – EQUILIBERI DI ESSERE È TRA I PROMOTORI, E PROTAGONISTI, DELLA TERZA EDIZIONE

"Le differenze esistono, ed è il bello dell'essere umano. Il punto di incontro arriva laddove si arriva al centro dell'uomo, alla sua identità. È proprio l'essere squadra che ci permette di dar vita a progetti grandi ed ambiziosi, Lì Sei Vero ne è una testimonianza". Ha esordito così Giovanni VerganiCoordinatore del progetto TikiTaka – Equiliberi di essere in occasione della conferenza stampa di lancio del Festival Nazionale di Teatro e Disabilità Lì Sei Vero, tenutasi lunedì all'interno della Sala Giunta del Comune di Monza, alla presenza dell'intero parterre di organizzatori e delle istituzioni locali.

Lì Sei Vero è un Festival di teatro che coinvolgerà la città di Monza dall'11 al 19 maggio e al quale TikiTaka – Equiliberi di essere prenderà parte quest'anno accanto a Il Veliero Onlus in veste di promotore dell'evento, condividendone obiettivi e intenti. Performance teatrali (curate da compagnie provenienti da tutta Italia, in gara di fronte ad una doppia giuria, tecnica e popolare), convegni, la presentazione di un libro, mostre, esibizioni di danza e musica: saranno tante le arti con cui Lì Sei Vero contaminerà la città e la comunità, già a partire dal suo "pre-festival"; sabato 11 maggio, infatti, in piazza Trento Trieste si terrà una giornata intensa dalla mattina alla sera, una vera e propria anteprima nata dall'idea di portare il Festival oltre la sua sede originaria, il Teatro Binario 7, scendendo concretamente in piazza a contatto con la cittadinanza, cercando di far divenire il festival patrimonio dell'intera comunità. TikiTaka – Equiliberi di essere non mancherà in questa occasione pubblica ricca di stimoli e confronti con tutta la sua rete, composta da associazioni e realtà del territorio che ogni giorno danno il loro meglio per dar vita ad una comunità più bella per tutti.

Per maggiori informazioni sul programma del Festival: www.liseivero.it  

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
*Inizio attività e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968

IL TEATRO DI ROMA alla SORBONA con il PIERO GABRIELLI _ 9 maggio al Grande Anfiteatro




giovedì 9 maggio il teatro di roma vola oltre confine
per calcare le scene francesi con l’eccellenza del laboratorio teatrale integrato piero gabrielli,
guidato da roberto gandini.
il regista e i 21 ragazzi del laboratorio approderanno alla sorbona
per “I’n’Arts”, progetto europeo per la promozione della consapevolezza
della diversità attraverso la creatività artistica

Il Teatro di Roma – Teatro Nazionale approda alla Sorbona di Parigi con i 21 ragazzi con e senza disabilità del Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli, un’eccellenza del teatro sociale e di inclusione attraverso l’arte, guidato dal regista Roberto Gandini. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto europeo I’n’Arts, nato per promuovere la consapevolezza della diversità attraverso la creatività artistica, coinvolgendo studenti con disabilità in un programma di formazione, attività laboratoriali e occasioni di scambio. Roma, Berlino e Parigi sono le città coinvolte in questa iniziativa, sostenuta dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea, che ha interessato circa 80 ragazzi di tutta Europa di sei scuole – tedesche, italiane e francesi – che hanno coinvolto tre artisti durante gli incontri europei nelle tre capitali: il coreografo Florian Bilbao, il regista Roberto Gandini e il musicista Damien Idriss. Gli artisti, con la rete di scuole e istituzioni pubbliche, hanno sviluppato un programma di laboratori avviato nel dicembre 2018 con un primo appuntamento a Roma e proseguito nel marzo 2019 a Berlino per concludersi a Parigi. L’approdo sarà il 9 maggio sulla scena prestigiosa del Grande Anfiteatro della Sorbona (Parigi) con una performance finale che racchiude le esperienze artistiche condivise dai ragazzi in sei diversi frammenti tra danza, teatro e musica costruiti dai tre artisti. Il percorso del progetto europeo sarà documentato con un video che verrà poi proiettato in ciascuna delle tre città coinvolte dai laboratori. «Il teatro è sempre un’occasione di incontro – racconta Roberto Gandini Ci entusiasma all’inizio, ci si fa prendere dalla nostalgia alla fine e, durante il viaggio, si trova un senso. I’n’Arts è in tutto e per tutto un’esperienza teatrale. Con in più la conoscenza di ragazzi di diversi paesi e di diverse condizioni. Questa avventura artistica lascerà nella memoria di 80 ragazzi e di noi adulti un ricordo indelebile. E di questo siamo estremamente felici». Le Istituzioni partner del progetto I’n’Arts sono Groupement d’Intérêt Public Formation Continue Insertion Professionnelle de Paris Académie de Paris; College La Grange aux Belles; College A, Modigliani; Ufficio scolastico regionale del Lazio; IC Falcone Borsellino IC Via Laparelli 60; Centre Français de Berlin; Johan-Augus

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
*Inizio attività e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968t-Zeune Scuola per non vedenti, Bornholmer Schule, Teatro di Roma-Teatro Nazionale.


TULIPANI DI SETA NERA, IL CINEMA CHE VALORIZZA LA DIVERSITÀ. GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO PER LA XII EDIZIONE AL TEATRO BRANCACCIO



TULIPANI DI SETA NERA, IL CINEMA CHE VALORIZZA LA DIVERSITÀ. GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO PER LA XII EDIZIONE AL TEATRO BRANCACCIO

Dopo due giorni di proiezioni e dibattiti al Multisala Barberini si è conclusa ieri la dodicesima edizione del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera con un sold out al Teatro Brancaccio di Roma. La serata di gala è stata condotta da Cataldo Calabretta e Metis Di Meo, con Lorella Cuccarini a ricoprire il ruolo di madrina del Festival premiata da vice direttore del TG1 Angelo Polimeno Bottai, e ha visto alterarsi sul  palco importanti ospiti del cinema italiano, premiati per loro capacità di farsi portatori di valori sociali attraverso le loro interpretazioni e per il loro impegno sociale. Tra loro, Elena Sofia Ricci premiata dal Direttore del Marketing RAI Roberto Nepote e Alessio Boni premiato da Irene Ferri, che hanno ricevuto il Premio Sorriso Diverso, l'oscar del cinema sociale. Due intensi momenti musicali hanno scandito l'evento: Enrico Nigiotti, in gara nell'ultima edizione del Festival di Sanremo, è stato premiato per il brano Nonno Hollywood da Elda Alvigini. I Musicanti hanno cantato un medley di brani di Pino Daniele premiati dal maestro Vince Tempera. Spazio alla comicità con Gigi e Ross, arrivati per l'occasione da Napoli premiati da Claudio Tortora, ed esilarante pezzo di comicità di Pino Insegno premiato da Lidia Vitale. L'attore, conduttore e doppiatore romano ha fatto ridere tutta la platea mettendo a disposizione del Festival la sua magnifica verve. Protagonista indiscusso della serata è stato però il cinema, inteso come strumento per abbattere ogni diversità, grazie ai registi finalisti, in concorso con i loro cortometraggi alla rassegna nelle due giornate al Barberini. Il premio assegnato dalla Giuria di VariEtà, 
composta da persone provenienti dal mondo del cinema e dello spettacolo, da rappresentati con spiccato interesse verso l'universo del sociale e del terzo settore e presieduta da Janet De Nardis, è andato a "La goccia e il mare" di Daniele Falleri. 
Ad aggiudicarsi il Premio Rai Cinema Channel è stato il corto "Addio Clochard" di Michele Li Volsi e Marcello Randazzo, che ha sbragliato la concorrenza in termini di visualizzazioni sul sito Internet www.tulipanidisetanera.rai.it. "Che fine ha fatto l'inciviltà" di Delio Colangelo è il corto che si è aggiudicato il Premio Sorriso Nascente OPERA PRIMA. La serata si è conclusa con la consegna del Premio per il Miglior Cortometraggio della dodicesima edizione del Festival. Ad ottenere il meritato riconoscimento è stato "Due Volte" di Domenico Onorato. Il regista è stato premiato dalla Presidente di Giuria Caterina D'Amico raggiunta per l'occasione sul palco da Paola Tassone e Diego Righini, rispettivamente  Direttore Artistico e Presidente del Festival. Entrambi, salutando tutti gli ospiti intervenuti, hanno dato appuntamento al pubblico alla tredicesima edizione del Festival.

E’ GRADITA CONDIVISIONE
IL MEDESIMO ARTICOLO è PUBBLICATO SU www.aspapress.it – (1991) CRONACHEDEL2000.IT (1991)*– ROMAGNASERA.IT (1982)*- ENZOFASOLI.COM-(1975)* LE MUSEINSCENA-IT (2002)* – TEATRO DELLEMOZIONI.IT (2004)*- DIRETTORE: ENZO FASOLI (1970)*
*Inizio attività e/o edizione cartacea e successiva online
SUI SOCIAL pagine FACEBOOK: Agenzia Stampa Aspapress – Accademia Europea delle Muse - Teatro Delle Emozioni - Dancing Dream – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
Iscriviti e diffondi la pagina Facebook Agenzia Stampa Aspapress

Leggi, CONDIVIDI E SOSTIENI: www.aspapress.it - INFO 338 1604968
Puoi versare quanto puoi o vuoi SIA ON-LINE O DAL TABACCAIO E/o
RICEVITORIA LOTTOMATICA-SISAL
PayPal 5338 7509 8988 3402 = IBAN IT 75 O 38000 03200 0CA13596456

POSTAPAY 5333 1710 6407 7791 = IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX
Donazione DETRAIBILE per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili per mobilità motoria e assistenza. INFO 338 1604968 




Post più popolari