Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

17 febbraio 2018

Corri alla Fun Run – la Stracittadina di Roma, con la Scuola di Pace!




Corri insieme a noi per sostenere i Diritti dei Bambini in una Cultura di Pace

Correre una Fun Run come la Stracittadina di Roma ci fa partecipi in modo non agonistico della grande Maratona degli Atleti di 42 km.
La Maratonina è aperta a tutti e vede ogni anno decine di migliaia di partecipanti. Il percorso è di 5 km.
Il ritrovo è previsto in Via Cavour alle ore 8,00 dell'8 Aprile 2018.
La partenza della Fun Run è prevista  per le ore 9.00 in Via dei Fori Imperiali, subito dopo quella della Maratona.
Attraverseremo il Centro Storico fino al Circo Massimo, dove come ogni anno sarà allestito il Marathon Village.
Non si corre per raggiungere un risultato, si corre per correre, perché questo fa bene, ed è un grande momento collettivo di partecipazione.
In più si può anche sostenere un progetto di Solidarietà… È questo il grande valore aggiunto che la Fun Run offre a tutti, ovvero correre per una missione di Volontariato, per sostenere il Bene Comune!
Puoi farlo dando forza al Progetto della Scuola di Pace.
La nostra associazione, con i suoi volontari, cerca di portare gioia, pace e tranquillità a tutti i bambini, nelle piazze, nelle scuole e anche nelle situazioni d'emergenza dove i bambini soffrono e sono "malati di guerra" o di condizioni di assoluta invivibilità. Lo facciamo portando i valori della Fratellanza e della Pace come unica strada in positivo da correre insieme!
Aderisci subito prenotando il tuo pettorale con una donazione minima di 15 Euro a partecipante, riceverai immediatamente via mail il tuo ticket di partecipazione, con il quale potrai ritirare il tuo pettorale e il tuo pacco gara al Marathon Village  (Roma Convention Center – "La Nuvola" EUR, Roma – Ingresso viale Europa angolo viale Cristoforo Colombo) dal 5 al 7 aprile.
Per le scuole di Roma interessate a correre con noi offriamo la possibilità di consegnare direttamente i pettorali, e il pacco gara, direttamente a domicilio a scuola, nei giorni dal 5 al 7 Aprile 2018 (contattarci per ulteriori info).
Per fare la Tua donazione ed iscriverti alla "Fun Run – La Stracittadina 2018" vai alla pagina della Rete del Dono: https://www.retedeldono.it/node/24396
Per ulteriori info contattaci a: lascuoladipace@gmail.com
Al n. 3884481174 o tramite il blog www.romabambina.org

La Scuola di Pace
associazione di volontariato

Ludwig Museum Museum of Contemporary Art (aricolo con tra duzione in Inglese/English | Rafael Y. Herman. Curated by Attila Nemes | 16 February – 1 April 2018, Budapest




<![]>Image<![]>

Image

Rafael Y. Herman: Artificialis Revera, 2010, Chromogenic, 180 x 270cm / 71 x 106 inch
Rafael Y. Herman

A cura di Attila Nemes

Opening: giovedì 15 febbraio 2018, ore 16.00
Aperto al piubblico: 16 febbraio - 1 aprile 2018

Ludwig Museum Museum of Contemporary Art
1095 Komor Marcell utca 1., Budapest

Dal 16 febbraio al 1° aprile 2018 il Ludwig Museum - Museum of Contemporary Art - ospita la prima mostra personale di Rafael Y. Herman in Ungheria.

La mostra ospita i lavori più recenti di Rafael Yossef Herman, artista israeliano noto per la sua capacità di  indagare l'esistenza nascosta nell'oscurità della notte. Le sue installazioni fotografiche su larga scala che  rappresentano il mondo notturno possono sembrare allo spettatore come la luce del giorno.

Le opere scelte per la mostra al Ludwig Musum mostrano principalmente sentieri, radure all'interno di foreste e campi fioriti. Mentre lo spettatore alltraversa le sale diversamente illuminate, può notare il confronto tra le immagini che rappresentano le foreste poste in un ambiente intensamente buio con quelle che invece mostrano campi fioriti e ampi spazi aperti e primaverili che sono collocate nella stanza illuminata. Le foreste infatti, sono solitamente percepite come lughi bui e ombrosi anche se la giornata è soleggiata, mentre i campi aperti sono sempre considerati chiari e illuminati. Attraverso la creazione di questa ambientazione lo spettatore è messo di fronte ai suoi stessi limiti di percezione entrando in una 'realtà altra' e non facendo altro che essere presente. Le immagini notturne di Herman non stanno semplicemente eliminando l''orrore' della notte creando un'atmosfera simile alla luce del giorno ma cercano di cosruire una realtà alternativa mai vista dall'occhio umano.

Le rappresentazioni di realtà impercettibili o immaginarie nei lavoeri di Herman esplorano i limiti del surreale e della realtà senza tempo. In un certo senso, tendono alla virtualità. Le realtà virtuali, i giochi e le simulazioni che sono così influenti per il presente, ci permettono di spaziare e cercare in aree sconosciute all'occhio umano. Gli scatti dei paesaggi notturni di Herman non esisterebbero per il nostro sguardo. Queste strane luci nella notte possono essere così percepite solo dalla tecnologia. Rispetto all'esperienza della luce reale del giorno, percepiamo queste, come ombre strane, chiari di luna, spettri dei colori e dettagli luccicanti molto differenti dalla luce solare. L'artista, partendo dal mistero della notte, crea una nuova realtà sottolineando il fatto che, sebbene il paesaggio notturno ci sia vicino, i suoi dettagli non possono in ogni caso essere osservati. Questi paesaggi non esistono per l'occhio umano, sono intuizioni di un'altra realtà.

Rafael Y. Herman è nato nel 1974 a Be'er Sheva, Israele.
Vincitore del Prague Photosphere Award nel 2015, Herman ha iniziato a studiare musica classica all'età di sei anni, diventando percussionista in orchestre filarmoniche, ensemble e gruppi rock. Dopo una lunga permanenza a New York, ha studiato alla School of Economics and Management presso l'Università di Tel Aviv. Laureatosi nel 2000, si è trasferito in America Latina, facendo un lungo viaggio di ricerca in sette paesi: ha forografato musicisti cubani, il Carnevale di Bahia e gli zapatisti del Messico, lavorando con Amnesty International in Paraguay, poi studiando pittura a Città del Messico e in Cile e diventando parte di una comune di artisti. Questa formazione combina visione, esperienza metropolitana e incontri con la natura incontaminata. Nel 2003, Herman si trasferisce a Milano, mostrando il progetto 'Bereshit- Genesis' a Palazzo Reale, un progetto creato con un metodo di sua invenzione: la fotografia notturna senza ausili elettronici o manipolazione digitale rivela ciò che normalmente non può essere visto ad occhio nudo. Questa mostra ha lanciato Herman nella scena artistica internazionale. Le sue opere sono in importanti collezioni pubbliche e private, tra cui il Tel Aviv Museum of Art, il Salsali Private Museum di Dubai e il museo nazionale MAXXI, in Italia. La recente mostra personale di Herman nel magnifico padiglione Testaccio del museo MACRO di Roma ha suscitato grande interesse internazionale ed è la più grande mostra dell'artista prima della personale del Ludwig Museum a Budapest. Rafael Y. Herman è uno degli artisti invitati dalla Ville de Paris a La Cité Internationale des Arts. Attualmente vive e lavora a Parigi.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo.



Image

Rafael Y. Herman: Somnum Rubrum, 2012 chromogenic, 180 x 244 cm
Rafael Y. Herman

Curated by Attila Nemes

Opening: Thursday, February 15th 2018, 6 PM
Open for public: 16 February – 1 April 2018

Ludwig Museum Museum of Contemporary Art
1095 Komor Marcell utca 1., Budapest

From 16 February to 1 April 2018 Ludwig Museum – Museum of Contemporary Art – hosts Rafael Y. Herman's first solo exhibition in Hungary.

The exhibition presents recent works by Rafael Yossef Herman known for creating his work with the hidden existence of the night's darkness. By observing this large scale photographic installation, the Israel-born artist's representation of the nocturnal world may look like daylight to the viewer.

The works chosen for this exhibition at the Ludwig Museum mainly show pathways or clearings in forests and open fields with flowers. As we walk through the differently lit rooms there is a confrontation between the forest images placed in an intensely dark environment with those capturing flower fields and large spring-like open spaces of nature placed in an overlit room. Forests are usually perceived as dark and shady even on a sunny day while open fields considered light and sunny at all times. By creating this supporting environment the viewer is confronted with his own limitations of perception. The visitor enters this 'other reality' by doing nothing but being present. In this it can be seen that Herman's nocturnal images are not simply eliminating the 'horror' of the night by creating a daylight-like atmosphere but are constructing an alternative reality that has never been seen by the human eye.

Herman examines the limits of surreality and timeless reality in these works that encapsulate imperceivable, or imaginary realities. In a sense, he is researching virtuality. Virtual realities, games, and simulations that are so influential to the present allow us to seek into areas unknown to the human eye. The night landscapes shot by Herman do not exist for our eyes. These strange lights of the night normally can only be perceived by technology. Compared to the experience of the real daylight, we perceive odd shadows, the features of moonlight, colour spectrum and shimmering details that differ from sunlight. Herman creates a new reality out of the mystery of the night. He highlights the fact that although the night landscape is close to us, its details cannot be observed. These landscapes do not exist for the human eye, they are insights into another reality.

Rafael Y. Herman was born in 1974 in Be'er Sheva, Israel. The winner of the Prague Photosphere Award in 2015, Herman began studying classical music at the age of six, becoming a percussionist in Philharmonic orchestras, ensembles and rock bands. Following a long stay in New York City, he studied at the School of Economics and Management at the University of Tel Aviv. Graduating in 2000, he moved to Latin America, taking a long research trip in seven countries: photographing Cuban musicians, the Carnival of Bahia and the Zapatistas in Mexico, working with Amnesty International in Paraguay, then studying painting in Mexico City and Chile and becoming part of an artists' commune. This visual apprenticeship combines vision, metropolitan experience and encounters with uncontaminated nature. In 2003, Herman moved to Milan, showing the project "Bereshit- Genesis" at Palazzo Reale, a project created with a method of his own devising: nocturnal photography without electronic aids or digital manipulation, revealing what cannot normally be seen by the naked eye. This exhibition launched Herman into the international art scene. His works are in prominent public and private collections, including the Tel Aviv Museum of Art, the Salsali Private Museum of Dubai and MAXXI national museum, Italy. Herman's recent solo exhibition in the magnificent Testaccio pavilion of MACRO museum in Rome claimed great international attention and marked the largest exhibition of the artist prior to the Ludwig Museum solo Exhibition in Budapest. Rafael Y. Herman is an invited artist of Ville de Paris at La Cité Internationale des Arts and currently works and lives in Paris.

The exhibition will be accompanied by a catalogue.




DECIBEL: il nuovo album d'inediti "L'ANTICRISTO", che contiene il brano "LETTERA DAL DUCA", portato in gara al 68° Festival di Sanremo. Giovedì 22 febbraio la band sarà a laFeltrinelli di Piazza Piemonte a Milano. Al via il 13 aprile il tour!





decibel

OGGI ESCE IL NUOVO DISCO DI INEDITI
L’ANTICRISTO
CHE CONTIENE IL BRANO
LETTERA DAL DUCA
portato in gara nella sezione Campioni della 68° edizione del FESTIVAL DI SANREMO

GIOVEDÌ 22 FEBBRAIO FIRMACOPIE A MILANO
A LAFELTRINELLI DI PIAZZA PIEMONTE

AL VIA IL 13 APRILE IL TOUR NEI TEATRI


Oggi, venerdì 16 febbraio, esce il nuovo album d’inediti dei DECIBEL, “L’ANTICRISTO(Sony Music Italy). Il disco contiene il brano “LETTERA DAL DUCA”, con cui la band, a 38 anni di distanza dalla prima partecipazione, è tornata in gara nella sezione Campioni della 68° edizione del Festival di Sanremo.

Nella serata dei duetti i DECIBEL hanno ospitato sul palco del Teatro Ariston MIDGE URE, celebre frontman degli Ultravox.

Giovedì 22 febbraio, alle ore 18.00, la band incontrerà il pubblico a laFeltrinelli Libri e Musica di Piazza Piemonte a Milano.

Intanto è online, al link http://www.vevo.com/watch/decibel/Lettera-dal-Duca-(Sanremo-2018)/IT5081800017, il video di “LETTERA DAL DUCA”.
A tal proposito la band afferma: «L'avventura di "Lettera dal Duca" non poteva che partire da Berlino, dove i Decibel sono approdati per girare il video della canzone, con la regia di Giacomo Triglia. I mitici Hansa Studios, a due passi dal punto nel quale passava il muro, dove David Bowie scrisse e registrò Heroes e le canzoni della "trilogia berlinese" sono stati il punto di partenza per un "corto" nel quale la band si muove nella parte est della città, tra vecchi fantasmi e nuove suggestioni.»

Nella copertina de “L’ANTICRISTO” Silvio Capeccia, Fulvio Muzio ed Enrico Ruggeri appaiono come tre manager in un futuro apocalittico: hanno gli occhi da rettile e l'aria di chi sta manovrando occultamente i destini dell'umanità.

“L’ANTICRISTO” è disponibile in versione CD e doppio LP.
 
Tracklist del disco in versione CD:
“Choral in E Min”, “L’Anticristo”, “Lettera dal Duca”, “Baby Jane”, “My Acid Queen”, “La Banca”, “La Città Fantasma”, “Sally Go Round”, “15 Minuti”, “Lo Sconosciuto”, “La Belle Epoque”, “Il Sacro Fuoco degli Dei”, “Buonanotte”.

Tracklist del disco in versione doppio LP:
LP1 (Side A) - “Choral in E Min”, “L’Anticristo”, “My Acid Queen”, “La Banca”
LP1 (Side B) - “Lettera dal Duca”, “Baby Jane”,“Sally Go Round”, “La Città Fantasma”     
LP2 (Side A) - “Il Sacro Fuoco degli Dei”, “La Belle Epoque”, “15 Minuti”, “Lo Sconosciuto”
LP2 (Side B) - “Elephant Man”, “Londra”, “Buonanotte”                        

La versione doppio LP contiene le due bonus track “Londra” ed “Elephant Man”.
È disponibile anche, in esclusiva per Amazon.it, il vinile 7’’ 45 giri di “Lettera dal Duca”.

Il 13 aprile partirà il tour nei teatri per presentare il nuovo album. Di seguito il calendario in continuo aggiornamento:

13 aprile - Senigallia (An) - Teatro La Fenice
14 aprile - Torino - Teatro Colosseo
26 aprile - Pisa - Teatro Verdi
28 aprile – Sanremo (IM) – Casinò Roof
05 maggio - Vicenza - Teatro Comunale
15 maggio - Roma - Parco della Musica
20 maggio - Milano - Teatro Nazionale

RTL 102.5 è media partner del tour organizzato da joe&joe.

Dopo la fortunata esperienza del 2017, con l'album Noblesse Oblige e il lungo tour i Decibel continuano a fare sul serio. Chi ha ascoltato le nuove canzoni giura che “L'ANTICRISTO” è un lavoro destinato a segnare il cammino del rock italiano, ammesso che Enrico e soci siano in qualche modo etichettabili in un genere preciso...

Qualche giorno prima di esibirsi sul palco dell’Ariston, Enrico Ruggeri è stato nominato docente al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano per la cattedra di Storia della Musica del Dopoguerra.


Milano, 16 febbraio 2018

Ufficio Stampa: Parole & Dintorni - Valentina Aiuto (valentina.aiuto@paroleedintorni.it)
Ufficio Stampa e Promo TV Sony Music: Valentina Marturano (valentina.marturano@sonymusic.com)
Promo Radio Sony Music: Eleonora Romanò (eleonora.romano@sonymusic.com)
Management: Marco Poggioni (joe&joe) e Stefania Alati (contatti@enricoruggeri.info)
Booking: Serena Stamilla (serena@joeejoe.com)

RAI GULP - Ultimo, vincitore di Sanremo Giovani, Sabato 17 febbraio a GULP MUSIC


ULTIMO A GULP MUSIC


Ultimo, il vincitore della sezione "Nuove Proposte" al 68° Festival di Sanremo, è l'ospite di questa settimana di "Gulp Music". Il cantante romano è stato protagonista della puntata in onda sabato 17 febbraio in replica domenica 18 alle ore 18), con la conduzione di Celeste Savino.

Ultimo, nome d'arte di Niccolò Moriconi, presenta il brano "Il ballo delle incertezze" con cui ha vinto a Sanremo e il nuovo album "Peter Pan". Per l'occasione risponderà alle domande arrivate per lui attraverso i social network di Rai Gulp.


In questa puntata saranno presentati anche i nuovi video di Heffron Drive, Calcutta e Gionnyscandal. Nello spazio live filmato dai telespettatori del programma c'è Coez.

La musica su Rai Gulp è anche con "Top Music", il programma delle classifiche dei singoli e degli album, condotto da Federica Carta e in onda domenica 18 febbraio, alle ore 14.05.

I telespettatori possono interagire con il programma via Twitter @RaiGulp , Facebook https://www.facebook.com/RaiGulp/ e Instagram @rai_gulp Tutte le puntate possono essere riviste sul sito www.raigulp.rai.it e su www.raiplay.it



SCONNESSI - Al cinema dal 22 febbraio 2018 UN NOTO SCRITTORE GURU DELL'ANALOGICO E NEMICO DI INTERNET



VISION DISTRIBUTION
presenta

S C O N N E S S I

un film di
CHRISTIAN MARAZZITI

con
FABRIZIO BENTIVOGLIO    RICKY MEMPHIS    CAROLINA CRESCENTINI    STEFANO FRESI    ANTONIA LISKOVA
GIULIA ELETTRA GORIETTI    EUGENIO FRANCESCHINI    LORENZO ZURZOLO    BENEDETTA PORCAROLI
e con
MAURIZIO MATTIOLI e DANIELA POGGI


AL CINEMA DAL 22 FEBBRAIO 2018


La 'nomofobia' indica "lo stato ansioso che si manifesta quando non è possibile usare il telefono cellulare", un recente studio stima che a soffrirne sia addirittura il 66% della popolazione*.
Ad affrontare quella che è considerata una vera e propria patologia del nuovo millennio, Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis, Carolina Crescentini, Stefano Fresi e Antonia Liskova, che durante un apparentemente tranquillo weekend in montagna, si troveranno improvvisamente Sconnessi. Nella nuova commedia di Christian Marazziti, sarà l'assenza di connessione a mettere a nudo i protagonisti, con le loro insicurezze, segreti e contrasti, dando vita a conseguenze inaspettate ed esilaranti. Nel cast anche Eugenio Franceschini, Giulia Elettra Gorietti, Benedetta Porcaroli e il giovane Lorenzo Zurzolo. Sconnessi, prodotto dalla Camaleo di Roberto Cipullo, Mario Pezzi e Alberto Salerno, arriverà nelle sale italiane distribuito da Vision Distribution a partire dal 22 febbraio 2018.

*Definizione tratta dal dizionario Garzanti. Studio effettuato in Uk dalla SecurEnvoy.


SINOSSI
Ettore (Fabrizio Bentivoglio), noto scrittore, guru dell'analogico e nemico pubblico di internet, in occasione del suo compleanno porta tutta la famiglia nel suo chalet in montagna, e cerca di creare finalmente un legame tra i suoi due figli, Claudio (Eugenio Franceschini), giocatore di poker on line, e Giulio (Lorenzo Zurzolo), liceale nerd e introverso, con la sua seconda moglie, la bella, giovane e un po' naif Margherita (Carolina Crescentini), incinta al settimo mese. Al gruppo si uniscono anche Achille (Ricky Memphis), fratellastro di Margherita appena cacciato di casa dalla moglie, e Tea (Giulia Elettra Gorietti), giovane fidanzata di Claudio e devota fan di Ettore. Arrivati allo chalet, trovano Olga (Antonia Liskova), l'affidabilissima tata ucraina, con la figlia Stella (Benedetta Porcaroli), adolescente dipendente dai social network. A sorpresa arriva anche Palmiro (Stefano Fresi), il fratello bipolare di Margherita e Achille, fuggito dalla casa di riposo. Quando il gruppo rimane improvvisamente senza connessione internet, tutti entrano nel panico...e le conseguenze saranno rocambolesche. I segreti e le convinzioni dei protagonisti verranno presto ribaltate, la "sconnessione" li metterà di fronte a tutte le loro insicurezze e dovranno resettare e ripartire.


Gatta Cenerentola fa il pieno: sette nomination ai David di Donatello




Gatta Cenerentola fa il pieno:

Sette nomination ai David di Donatello

Per la prima volta una pellicola di animazione
è in cinquina nella categoria "miglior film"

 
Miglior Film, miglior produttore, miglior musicista, migliore canzone originale, miglior suono, migliori effetti speciali e David giovani. Sono ben sette le categorie in cui è entrato in cinquina ai prossimi David di Donatello "Gatta Cenerentola", il film d'animazione tutto italiano prodotto da Mad Entertainment con Skydancers e distribuito in Italia da Videa, che in pochi mesi ha trovato un'accoglienza trionfale da noi come all'estero. Per la prima volta nella storia del più importante premio dedicato al cinema italiano un prodotto animato arriva in nomination per la statuetta più importante, quella per il miglior film, trovandosi a sfidare quattro pellicole tradizionali come "A ciambra", "Ammore e malavita", "La tenerezza" e "Nico 1988".
Presentato alla 74a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia in concorso nella sezione Orizzonti, Gatta Cenerentola ha messo d'accordo tutti, dal sud al nord. La pellicola, diretta da Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, dopo le recensioni entusiastiche dalla critica a partire dalla rivista americana Variety, che lo ha definito uno dei migliori film d'animazione degli ultimi anni, ha trovato un pubblico ampio ed eterogeneo.
Commossa la reazione dei produttori del film, Luciano Stella e Maria Carolina Terzi, che hanno puntato tutto su un'operazione complessa, un film di animazione per un pubblico prevalentemente adulto, con una forte vocazione partenopea ma in grado di abbattere qualsiasi barriera geografica. "Mad Entertaint – fanno sapere – desidera ringraziare l'Academy italiana per aver creduto così fermamente in un'opera innovativa come Gatta Cenerentola".



Scarica il trailer di GATTA CENERENTOLA


SINOSSI
Cenerentola è cresciuta all'interno della Megaride, un'enorme nave ferma nel porto di Napoli da più di 15 anni. Suo padre, ricco armatore della nave e scienziato, è morto portando con sé nella tomba i segreti tecnologici della nave e il sogno di una rinascita del porto. La piccola vive da allora all'ombra della temibile matrigna e delle sue perfide sei figlie. La città versa ora nel degrado e affida le sue residue speranze a Salvatore Lo Giusto, detto 'o Re, un ambizioso trafficante di droga che, d'accordo con la matrigna, sfrutta l'eredità dell'ignara Cenerentola per fare del porto di Napoli una capitale del riciclaggio. La nave, infestata dai fantasmi-ologrammi di una tecnologia e di una storia dimenticate, sarà il teatro dell'intera vicenda e metterà in scena lo scontro epocale tra la miseria delle ambizioni del presente e la nobiltà degli ideali del passato.  Il futuro della piccola Cenerentola e della povera città di Napoli sono legati ad uno stesso, sottilissimo, filo.



Scopri di più su GATTA CENERENTOLA sulla pagina Facebook ufficiale





This email was sent to info@enzofasoli.com
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Fosforo Press · Via N. Piccolomini 1 · Rome, Rm 00165 · Italy

RED CANZIAN: il nuovo album di inediti "TESTIMONE DEL TEMPO", contenente il brano sanremese "OGNUNO HA IL SUO RACCONTO". Da oggi al via da Milano l'instore tour... e dal 4 maggio in tour nei teatri!


RED CANZIAN
OGGI ESCE IL NUOVO ALBUM DI INEDITI
TESTIMONE DEL TEMPO
Un viaggio sonoro tra pop-rock e prog racchiuso in 13 brani
con testi a firma di RENATO ZERO, IVANO FOSSATI,
ENRICO RUGGERI, ERMAL META e molti altri!

L’album contiene il brano in gara al 68° FESTIVAL DI SANREMO
OGNUNO HA IL SUO RACCONTO

Da oggi al via da Milano l’instore tour
… e dal 4 maggio in tour nei teatri!

Oggi, venerdì 16 febbraio, esce il nuovo album di inediti di RED CANZIAN, “TESTIMONE DEL TEMPO(BMG / distribuzione Warner Music Italy), contenente anche “OGNUNO HA IL SUO RACCONTO”, brano presentato in gara al 68° Festival di Sanremo e che conferma ancora una volta la collaborazione artistica con Miki Porru.
Il video del brano, diretto da Sandro Cisolla e Alessandro Carlozzo, è online al seguente link: https://youtu.be/DvCqTKogxzk.
«Ci ho messo circa un anno per scrivere e registrare questo album… ma è probabilmente occorsa tutta una vita per “ricomporlo” dentro di me – così RED CANZIAN presenta il suo nuovo album di inediti – In ogni brano c’è infatti una qualche traccia della musica che ho amato e che mi ha fatto decidere, ancora ragazzo, che questa sarebbe stata la mia vita. Tracce di rock e di blues, delicate ballate acustiche e suoni ormai lontani, come quello del sitar, dei violoncelli o del mellotron, per arrivare poi al romanticismo del rock progressivo, che mi ha fatto crescere con i Capsicum Red e che ho ritrovato in “Parsifal”, il mio primo album con i Pooh. In “Testimone del tempo” c’è tutto questo e molto di più, grazie all’ispirazione dei grandi autori che hanno dato “parola” alla mia musica».
L’album “TESTIMONE DEL TEMPO” contiene 13 brani che riassumono il viaggio della carriera di Red Canzian, con chiari riferimenti ai suoi inizi all’insegna del rock, e vanta testi firmati da Renato Zero, Ivano Fossati, Enrico Ruggeri, Ermal Meta, Fabio Ilacqua, Vincenzo Incenzo, Gabriele Cannarozzo e Miki Porru.
Questa la tracklist di “TESTIMONE DEL TEMPO: “Ognuno ha il suo racconto”, “Cosa abbiamo fatto mai”, “La notte è un’alba”, “Reviens moi”, “Meravigliami ancora”, “Da sempre”, “L’impossibile”, “Quello che sai di me”, “Per cercare di capir le donne”, “Presto, tardi, forse, mai”, “Eterni per un attimo” feat. Aldo Tagliapietra, “Tutto si illumina”, “Cantico”.
Da oggi, venerdì 16 febbraio, Red Canzian incontra i fan in alcuni appuntamenti instore, queste le date ad ora confermate: oggi, venerdì 16 febbraio, al Mondadori Megastore di Piazza Duomo a MILANO (ore 18.00), domani, sabato 17 febbraio, al Mondadori Megastore di BOLOGNA (Via Massimo D’Azeglio 34/a – ore 18.00), domenica 18 febbraio al Mondadori Bookstore di GENOVA (Via XX Settembre 210 - ore 15.00), martedì 20 febbraio a La Feltrinelli di VERONA (ore 18.00), mercoledì 21 febbraio al Mondadori Bookstore di PADOVA (Piazza Insurrezione 3 - ore 17.30), giovedì 22 febbraio al Centro Commerciale Orio Center di BERGAMO (ore 18.00), sabato 24 febbraio al Centro Commerciale Il Faro di Giacciano con BaruchellaROVIGO (ore 17.00), il 26 febbraio al Mondadori Megastore di TORINO (Via Monte di Pietà 2 ang. Via Roma - ore 18.00), il 28 febbraio alla Discoteca Laziale di ROMA (via Giovanni Giolitti, 263 - ore 17.00), il 3 marzo al Centro Commerciale Centrum di BOLZANO (ore 17.00), l’8 marzo alla Galleria del Disco di FIRENZE (Piazza della Stazione - ore 18.30), l’11 marzo al Centro Commerciale Porto Grande di San Benedetto del TrontoASCOLI PICENO (ore 17.00), il 25 marzo al Centro Commerciale Emisfero di SileaTREVISO (ore 16.30). Il calendario instore è in costante aggiornamento e verranno aggiunte altre date nel resto dell’Italia.
Per i primi 100 fan presenti ad ogni instore, inoltre, verrà regalata una speciale mini-clessidra brandizzata.
E per chi non potrà incontrare Red Canzian di persona, sarà disponibile in esclusiva su Amazon la copia dell’album autografata. È possibile acquistare la propria copia al seguente link: http://amzn.to/2DQxj1a
È disponibile nei negozi tradizionali il primo 45 giri della carriera solista di Red Canzian, contenente una speciale ed esclusiva versione con orchestra, disponibile solo su vinile, del brano sanremese “Ognuno ha il suo racconto” e, sul lato B, Presto, tardi, forse, mai. Un’edizione limitata e numerata a 1000 copie contenente un originale vinile di colore azzurro, un assoluto must per tutti i fan!

Il 4 maggio da PADOVA partirà il tour nei teatri di “Testimone del tempo, uno spettacolo che racconterà il percorso musicale e la carriera di Red, dai suoi inizi fino ai giorni nostri, arricchito dalle immagini di personaggi e avvenimenti che hanno segnato la storia.  
Insieme a lui sul palco ci saranno: Chiara Canzian (vocalist, armonica e percussioni), Phil Mer (batteria, percussioni, piano e direzione musicale), Daniel Bestonzo (pianoforte, tastiere, fisarmonica), Alberto Milani (chitarre elettriche) e Ivan Geronazzo (chitarra elettrica, chitarra acustica e mandola).
«Sarò, in musica, parole e immagini, il testimone del tempo che ho vissuto – così RED CANZIAN presenta il tour – e in oltre due ore di concerto, attraverserò tutta la musica che ha accompagnato la mia vita, e non solo la mia. Un viaggio che inizia negli anni ’50 con il rock ‘n roll, per passare poi al beat, al prog, alla grande canzone d’autore, ai Pooh, alle mie canzoni».
È possibile acquistare i biglietti in prevendita online su TicketOne.it. Per informazioni: www.fepgroup.it

Queste tutte le date del tour, prodotto e organizzato da F&P Group:
4 maggio – Gran Teatro Geox di PADOVA
5 maggio – Gran Teatro Morato di BRESCIA
7 maggio – Teatro Nuovo Giovanni da Udine di UDINE
9 maggio – Teatro Creberg di BERGAMO
12 maggio – Teatro Colosseo di TORINO
13 maggio – Teatro Openjobmetis di VARESE
16 maggio – Teatro Augusteo di NAPOLI
18 maggio – Teatro Verdi di FIRENZE
19 maggio – Teatro Lyrick di ASSISI
20 maggio – Auditorium Parco della Musica di ROMA
22 maggio – Teatro Metropolitan di CATANIA
23 maggio – Teatro Golden di PALERMO
25 maggio – Teatro Team di BARI
27 maggio – Teatro degli Arcimboldi di MILANO

Red Canzian inizia la sua carriera musicale con la band rock prog Capsicum Red, in cui milita per tre anni, fino a quando, nel 1973, non si unisce ai Pooh come bassista. Insieme a loro percorre e segna 50 anni di storia della musica italiana, vincendo inoltre nel 1990 il Festival di Sanremo con il brano “Uomini Soli”. Con i Pooh, firma alcuni dei più grandi successi che hanno segnato intere generazioni e nel 2016 è tra i protagonisti della reunion per celebrare i 50 anni di storia della band. Nel 2018 torna con un grande e importante progetto solista che lo vede riabbracciare le sue origini rock!

Post più popolari