Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

14 dicembre 2018

Presentazione Volume IL VOLTO DEI VOLTI: CRISTO



Sabato 15 dicembre 2018
alle ore 17,30

nella nostra sede, in Roma via di Porta Pinciana 1

sarà presentato il XXII Volume

IL VOLTO DEI VOLTI: CRISTO

contenente i saggi del XXII Congresso Internazionale:

QUALE VOLTO PER I GIOVANI?
CRISTO: IL PIU' BELLO TRA I FIGLI DELL'UOMO (cfr Sal 45,3)

tenutosi a Roma nei giorni 29-30 settembre u.s.

La S.V. è vivamente invitata a essere presente

alle ore 17,00 verrà celebrata la S. Messa


--

Mail priva di virus. www.avg.com

DALLA SICILIA AGLI STATI UNITI: domani esce "SOMETHING TRUE", il nuovo album di inediti della cantautrice catanese ROBERTA FINOCCHIARO, registrato a Memphis!

ROBERTA FINOCCHIARO

DOMANI ESCE
SOMETHING TRUE
IL NUOVO ALBUM DI INEDITI
DELLA CANTAUTRICE CATANESE

Da domani, venerdì 14 dicembre, sarà disponibile negli store digitali, su tutte le piattaforme streaming e nei negozi tradizionali “Something True(Tillie Records/Believe Digital), il nuovo album di inediti della cantautrice catanese Roberta Finocchiaro. È in radio il primo singolo estratto, “Leaf in a Hurricane”, accompagnato dal relativo video disponibile sui canali ufficiali dell’artista, girato a New York dal regista Marco Napoli e visibile al seguente link: www.youtu.be/QGdk5sGlha4.

Something Trueè stato registrato negli studi della storica famiglia di Sam Phillips a Memphis (Tennessee) ed è prodotto da David LaBruyere e Stephen Chopek, rispettivamente bassista e batterista che hanno accompagnato in tour e negli studi di registrazione John Mayer, e da Simona Virlinzi della Tillie Records. Il sound che troviamo nell’album è diviso tra il folk pop di Nashville e il Funk Soul di Memphis, entrambi suoni che arrivano da ispirazioni anni 70.
«Something True è un album sincero e delicato ma allo stesso tempo pieno di Groove – racconta Roberta – e rispecchia la mia essenza e l’anima musicale. Something True è l’essere consapevoli che le cose buone arrivano lentamente e con tanta pazienza mantenendo i piedi per terra. Questo album racconta una crescita, un percorso sincero e vero, il diario aperto di una musicista».

Roberta Finocchiaro è una chitarrista e cantautrice catanese. Fin da piccola coltiva la passione per la musica e a dieci anni inizia a suonare la chitarra e a scrivere le prime canzoni e in seguito impara a suonare anche il pianoforte. Nel dicembre 2014 Roberta viene notata dalla Tillie Records, etichetta discografica di Simona Virlinzi, sorella del produttore discografico catanese Francesco Virlinzi. A settembre 2016 pubblica il primo album “Foglie Di Carta”, dal genere pop/blues/folk e ispirato alle sonorità americane, che Roberta porta in giro per l’Italia con il mini tour “Foglie Di Carta Live”.

A dicembre 2016 sale sul palco del Light Of Day (Italia) suonando con alcuni dei musicisti di Bruce Springsteen e il 7 dicembre 2016 apre l’ultima data del Tour “On” di Elisa. A settembre 2017 a Memphis (Tennessee) iniziano le registrazioni del suo secondo album che vanta la partecipazione di importanti musicisti americani tra cui il batterista Stephen Chopek e il bassista David LaBruyere, artisti che vantano collaborazioni live e in studio di registrazione con John Mayer, musicista preferito di Roberta. Nel dicembre 2017 Roberta vince il Fiat Music di Red Ronnie e si esibisce per la prima volta al Teatro Ariston di Sanremo. Nel gennaio 2018 si esibisce ad Asbury Park in occasione del Light Of Day (New Jersey).

Che dite di partecipare con una donazione per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili peobilità motoria e assistenza.

Puoi versare quanto puoi o vuoi

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT dal 1991 – ROMAGNASERA.IT dal 1982 - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT dal 2003 – TEATRODELLEMOZIONI.IT dal 2004  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com



Mail priva di virus. www.avg.com

SUSSI E BIRIBISSI al Bambino Gesù _ un dono per i piccoli pazienti _ 17 e 19 dicembre

Lunedì 17 e mercoledì 19 dicembre al Bambino Gesù in scena SUSSI E BIRIBISSI,
un classico per bambini che il Teatro di Roma dona ai piccoli pazienti con un doppio appuntamento
alla riscoperta di una pagina di letteratura dimenticata.  Scritto da Collodi Nipote e portato in scena da Giacomo Bisordi, lo spettacolo racconta le peripezie di una coppia di giovani amici, il grasso Sussi e lo smilzo Biribissi, e di un curioso quanto saccente Gatto parlante, che li accompagna nel loro viaggio per raggiungere il centro della Terra passando attraverso le fogne della loro città natia, Firenze.

SUSSI E BIRIBISSI
Storia di un viaggio verso il centro della Terra
dal romanzo di Collodi Nipote
regia Giacomo Bisordi
con Anna Chiara Colombo, Paolo Minnielli, Duilio Pacielloscene Alessandra Solimene - costumi Eleonora Terzi - musiche Giuseppe Vadalà
ideazione e realizzazioni video Igor Renzetti e Lorenzo Bruno - illustrazioni Isaak Friedl e Yi Yang
Produzione Teatro di Roma - Teatro Nazionale



Il Teatro di Roma regala ai piccoli pazienti del Bambino Gesù una giornata di gioioso divertimento portando nelle sedi dell’ospedale pediatrico la magia del teatro con SUSSI E BIRIBISSI. Lunedì 17 dicembre (ore 15) nella ludoteca di Palidoro e mercoledì 19 dicembre (ore 15) presso la ludoteca della sede del Gianicolo prenderà vita la storia del viaggio di due amici che si sono messi in testa di arrivare al centro della Terra, Sussi e Biribissi, e di un gatto tanto curioso quanto saccente, Buricchio. Una pagina di letteratura da riscoprire, scritta nel 1902 da Collodi Nipote e riportata alla luce con questo spettacolo dal regista Giacomo Bisordi e dai suoi tre attori, Anna Chiara ColomboPaolo MinnielliDuilio Paciello, che incanteranno i bambini con le peripezie di questa rocambolesca avventura.
Lo spettacolo è in scena al Teatro Argentina con repliche fino al 30 dicembre.

Sul palcoscenico tre giovani attori, Anna Chiara Colombo, Paolo Minnielli e Duilio Paciello raccontano le peripezie di questa coppia di amici e del loro fantasioso viaggio. Guidati e al tempo stesso derisi da un gatto parlante di nome Buricchio, Sussi e Biribissi si inerpicheranno in un periplo di avventure via via più rocambolesche, omaggiando e parodiando capisaldi della letteratura d’Occidente come l’Odissea, Don Chisciotte, il Barone di Munchausen e - senza sorpresa - Pinocchio.  «Guai a quei bimbi che disobbediscono ai propri genitori» sentenzia il Grillo parlante al burattino Pinocchio. Ed anche in Sussi e Biribissi è un animale parlante, il Gatto Buricchio, a farsi portatore del senso della favola«Se il desiderio di leggere vi stimola, sappiate leggere libri buoni…». “Libri buoni”, sì, perché del resto di libri si muore, nella storia di Collodi Nipote. Leggere Viaggio al centro della Terra, seguirne le fantasie, può essere molto pericoloso, come capiranno rapidamente i due protagonisti della storia. “Qual è il prezzo da pagare per seguire una propria fantasia, una propria illusione? A quali rischi ci espone?”: è la domanda fondamentale che scaturisce dalle pagine di questa lunga favola. Sussi e Biribissi sembrano avere una risposta, chiara: nessun prezzo è tanto alto quando a spingerci all’avventura e alla fantasia sono la scienza e l’amore per il progressoRaggiungere il centro della Terra è, come nel libro di Verne, il simbolo del progresso scientifico e tecnologico. Ma non è un’autentica sete di conoscenza, quella che anima i due bambini. È piuttosto una esibita, ossessiva fama di gloria e notorietà: conferenze in giro per il mondo, onorificenze sotto forma di croci di ferro, le ricompense, i premi, sono ciò che davvero la coppia di amici sogna e ambisce. Un’ambizione che li porterà presto a mentire, a millantare scoperte che non hanno mai compiuto: «e, senza fare troppe peripezie mentali, questo desiderio di fama spicciola dei nostri protagonisti, – commenta il regista Giacomo Bisordi – non è forse crudelmente assimilabile, oggi, al prepotente, insidioso, narcisismo che un bambino che brandisce uno smartphone può iniziare ad incubare fin dai suoi primi anni di scuola? “La gloria è una bella cosa. Per conseguirla, però, non bisogna affidarsi ai sogni, alle peregrinazioni di un cervello balzano”, parola di Gatto Buricchio».



Lo spettacolo è in scena al Teatro Argentina con repliche fino al 30 dicembre.


Mail priva di virus. www.avg.com

CON MOLTA CURA _ serata di ricordi e riflessioni per SEVERINO CESARI _ 17 dicembre Teatro Torlonia



dì 17 dicembre (ore 19.30) al Teatro Torlonia
evento teatrale liberamente tratto dall’omonimo libro di SEVERINO CESARI
introducono la serata di ricordi e riflessioni sulla sua figura:
Emanuele Bevilacqua, Luca Briasco, Enrico Alleva, Rosella Postorino e Valeria Patera
CON MOLTA CURA
drammaturgia e regia Valeria Patera interpretato da Lorenzo Gioielli
voice off Galatea Ranzi
disegno del suono Dario Arcidiacono - video grafica Valeria Spera
Produzione TIMOS Teatro Eventi
Ingresso libero sino ad esaurimento posti disponibili

Lunedì 17 dicembre (ore 19.30) al Teatro Torlonia in scena CON MOLTA CURA, evento-spettacolo liberamente tratto dall’omonimo libro di Severino Cesari, fondatore di Einaudi Stile Libero e viaggiatore tra letteratura, poesia e politica, voce intensa che parla e si racconta giorno per giorno attraverso la sua malattia con la prepotenza del vivere ogni singolo momento e utilizzare le giuste “parole”. Nel mestiere e nella vita.
Introducono la serata Emanuele Bevilacqua (Presidente del Teatro di Roma), Luca Briasco (scrittore e traduttore per Einaudi), Enrico Alleva (etologo e scrittore), Rosella Postorino (scrittrice e autrice del libro Premio Campiello Le assaggiatrici) e Valeria Patera (autrice e regista dell’evento). Oltre ai ricordi dell’uomo Cesari, si approfondirà una riflessione sulla sua scrittura dentro lo spazio di Facebook, quel suo aver forzato poeticamente i limiti del mezzo di comunicazione che solitamente impone altri standard di comunicazione; la serata si rivolge in particolare a quella comunità che si è raccolta, attraverso Facebook, intorno alla malattia di Severino e che con lui l’ha condivisa, creando un interessante fenomeno.
Lo spettacolo – scritto e diretto da Valeria Patera con Lorenzo Gioielli e la partecipazione in voce di Galatea Ranzi – è un racconto scenico che scava nel vasto corpo del libro di Cesari, lavora sottotraccia per riannodare il filo della narrazione sul tema portante ovvero “la cura”. Nel passaggio dalla pagina alla scena ne risulta un nastro narrativo continuo ed ellittico, un reticolo di parole ricamate in un disegno scenico da sentire e da vedere: l’attore darà la voce all’io narrante-autore e la voce femminile farà brillare la poesia dei dialoghi immaginari con gli alberi e con la moglie in ogni momento in cui la voce si sdoppia in parole, dal vivo e registrate, sole o sovrapposte. L’esperienza e il libro di Cesari sono stati il frutto di un miracoloso saper trasformare un momento di chiusura come l’avvicinarsi della fine in un momento di estrema apertura e condivisione e di avere aggregato attorno alle parole offerte quotidianamente una comunità virtuale. L’intimo della malattia, della sofferenza e delle gioie mai conosciute prima, attraversa e compone il corpo della parola che raggiunge altre parole e altri corpi per trascendere il dolore e conquistare la vita. La sua stanza si è aperta ad una comunità, quella di Facebook e ne ha creata intorno una tutta sua, ha portato una trasformazione del mezzo medesimo, attraverso la sua scrittura non conforme a brevità e banalità. La scrittura di Cesari ha capovolto il dogma di Mac Luhan, secondo il quale il medium è il messaggio. Il suo approccio ha forzato il confine del mezzo con la sua potenza e quel mezzo mediatico è diventato un altro luogo, con un’altra densità, intensità, ritmo. Ecco che quel luogo si fa “teatro della Cura”, un racconto scenico prodotto dall’intreccio di alcune parti del libro scelte e montate su una traccia ipertestuale. Il testo teatrale, apre e celebra il “teatro della Cura”, quello spazio dove ogni gesto si fa teatro dell’amore e possibile salvezza, dove il dolore assume senso e riluce di poesia: “Io non sono altro che la Cura che faccio”. 
 Che dite di partecipare con una donazione per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili peobilità motoria e assistenza.

Puoi versare quanto puoi o vuoi

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT dal 1991 – ROMAGNASERA.IT dal 1982 - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT dal 2003 – TEATRODELLEMOZIONI.IT dal 2004  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com

Mail priva di virus. www.avg.com

Nuovi direttori in Gnn, Grazioli e Giani







13 dicembre 2018 -  Nuovi direttori in Gnn - Gedi News Network a cui fanno capo La Stampa, il Secolo XIX e tredici testate che sono presenti localmente. Roberto Grazioli dalla Nuova Gazzetta di Modena va al Piccolo di Trieste a sostituire Enzo D'Antona che va in pensione. A Modena va Roberta Giani, ex Piccolo, da un anno a Repubblica.



Una scelta che pare un po' strana: perché invece di sfrutta
re la conoscenza che ha Roberta Giani della difficile piazza triestina viene incaricato un bravo giornalista ma digiuno delle cose di quella zona.

Muy confidencial è il servizio di Primaonline.it con le notizie di 'Prima' in anteprima riservato agli iscritti alla newsletter gratuita.

Iscriviti a Primaonline Report: Tutto quello che devi sapere su media, editoria e comunicazione ogni giorno alle 19 direttamente nella tua email. 
Porta il mensile Prima Comunicazione sempre con te su smartphone e tablet Apple, Android, Windows 8 e Kindle Fire. Scarica gratis l'applicazione (powered by Paperlit).
<![if !vml]><![endif]>



-
Che dite di partecipare con una donazione per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili peobilità motoria e assistenza.

Puoi versare quanto puoi o vuoi

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT dal 1991 – ROMAGNASERA.IT dal 1982 - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT dal 2003 – TEATRODELLEMOZIONI.IT dal 2004  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com


Mail priva di virus. www.avg.com

SEN. DOMENICO SCILIPOTI ISGRÒ (F.I.): " Modificare il contenuto della

.

SEN. DOMENICO SCILIPOTI ISGRÒ (F.I.): " Modificare il contenuto della
manovra".

" I mercati hanno accolto con soddisfazione e benevolenza la riduzione
in manovra del deficit al 2, 04. Ma questo in sè non basta. Il problema
della legge di bilancio non è quantitativo, ma qualitativo, in quanto
questa finanziaria incoraggia insensatamente l' assistenzialismo col
reddito di cittadinanza che apprendiamo essere ancora presente e non
abolito. L' economia italiana non ha bisogno di norme che favoriscano l'
assistenzialismo, ma il lavoro, con incentivi alle imprese , riduzione
del costo del lavoro e della tassazione": lo dice in una nota il
Senatore di Forza Italia e Presidente di Unione Cristiana Domenico
Scilipoti Isgrò

Che dite di partecipare con una donazione per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili peobilità motoria e assistenza.

Puoi versare quanto puoi o vuoi

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT dal 1991 – ROMAGNASERA.IT dal 1982 - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT dal 2003 – TEATRODELLEMOZIONI.IT dal 2004  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com


---
Questa email è stata esaminata alla ricerca di virus da AVG.
http://www.avg.com

SE TU AVESSI PARLATO DESDEMONA di e con Enrica Rosso _ 14 e 15 Teatro del Lido di Ostia



Il 14 e il 15 dicembre al Teatro del Lido di Ostia
in scena Se tu avessi parlato Desdemona, di Christine Bruckner, per la regia di e con Enrica Rosso.
Un monologo immaginario quasi in tempo reale: Otello sopraffatto dalla gelosia
cerca la sua amata sposa per giustiziarla, meglio ucciderla che perderla.
Ma cosa sarebbe successo se Desdemona avesse parlato?
SE TU AVESSI PARLATO DESDEMONA
L’ultimo quarto d’ora nella camera da letto del generale Otello
di Christine Bruckneruno spettacolo multimediale di e con Enrica Rossointerventi visivi Massimo Achilli - allestimento scenografico Carla Ceravolo
costume e immagine Metella Raboni - atmosfere sonore originali Emiliano Rosch
Produzione La fabbrica dell’attore – Teatro Vascello Roma
In collaborazione con Le vie dei Festival

Il 14 (ore 11) e il 15 dicembre (ore 21) al Teatro del Lido di Ostia in scena un inedito Otello nello spettacolo multimediale di e con Enrica Rosso, scritto da Christine Bruckner. SE TU AVESSI PARLATO DESDEMONA, Un monologo immaginario dell’Otello di Shakespeare sopraffatto dalla gelosia. Ma cosa sarebbe successo se Desdemona avesse parlato? Iconograficamente ammutolita dalla supremazia fisica di Otello, Desdemona muore seguita a breve dal suicidio di colui che, uccidendola, si è privato della sua stessa ragione di vita. «Creando Desdemona Shakespeare ci consegna la prima vittima di femminicidio della storia – commenta la regista Enrica Rosso Christine Bruckner con questo breve monologo offre a Desdemona la possibilità di ribaltare la storia: un quarto d’ora per esporre le sue ragioni e dimostrare la sua innocenza all’uomo che ama e da cui è amata». Quindici minuti per rincontrarsi e sfidare insieme il mondo. Un monologo necessario che, con l’ausilio di tecniche multimediali, fa agire Desdemona – visivamente immersa nei suoi incubi – all’interno di un cerchio di protezione in cui sole e luna, maschile e femminile finalmente si incontrano. Qui Otello, prigioniero delle sue pulsioni, si moltiplica e prende corpo negli spettatori. La regia crea un luogo protetto e intimo dove ritrovarsi calando la maschera ed entrando in contatto con le fragilità dell’altro.

Che dite di partecipare con una donazione per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili peobilità motoria e assistenza.

Puoi versare quanto puoi o vuoi

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT dal 1991 – ROMAGNASERA.IT dal 1982 - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT dal 2003 – TEATRODELLEMOZIONI.IT dal 2004  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com
 i
Mail priva di virus. www.avg.com

"Vittorio De Sica. L'arte della scena" il nuovo libro di F. De Bernardinis, edito dal CSC





   



Vittorio De Sica. L’arte della scena
Un nuovo libro di Flavio De Bernardinis
edito dal Centro Sperimentale di Cinematografia, dall’Istituto Luce-Cinecittà e da Edizioni Sabinae

Martedì 18 dicembre 2018, ore 18
Casa del Cinema
Largo Marcello Mastroianni 1, Roma
 




Il Centro Sperimentale di Cinematografia e l’Istituto Luce-Cinecittà uniscono le forze per colmare una lacuna: un libro che analizzi la vita e l’arte di Vittorio De Sica, l’uomo di cinema più completo mai esistito in Italia e forse nel mondo (attore, regista, produttore, sceneggiatore, cantante…), concentrandosi non solo sui suoi celeberrimi film ma anche sulla sua importantissima attività teatrale. Un libro del genere non esisteva e ora esiste: è “Vittorio De Sica. L’arte della scena”, l’ha scritto Flavio De Bernardinis e lo pubblicano il Csc e Luce-Cinecittà in collaborazione con Edizioni Sabinae. E martedì prossimo, il 18 dicembre, lo presentiamo.

Il Centro Sperimentale di Cinematografia, l’Istituto Luce-Cinecittà, il premio David di Donatello ed Edizioni Sabinae sono lieti di invitarvi alla Casa del Cinema, martedì 18 dicembre alle ore 18, per la presentazione di “Vittorio De Sica. L’arte della scena”, di Flavio De Bernardinis. Saranno presenti l’autore del volume, il presidente del Csc Felice Laudadio, il presidente di Luce-Cinecittà Roberto Cicutto, Emi De Sica (figlia di Vittorio), Andrea De Sica (nipote e regista) e Piera Detassis, nuovo direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano che organizza sia il David di Donatello, sia il premio De Sica. L’incontro sarà moderato da Alberto Crespi, responsabile stampa/editoria/sito web del Csc. Durante la serata, l’attrice Silvia Giuliano leggerà alcuni passi del libro.

Prima dell’incontro, alle ore 16.20, sempre alla Casa del Cinema sarà proiettato il film di Vittorio De Sica “Matrimonio all’italiana” (1964), con Sophia Loren e Marcello Mastroianni.

Che dite di partecipare con una donazione per contribuire all’ acquisto di un pulmino con pedana per trasporto disabili e anziani con difficoltà; e/o anche ausili peobilità motoria e assistenza.

Puoi versare quanto puoi o vuoi

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT dal 1991 – ROMAGNASERA.IT dal 1982 - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT dal 2003 – TEATRODELLEMOZIONI.IT dal 2004  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN IT84O3608105138219438319445
BIC/SWIFT PPAYITR1XXX

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com
  





Mail priva di virus. www.avg.com

Post più popolari