Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

15 agosto 2018

ARIANO FOLKFESTIVVAL DOMENICA 19 CHIUDE LA RASSEGNA 2018 I CALYPSO ROSE


LA "REGINA" CALYPSO ROSE AD ARIANO FOLKFESTIVAL DOMENICA 19 AGOSTO CON IL NUOVO ALBUM

UNICA DATA ITALIANA

MUSICA LEGGENDARIA E MEZZO SECOLO DI BATTAGLIE SOCIALI

ARIANO FOLKFESTIVAL - XXIII edizione - DAL 15 AL 19 AGOSTO - ARIANO IRPINO


La "regina" Calypso Rose - portavoce e figura potente nella lotta per i diritti delle donne - arriva ad Ariano Folkfestival (Ariano Irpino, Avellino) domenica 19 agosto. Unica data italiana per presentare "So Calypso!", il suo ultimo album uscito a fine maggio per Because e distribuito da Universal.
78 anni, oltre venti album e 800 canzoni all'attivo, la leggendaria 'Calypso Queen', nata McArtha Linda Sandy-Lewis sull'isola caraibica del Tobago, è una delle più grandi musiciste dei Caraibi. Nominata 'Calypso Queen' nel 1972, è oggi più che mai all'altezza del titolo.

Con il precedente album, "Far From Home" (2016) - prodotto da Manu Chao - ha vinto un disco di platino in Francia e il prestigioso Victoires de la Musique (i Grammy francesi). Lo stesso anno è stata nominata "Artista dell'Anno" aI WOMEX Awards.

A lungo simbolo della lotta per i diritti delle donne, la canzone "Leave me alone" (2016), con Manu Chao https://www.youtube.com/watch?v=Du9Pa2G67Sc, è il gioioso manifesto di una nuova presa di coscienza delle donne di Trinidad. 
Vinse la Trinidad Road March nel 1975 con il brano "Do Dem Back", ma nel mondo del calypso, dominato interamente da uomini, il titolo le venne tolto e venne consegnato a Kitchener. Nel 1977 vinse ancora con "Give Me More Tempo" e questa volta le fu concesso di tenere il premio.  Al carnevale dell'anno successivo, vinse il "Calypso King", obbligando gli organizzatori a cambiare il nome del titolo in 'Calypso Monarch' (senza identificazioni di genere) in suo onore.

Ma il suo impegno non si è limitato in ambito femminile. Nel 1970, con la canzone "No madame", ha denunciato le miserie economiche delle domestiche di Trinidad e Tobago che lavoravano per 20 dollari al mese, riuscendo a istituire una paga minima grazie all'intervento del primo ministro del Trinidad Eric Williams. "Da quel momento la legge cambiò e i lavoratori domestici ricevettero una paga equa": ha detto Calypso Rose con orgoglio.

Il nuovo album So Calypso! è una raccolta di cover di brani che hanno ispirato e influenzato l'artista, accanto a 6 nuovi brani originali, tratti dalla sua amata e acclamata raccolta di canzoni.
Nel disco, la diva del Tobago ha deciso di rendere omaggio a tutti gli artisti che hanno influenzato la sua carriera musicale e la sua vita: Nat King Cole, Aretha Franklin, The Melodians e Angelique Kidjo. Dall'America alla Jamaica, passando per il Benin, tutti loro hanno ispirato la più grande artista calypso ad unire black music e attivismo sociale, sin dall'inizio della sua carriera negli anni '60.
Il primo assaggio del nuovo album è una cover di Nat King Cole "Calypso Blues", un brano dove il crooner, pianista e militante contro il razzismo e la segregazione mise in discussione l'American Dream elogiando il succo di papaya e il riso con i gamberi, ma anche la vita semplice e squattrinata e la bellezza delle donne del Trinidad. Calypso Rose ha reinterpretato il brano con umorismo, aggiungendo un tocco di reggae e soul.

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival, tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, che torna dal 15 al 19 agosto firmando la sua XXIII edizione ad Ariano Irpino (Avellino, Campania).
In cartellone anche i Mauskovic Dance Band (Olanda), che danno il via alla manifestazione il 15 agosto con Dj Grissino, seguiti il 16 da Sanseverino & Lionel Suarez Quartet (Francia), Altin Gün (Turchia), e i Dubioza Kolectiv (Bosnia). Il 17 agosto è la volta dei 47Soul (Palestina), Soviet Supreme (Francia) e il dj set di Omar Emile (Francia). Il 18 arrivano gli Ifriqiyya Électrique (Tunisia-Francia-Italia), mentre sul main stage salgono Lalala Napoli (Francia), Gentleman's Dub Club (Uk) e Sol Pereyra & Dj Karim. Chiudono il festival il 19 agosto la regina Calypso Rose (Trinidad & Tobago), la Bandabardò (Italia), dj Panko + Jordi (Spagna); mentre la sera i riflettori sono sullo stile club di New York con Nickodemus e Nappy G.

La tracklist di So Calypso!:

  1. Calypso Blues
  2. Back to Africa *
  3. Israel by Bus *
  4. Sweet Brown Sugar *
  5. Underneath The Mango Tree
  6. I Say A Little Prayer
  7. A Man is A Man *
  8. How Long *
  9. Voodoo Lay Too *
  10. Rhum & Coca Cola
  11. Rivers of Babylon
  12. Wah Fu Dance

* Original Calypso Rose tracks



CONTATTI ARIANO FOLKFESTIVAL

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT – ROMAGNASERA.IT  - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT – TEATRODELLEMOZIONI.IT DIRETTORE: ENZO FASOLI
SUI  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA' REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L'ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA' RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
5338 7502 7550 6055 – IBAN: IT 32 C 36000 03200 0CA008697690

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN: IT94 P 07601 05138 21943 831944

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com

ARIANO FOLKFESTIVAL CON I DUBUIZA E BANDDAB




I 47 SOUL AD ARIANO IL 17 AGOSTO

L'ELETTRONICA - CHE PARLA DI LIBERTÀ - COME NON L'AVETE MAI SENTITA

ARIANO FOLKFESTIVAL - XXIII edizione  - DAL 15 AL 19 AGOSTO - ARIANO IRPINO


"I 47 Soul sono semplicemente impressionanti dal vivo"
The Guardian

"Testi in inglese e arabo e un suono iper-energetico. Da tenere assolutamente sott'occhio":
Rolling Stone Italia

Ascolta l'ultimo album "Balfron Promise": https://open.spotify.com/album/5NNHSG4QC1hMeY7hUejyuI#_=_


Il 17 Agosto ad Ariano Folkfestival arriva una delle scoperte musicali più interessanti in programma: i 47Soul. Formatesi in Giordania 5 anni fa, hanno creato un genere tutto loro. Si chiama "Shamstep" (è anche il nome del loro EP di debutto), capace di fondere ritmi elettronici e suoni mediorientali alla debka, la musica e danza tradizionale palestinese di strada, unendovi stralci di hip hop e reggae.

Il loro singolo di debutto "Intro to Shamstep" sfiora i 7 milioni di visualizzazioni (https://www.youtube.com/watch?v=e0aPuIpOAoc) e in poco tempo sono diventati un gruppo cult. "Semplicemente impressionanti dal vivo", per usare le parole del The Guardian. "Testi in
inglese e arabo politicizzati e un suono iper-energetico. Da tenere assolutamente sott'occhio": il giudizio di Rolling Stone Italia.
Scrivono e si esibiscono per parlare di libertà, siano questi nuovi stili di danza o l'abbattimento dei check point di frontiera.

Il loro nuovo album è "Balfron Promise", uscito il 2 febbraio di quest'anno. Negli ultimi due anni la band ha vissuto a Londra e risiede temporaneamente a Balfron Tower, zona di alloggi sociali nell'East End di Londra. Recentemente, in seguito alla nuova proprietà, gli storici inquilini sono stati sfrattati per lasciare le residenze a padroni di casa più facoltosi e remunerativi. Un evento che ha influenzato la nascita e lo sviluppo dell'album: guardare i loro vicini sfrattati da un luogo che consideravano casa ha riacceso in loro sentimenti conosciuti. "Balfron Promise" nasce da qui, ma è anche un cenno alla Dichiarazione Balfour (siglato nel 1917, è il documento ufficiale della politica del governo britannico in merito alla spartizione dell'Impero Ottomano all'indomani della prima guerra mondiale).

Al di là delle loro influenza musicali, i 47SOUL sono rinomati per l'impegno sociale. Il nome stesso della band è un'allusione all'occupazione della Palestina. I loro testi raccontano spesso storie di oppressione e gli sforzi di persone normali per combatterlo, non solo in Medio Oriente ma in tutto il mondo.

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival, tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, che torna dal 15 al 19 agosto firmando la sua XXIII edizione ad Ariano Irpino (Avellino, Campania).
In cartellone anche i Mauskovic Dance Band (Olanda), che danno il via alla manifestazione il 15 agosto con Dj Grissino, seguiti il 16 da Sanseverino & Lionel Suarez Quartet (Francia), Altin Gün (Turchia), e i Dubioza Kolectiv (Bosnia). Il 17 agosto è la volta dei 47Soul (Palestina), Soviet Supreme (Francia) e il dj set di Omar Emile (Francia). Il 18 arrivano gli Ifriqyya Electrique (Tunisia-Francia-Italia), mentre sul main stage salgono Lalala Napoli (Francia),  Gentleman's Dub Club (Uk) e Sol Pereyra & Dj Karim. Chiudono il festival il 19 agosto la regina Calypso Rose (Trinidad & Tobago) per l'unica data italiana; la Bandabardò (Italia), dj Panko+Jordi (Spagna); mentre la sera i riflettori sono sullo stile club di New York con  Nickodemus e Nappy G.

PROGRAMMA COMPLETO ARIANO FOLKFESTIVAL

15 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
Mauskovic Dance band
Dj Grissino
Prezzo: ingresso gratuito

16 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
Sanseverino et Lionel Suarez Band
Altın Gün
Dubioza Kolektiv
Prezzo giornaliero: 10 euro

17 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
47 Soul
Soviet Suprem
Omar Emil dj set (Radio NOVA)
Prezzo giornaliero: 10 euro

18 Agosto
Ore 04.00 Villa comunale
Ifriqiyya Electrique
Ore 21.00 Main stage:
Lalala Napoli
Tony Madeira y Los Impresionantes
Gentleman's Dub Club
Sol Pereyra & Dj Karim  
Prezzo giornaliero: 10 euro

19Agosto
Ore 13.00 Main stage:
Bandabardò
Panko + Lord Sassafrass
Calypso Rose (unica data italiana)Nickodemus feat Nappy G
Prezzo giornaliero: 15 euro



CONTATTI ARIANO FOLKFESTIVAL

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT – ROMAGNASERA.IT  - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT – TEATRODELLEMOZIONI.IT DIRETTORE: ENZO FASOLI
SUI  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
5338 7502 7550 6055 – IBAN: IT 32 C 36000 03200 0CA008697690

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN: IT94 P 07601 05138 21943 831944

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com 

ARIANO FOLKFESTIVAL CON LE NOVITà DA VIVERE NELL'EDIZIONI 2018 FINO A ADOMENICA 19 AGOSTO


DAI DUBIOZA KOLEKTIV A CALYPSO ROSE, PER L'UNICA DATA ITALIANA

ARIANO FOLKFESTIVAL

XXIII edizione - DAL 15 AL 19 AGOSTO - ARIANO IRPINO

PRESIDIO DI CULTURE, INCLUSIONE E WORLD MUSIC

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival, tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, che torna dal 15 al 19 agosto firmando la sua XXIII edizione ad Ariano Irpino.

In questa terra di confine in provincia di Avellino posizionata tra Campania, Puglia e Basilicata, il festival si apre ancora una volta ai migliori suoni del mondo, scommettendo come sempre sulla qualità artistica e orgogliosa di presentare una line up ricercata e libera da logiche commerciali.

Ariano Folkfestival regala al suo pubblico un'anteprima domenica 5 agosto al celebre Dum Dum Republic di Capaccio Paestum (Salerno). Sulla spiaggia vista mare inizia dalle ore 15 un lungo dj set che si chiude con il concerto dell'Instituto Mexicano Del Sonido al via dalle ore 19. La formazione guidata da Camilo Lara è abituata a esibirsi nei più importanti festival internazionali accanto ad artisti quali Gorillaz, Calexico, Molotov, Residente, Morrissey e molti altri. Sempre carichi di buonumore e voglia di divertirsi - in perfetta sintonia con lo spirito della manifestazione -si muovono abilmente tra beat electrodance, hip hop e musica tradizionale.

Il 15 agosto si entra nel vivo. Il festival inizia con una giornata a ingresso gratuito in cui dà il benvenuto all'olandese Mauskovic Dance Band. Amsterdam ha forgiato il loro suono unico, che ha le radici in una cumbia dai sapori tropicali a cui si mescolano ritmi afro-caraibici e space disco. A questo aggiungono tocchi elettronici, drum machine e sintetizzatori, creando così un sound estremamente contemporaneo ma ricco delle più svariate influenze culturali. Chiude la serata Dj Grissino.

Il 16 agosto sarà la volta della vitale irriverenza dei Dubioza Kolektiv, ovvero i bosniaci più esplosivi in circolazione. Nel loro shaker musicale si infilano i generi più diversi: ritornelli orecchiabili e attitudine punk, influenze indo-pakistane e accenni elettronici. Ne viene fuori un cocktail che ha conquistato non solo i Balcani ma tutto il mondo grazie al perfetto equilibrio fra contemporaneità e tradizione, ironia feroce e impegno politico.
Ad anticiparne il concerto, il blues elettronico farcito di chitarre e ironia di Sanseverino et Lionel Suarez Band con il loro ultimo disco "Montreuil/Memphis"; e la psichedelia turca degli Altın Gün, che miscela sapientemente folk, rock e funk con una grande fascinazione per la musica della Turchia degli Anni Settanta.

Il 17 Agosto tocca a una delle scoperte musicali più interessanti in programma: i 47Soul. Formatesi in Giordania 5 anni fa, hanno saputo fondere ritmi elettronici e suoni mediorientali alla dabke, la musica e danza tradizionale palestinese di strada, unendovi stralci di hip hop e reggae. "Semplicemente impressionanti dal vivo", per usare le parole del The Guardian, scrivono e si esibiscono per parlare di libertà, siano questi nuovi stili di danza o l'abbattimento dei check point di frontiera.
Dopo di loro, arrivano i divertenti Soviet Suprem. Nati in Francia ma con l'anima in Russia, il duo composto da John Lénine e Sylvester Staline presenta il nuovo album "Marx Attack", dove un ironico gipsy punk militante si mescola alle melodie tradizionali russe e all'elettronica per farci rivivere il "sogno balcanico". A concludere la serata, il dj set del loro conterraneo Omar Emile, direttamente da Radio NOVA. 

Nessun riposo dopo il dj set del 17 agosto: alle prime luci dell'alba del 18 agosto ci si sposta nella Villa comunale, alle 4 del mattino, con gli italo-franco-tunisini Ifriqiyya Electrique. È il moniker che nasconde una vera e propria cerimonia adorcista (che punta a favorire l'interazione con le entità positive) per liberarsi dal male attraverso un suono post-industriale contaminato da chitarre ed elettronica. Un vero e proprio rito per arrivare alla guarigione dello spirito attraverso la trance e la possessione, come nelle tradizioni tunisine più ancestrali.

Il programma serale del main stage prevede in scaletta i francesi Lalala Napoli, reinventori della
Tarantella napoletana ed esploratori di altre melodie tradizionali napoletane. A seguire: l'energia del sestetto italo-portoghese Tony Madeira y Los Impresionantes, pronti a travolgere il pubblico con il loro nu-merengue. Made in Uk arrivano i Gentleman's Dub Club, gruppo dub ormai abituato a passare dalla sala principale del Fabric di Londra ai più prestigiosi festival internazionali. Presentano live l'ultimo catartico disco "Dubtopia": "Un piccolo angolo di paradiso fuori dalla vita quotidiana - parole loro - dedicato alla pura gioia". Per le ore piccole, invece, largo a Sol Pereyra & Dj Karim.

Come una matrioska, l'ultima data di Ariano Folkfestival sarà un festival nel festival e svelerà un artista dopo l'altro: il 19 agosto sarà una giornata lunghissima che si protrarrà fino a notte fonda con diversi dj dislocati in tutta la città.
Protagonista assoluta: Calypso Rose con l'unica data italiana. Oltre venti album e 800 canzoni all'attivo, ha alle spalle un disco di platino in Francia, il prestigioso Victoires de la Musique (i Grammy francesi) e la nomina "Artista dell'Anno" aI WOMEX Awards. Conosciuta come "la regina", oggi più che mai all'altezza del suo titolo nobiliare, l'artista di Trinidad & Tobago è stata a lungo il simbolo della lotta per i diritti alle donne.

Ad anticiparla, sul palco principale dalle 13 salirà la Bandabardò, una delle live band italiane più vitali; e la dj battle degli spagnoli dj Panko e Lord Sassafrass.
Riflettori puntati anche sullo stile club di New York: alla consolle il grande Nickodemus, riferimento della scena tropical clubbing statunitense nonché fondatore dell'etichetta discografica
Wonderwheel. Sostenuto dalle percussioni di Nappy G, chiuderà le danze al Folk stage.

Come sempre, protagonista di Ariano Folkfestival non sarà solo la musica. Sarà presente l'area camping e Volkszone con gli spazi musicali; la sezione cinema di Cinezone; lo sport con le lezioni di Yoga e i "Racconti di viaggio" con le interviste agli artisti ospitati.
Spazio anche a Folkintour, con una proposta di itinerari turistici in tutto il territorio; l'immancabile Aperiworld con gli aperitivi musicali; l'ex Corazone con aperitivi musicali serali; la Bookzone dedicata alla letteratura; l'immancabile musica elettronica a fine serata, lo spazio Folkart per gli amanti della street art.

PROGRAMMA COMPLETO

15 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
Mauskovic Dance band
Dj Grissino
Prezzo: ingresso gratuito

16 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
Sanseverino et Lionel Suarez Band
Altın Gün
Dubioza Kolektiv
Prezzo giornaliero: 10 euro

17 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
47 Soul
Soviet Suprem
Omar Emil dj set (Radio NOVA)
Prezzo giornaliero: 10 euro

18 Agosto
Ore 04.00 Villa comunale
Ifriqiyya Électrique

Ore 21.00 Main stage:
Lalala Napoli
Tony Madeira y Los Impresionantes
Gentleman's Dub Club
Sol Pereyra & Dj Karim  
Prezzo giornaliero: 10 euro

19Agosto
Ore 13.00 Main stage:
Bandabardò
Panko + Lord Sassafrass
Calypso Rose (unica data italiana)Nickodemus feat Nappy G
Prezzo giornaliero: 15 euro



CONTATTI ARIANO FOLKFESTIVAL

SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT – ROMAGNASERA.IT  - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT – TEATRODELLEMOZIONI.IT DIRETTORE: ENZO FASOLI
SUI  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
5338 7502 7550 6055 – IBAN: IT 32 C 36000 03200 0CA008697690

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN: IT94 P 07601 05138 21943 831944

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com

13 agosto 2018

Picentia Short Film Festival, torna il cinema d'essai a Montecorvino Rovella

Picentia Short Film Festival, torna il cinema d'essai a Montecorvino Rovella
Al via il 14-15-16 settembre la seconda edizione della kermesse internazionale di cortometraggi

Montecorvino Rovella, Torna a metà settembre il festival internazionale di cortometraggi 'Picentia Short Film Festival', giunto alla sua seconda edizione, organizzato dall'Ass. Cinematografica ACT Production, interamente composta da giovani della provincia di Salerno di età compresa tra i 18 e i 27 anni. La rassegna vede il patrocinio della Regione Campania, della Campania Film Commission, dei comuni di Montecorvino Rovella, Giffoni Sei Casali, Bellizzi e Giffoni Valle Piana e dei principali festival internazionali campani e italiani, che si avvale inoltre della collaborazione con la World Film Fair di New York e del Jaipur International Film Festival (India). Tre giornate suddivise per generi (horror e thriller, drammatico e sociale, commedia e comico), durante le quali gli artisti partecipanti saranno valutati da una giuria tecnica di esperti e dal pubblico in sala.
«Il nostro è un progetto sostenibile e pianificato a lungo termine, che punta alla internazionalizzazione delle attività associative con un format riadattato al contesto territoriale picentino - afferma il direttore artistico Antonio Palo - Ma a dare valore aggiunto vi è un gruppo eccezionale di amici e colleghi, determinati tutti insieme a fare del cinema, della cultura e dei giovani i capisaldi del futuro».
L'obiettivo della manifestazione è premiare i film-maker più meritevoli, dando loro un apposito "spazio" dove possano valorizzare le proprie opere e l'opportunità di incontrare i principali produttori cinematografici e i direttori artistici dei principali festival cinematografici della Campania e del mondo. Allo stesso tempo è fondamentale che il pubblico scopra e possa conoscere meglio lo straordinario mondo dei cortometraggi, con la possibilità di votare e far premiare seduta stante i lavori preferiti.


SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita.  WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT – ROMAGNASERA.IT  - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT – TEATRODELLEMOZIONI.IT DIRETTORE: ENZO FASOLI
SUI  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)      DONAZIONE ATTIVITA' REDAZIONE
2)      DONAZIONE PER L'ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI
SEGUIRA' RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
5338 7502 7550 6055 – IBAN: IT 32 C 36000 03200 0CA008697690

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN: IT94 P 07601 05138 21943 831944

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com

Sono terminate le riprese di C'È TEMPO di Walter Veltroni con Stefano Fresi, Giovanni Fuoco, Simona Molinari, Francesca Zezza e con Jean-Pierre Léaud

Sono terminate le riprese di C'È TEMPO un film di Walter Veltroni 
con Stefano Fresi, Giovanni Fuoco, Simona Molinari,
Francesca Zezza e con Jean-Pierre Léaud
Una coproduzione Italo-Francese prodotta da PALOMAR
in coproduzione con PATHÉ,
in collaborazione con VISION DISTRIBUTION,
 il film prodotto da Carlo Degli Esposti, Nicola Serra  
e coprodotto da Jérôme Seydoux,
sarà distribuito in Italia da VISION DISTRIBUTION.
C'è Tempo è scritto da Doriana Leondeff e Walter Veltroni.
Le riprese del film si sono svolte tra
Rimini, Parma, San Casciano, Roma e Parigi.

SINOSSI
Stefano, quarantenne precario e irrisolto, di lavoro fa l'osservatore di arcobaleni.
Lui, che di suo padre non ha mai voluto sapere neanche il nome, deve lasciare il paesino del Piemonte in cui vive per correre a Roma. Improvvisamente si è ritrovato orfano e con un fratellastro tredicenne di cui non conosceva l'esistenza, Giovanni, rimasto solo al mondo.
Accettandone la tutela, Stefano potrà beneficiare di un lascito a suo favore. Lui è dubbioso ma sua moglie ha un piano: prendere i soldi e lasciare il ragazzino in un collegio.
Inizia così un viaggio attraverso un'Italia dimenticata dalle autostrade che, grazie all'incontro con la cantante Simona in tour con sua figlia, farà capire a entrambi che essere fratelli può essere una scoperta sorprendente, come un meraviglioso arcobaleno a due volte sovrapposte.

-PALOMAR
presenta
C'È TEMPO
un film di
WALTER VELTRONI
con 
STEFANO FRESI
GIOVANNI FUOCO, SIMONA MOLINARI, FRANCESCA ZEZZA 

e con JEAN-PIERRE LÉAUD
Prodotto da Carlo degli EspostiNicola Serra e coprodotto da Jérôme Seydoux
Una coproduzione Italo-Francese
prodotta da PALOMAR in coproduzione con PATHÉ 
in collaborazione con VISION DISTRIBUTION

Foto di Chico De Luigi




SOSTENETE L'Associazione Stampa Periodici Associati ASPAPRESS 
l' Agenzia Stampa diretta da Enzo Fasoli, dal 8 marzo 1991,
gli articoli pubblicati sono frutto di un lavoro quotidiano di selezione e pubblicazione gratuita. WWW.ASPAPRESS.IT – CRONACHEDEL2000.IT – ROMAGNASERA.IT  - ENZOFASOLI.COM- LEMUSEINSCENA-IT – TEATRODELLEMOZIONI.IT DIRETTORE: ENZO FASOLI
SUI  SOCIAL  FACEBOOK – GOOGLE – TWITTER – PINTEREST - E ALTRI 8 SITI COLLEGATI
ISCRIVITI ALLA PAGINA FACEBOOK AGENZIA STAMPA ASPAPRESS
E IN Yutube AL CANALE ASPAPRESS
Se ti piace ciò che leggi e lo trovi utile, che ne dici di sostenerci ON LINE CON CARTA DI CREDITO con un piccolo contributo/DONAZIONE della somma che credi tu che potrai detrarre dalla dichiarazione dei redditi.
1)DONAZIONE ATTIVITA’ REDAZIONE      
2)DONAZIONE PER L’ACQUISTO DI UN MEZZO PER TRASPORTO DIVERSAMENTE ABILI E ANZIANI ANCHE CARROZZATI      
SEGUIRA’ RICEVUTA DETRAIBILE DALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
5338 7502 7550 6055 - IBAN: IT 32 C 36000 03200 0CA008697690

POSTA PAY 5333 1710 6407 7791 – IBAN: IT94 P 07601 05138 21943 831944

Info:
per i vostri comunicati: redazioneroma@aspapress.it
informazioni donazioni: aspapress.roma@gmail.com



Questa email è stata inviata a info@enzofasoli.com
perché ho ricevuto questo?     annullare l'iscrizione a questo elenco     aggiornare le preferenze di iscrizione
Fosforo Stampa · Via N. Piccolomini 1 · Roma, Rm 00165 · Italia

Post più popolari