Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

18 dicembre 2014

Roma, 20 dicembre -Il fantasy in salsa greca al Festival Overlook - Cinemavvenire Film Festival a Roma fino al 21 dicembre


Sabato 20  dicembre
Il primo fantasy greco presentato dal regista greco Thanos Kermitsis, The Dragonphoenix Chronicles: Indomitable e il problema della casa in una metropoli come quella di Rio de Janeiro in Ficar aqui, presentato dai registi

Overlook 2014
Cinemavvenire Film Festival 
Roma, quartiere di San Lorenzo
12 - 21 dicembre 2014
Quinta edizione

Nono e penultimo  giorno domani – sabato 20 dicembre - di proiezioni e incontri dell'Overlook 2014, quinta edizione del Cinemavvenire FilmFestival, in corso a Roma, a ingresso gratuito - nel quartiere di San Lorenzo fino a domenica 21 dicembre. 


Tra le proposte di proiezioni di domani,  "Ta Xronika tou Drakofoinika: Adamastos (The Dragonphoenix Chronicles: Indomitable)", di Thanos Kermitsis, che sarà presente alla proiezione, alle ore 20:00 presso la Sala Teatro Pier Paolo Pasolini (via Cesare de Lollis, 20). Il film racconta la storia di un guerriero selvaggio che fugge dalla schiavitù ed i suoi ex padroni gli danno la caccia. Inizia così un pericoloso viaggio di ritorno in patria e da sua moglie. Quello che rappresenta uno dei migliori film fantasy di tutti i tempi – di fatto il primo film fantasy che sia mai stato realizzato finora in Grecia - è ambientato nel mondo di Elebros, creato dalla pluripremiata serie a fumetti "The Dragonphoenix Chronicles" di Yannis Roumboulias (che, nel film, interpreta il personaggio di Dragar). C'è tutto ciò che ci si aspetta da questo genere di film: personaggi brillanti, una storia avvincente, sangue, paesaggi incantevoli, un autentico stile fantastico. E c'è tanto di più ancora: se da un lato il regista abbraccia l'eredità della mitologia greca e dell'Iliade, dall'altro lo spettatore si ritrova totalmente immerso nell'epic fantasy di Peter Jackson e nella poetica dell'immagine di Zhang Yìmóu. Il tutto con una realizzazione low-budget.

Altro film di rilevanza della giornata di domani, "Ficar aqui" ("Staying Here"), di Lorena Atteret e Paolo Marelli, presenti alla proiezione, che sarà proiettato presso il Roma Meeting Center, Sala delle Aquile Randagie (Largo dello Scautismo , 1) alle ore 20:45. Jorge è un giardiniere di 50 anni e vive a Rio. Come moltissimi altri brasiliani arriva dall’entroterra ed è andato a vivere in città per motivi di lavoro. Jorge si sta costruendo la casa nella Favela di Vila Taboinha, dopo che il comune di Rio de Janeiro ha demolito, insieme a tante altre, la casa in cui viveva da ben 16 anni, per costruire una nuova strada, la ‘Transoeste’. Grazie alla storia di Jorge, scopriamo la storia di una persona che non si è arresa e che non ha paura di perdere tutto, di una persona che ha lottato per far valere i propri diritti fino all’ultimo istante, e che una volta persa la propria casa si è rimboccata le maniche per costruirsene un’altra.  In una metropoli come quella brasiliana, profondamente contraddittoria e marcatamente segnata dalla disuguaglianza sociale, cosa vuol dire perdere una casa?
Oltre 300 titoli, di cui 93 lungometraggi, giunti da oltre 50 Paesi nel mondo, 13 sezioni, di cui 8 competitive, 4 sale per le proiezioni. Questo è l’Overlook 2014 Cinemavvenire Film Festival, che propone anche una retrospettiva dal titolo Gillo Pontecorvo, tra cinema e vita, rassegna sul grande regista, fondatore e presidente onorario di CinemAvvenire. “Un’operazione culturale di portata internazionale  - sottolinea il direttore artistico Sergio Di Lino - che intende ricollocare uno dei quartieri di Roma storicamente più attivi nella promozione di orizzonti culturali alternativi. Lungo il lavoro di un anno, abbiamo selezionato il meglio della produzione indipendente internazionale, scegliendo fra oltre 2500 titoli, con l’obiettivo di proporre al pubblico un’antologia delle più innovative tendenze filmiche del contemporaneo”.


Le proiezioni della giornata si tengono anche presso il Roma Meeting Center alla Sala delle Aquile Randagie e alla Sala San Giorgio (Largo dello Scautismo, 1) con lungometraggi e cortometraggi provenienti da tutto il mondo. Il programma completo al link www.cinemavvenire.it


Tutti gli eventi e le proiezioni sono a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
Per informazioni e il programma intero di Overlook 2014:
www.cinemavvenire.it

LEV, Gaudí e Sagrada Família spiegati dal cardinale Lluís Martínez Sistach

Città del Vaticano, 17 dicembre 2014 – Un viaggio alla scoperta della Sagrada Família, capolavoro dell’architetto Antoni Gaudí, guidati dal cardinale Lluís Martínez Sistach, arcivescovo di Barcellona. Lo propone il nuovo volume della Libreria Editrice Vaticana Gaudí l’uomo l’artista il cristiano. “La pubblicazione di questo volume avviene in un momento propizio – scrive il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, nella prefazione dell’opera – quello cioè che segue il primo Sinodo sulla famiglia, svoltosi nel settembre di questo anno e precede la preparazione a quello del 2015: si incastona come una perla preziosa o come una tessera importante sulla posa del mosaico sinodale”.

La Sagrada Família è il capolavoro di Gaudí, che trasse ispirazione dalla natura, dalla Bibbia e dalla liturgia e che ha riversato in essa una ricchissima simbologia religiosa. Il volume si articola in quindici capitoli e tre parti, come tre sono le facciate della basilica, dedicate alla Natività, alla Passione e alla Gloria di Gesù Cristo. “Queste pagine non hanno altra finalità se non quella di aiutare i lettori ad accompagnare l’architetto lungo il suo cammino che, a mio avviso, trova il suo simbolo nelle tre facciate della Basilica: quella della Natività, o della gioventù vivace di Gaudí; quella della Passione, o del suo incontro con la sofferenza, illuminato dalla passione, morte e risurrezione di Gesù Cristo; infine quella della Gloria, o dell’entrata nella luce di Dio, della quale è preparazione e garanzia dell’intera vita cristiana nello Spirito. Tre sono le facciate del tempio, tre le parti di cui si compone questo piccolo libro” spiega l’autore nell’introduzione.

CONFERENZA STAMPA ALLA CAMERA PER LA PRESENTAZIONE 8 ED. TULIPANI DI SETA NERA – TEMA “RELIGIONI”

CONFERENZA STAMPA ALLA CAMERA
PRESENTAZIONE 8 ED. TULIPANI DI SETA NERA
TEMA RELIGIONI

Il 16 dicembre alle ore 11,30 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati in Roma è stata presentata l'Edizione 2015 del Festival internazionale di cortometraggi sulla diversità "Tulipani di seta nera - Sorriso diverso".
Ha presenziato la matineé dedicata al tema dell'Integrazione Religosa, Christian Floris, storico e sempre gradito conduttore del Premio nelle sue varie manifestazioni, hanno partecipato come relatori Claudio Procaccia, Direttore del Dipartimento di Cultura Ebraica di Roma, l’On. Khalid Chaouki, coordinatore inter gruppo immigrazione, Claudio Marazziti Presidente del Comitato Diritti Umani della Camera dei Deputati, Georges de Canino che attraverso le espressioni artistiche ha dato valore alle persone vittime di persecuzioni religiose, Antonella Martinelli, autrice RAI di "A sua immagine" e "Porta a Porta", Paola Tassone, ideatrice del Premio ed artista che con passione e intelligenza ci ha raccontato le motivazioni del Premio. Ha inoltre partecipato Diego Righini, responsabile del Premio.

È intervenuto nel dibattito Pino Leoni, regista musicale che ha dato voce agli esclusi con un documentario.
La matinée è stata densa di spunti operativi e non solo, entrando nel vivo del termine intolleranza sulla quale ciascuno dei partecipanti ha potuto esprimere il proprio pensiero e la propria esperienza.  Ne è emerso un affresco corale tutt'altro che ripetitivo e banale che ha messo in luce l'importanza del rendere partecipe il grande pubblico degli episodi di intolleranza attraverso mezzi e strumenti che siano fruibili anche dalle giovani generazioni, ma senza mai misconoscere pensieri ed emozioni positive per costruire percorsi possibili di rinascita e cambiamento.
Procaccia ha messo in evidenza con grande competenza non solo legislativa e storica ma anche psicologica, quanto sia complesso e difficile per un popolo che ha vissuto in schiavitù per intere generazioni, conquistare la libertà senza dover affrontare tutti i fantasmi interiorizzati nella psiche, lavoro quantomai complesso che, per essere efficace, necessita di essere affrontato da più fronti in una collaborazione sinergica fra diverse competenze.
Marazziti ha esposto l'importanza di far coesistere tutte le religioni senza suddivisioni che si manifestano anche in una comunicazione foriera di pregiudizi laddove si parla in termini di "voi e io"e il termine "noi" viene eluso, principio è frase che a livello storico ha generato i peggiori crimini.
L’On. Khalid Chaouki ha mostrato in maniera molto efficace quanto questa mattina sia stata fonte di gioia per lui, che, mussulmano, si è trovato seduto in mezzo ad un cattolico ed un ebraico a discutere con loro di ipotesi future e soluzioni che vedano tutti uniti per un fine comune. Antonella Martinelli ha raccontato le sue esperienze nel settore dell'informazione come giornalista inviata in vari paesi, fra cui il Libano ed ha auspicato una maggiore attenzione ai temi religiosi attraverso i media anche con trasmissioni come quella registrata da Roberto Benigni, che pur non essendo un religioso, nel periodo delle festività natalizie ha funto da veicolo per aprire la strada a personalità più rappresentative nel campo della fede e della religione.Georges de Canino ha offerto una testimonianza diretta della sua esperienza di vita, iniziata quando da bambino veniva chiamato alla lavagna per rappresentare con le immagini, parole e termini di un'altra lingua e di altri popoli in modo che tutti potessero essere in grado di comprendere.Sono stati poi affrontati i temi della Bibbia, della Torah come primo testo di economia che indica percorsi da intraprendere per migliorare la coesistenza pacifica fra popoli e per contribuire ad una migliore gestione del potere monetario. Paola Tassone ha illustrato gli aspetti più pregnanti del Premio 2015 e con eleganza ci ha introdotti alla comprensione più ampia del Premio stesso descrivendone le caratteristiche e l'importanza in termini di visibilità per portare alla luce del grande pubblico problemi ben lungi dall'essere risolti e per ipotizzare soluzioni possibili, dove, come già espresso, la sinergia è la via Maestra per costruire strade efficaci e la collaborazione fra competenze diverse, è il motore per far partire la complessa e non sempre semplice macchina della coesistenza pacifica fra popoli.
http://webtv.camera.it/evento/7323, per info sul regolamento festival 2015 www.tulipanidisetanera.it

 di Paola Dei

17 dicembre 2014

Concerto TONI ESPOSITO 19 dic - Spettacolo teatrale MALAFIA 22 DIC

ITALIANS FOR DARFUR          
 
Venerdì 19 dicembre 2014
ore 21:00
Centro Culturale  Elsa Morante
(p.zza Elsa Morante/ via Carlo Emilio Gadda – Eur Laurentino)

Concerto di

Toni Esposito 
In Solidarietà per il Darfur

L'ingresso è gratuito. Chi voglia sostenere Italians for Darfur potrà lasciare una sottoscrizione.

Musica e solidarietà, questo il connubio che anima l'evento per il Darfur in programma venerdì, 19 dicembre, alle 21, al Centro culturale 'Elsa Morante' all'Eur.
Tony Esposito, testimonial dell'associazione Italians for Darfur, accompagnato dai musicisti Paki Palmieri, Sasà Flauto e Antonio Bruno, sarà il protagonista del concerto di Natale per sostenere i progetti umanitari in Sudan.
La serata sarà anche caratterizzata dalla performance di Roberta Parravano, danzatrice e coreografa, che da circa 10 anni si dedica alla ricerca etnocoreutica delle danze tradizionali del Centro e Sud Italia. 
Il concerto sarà l'occasione per lasciarsi trasportare dalle emozioni e dal ritmo della buona musica dell'artista partenopeo, ma anche e soprattutto per riflettere e prendere coscienza di quello che succede in questa regione del Sudan che conta oltre 2 milioni di profughi e 300 mila vittime dal 2003 ad oggi.
In collaborazione con il Municipio IX, Italians for Darfur ha attivato uno sportello di assistenza gratuita per rifugiati e richiedenti asilo presso la sede del servizio sociale di Via Ignazio Silone 100


Sabato 20 Dicembre ore 18:00  
3° padiglione
STORIA DELLA POESIA ROMANESCA
Conferenza-spettacolo con l’Accademia Romanesca.
A cura dell’Ass. Cult. Racconti Teatrali.
Chiacchierata quasi seria su nascita, crescita e declino del dialetto romanesco in versi: soccombere alle ingiurie dei media, o resistere, resistere, resistere?

Con Maurizio Marcelli, Maurizio Navarra, Bruna Gasperini.
alla chitarra Gabriele Polesel
Ingresso libero




Lunedì 22 dicembre 2014
ore 20:30

Il Municipio IX e La Stella di Lorenzo organizzano:

NATALE SENZA MAFIE

spettacolo teatrale
MALAFIA
di e con
Michele CASTELLANO
Malafia è lo scontro drammatico tra il nobile idealismo che pervade il movimento anti-mafia e il crudele pragmatismo dell’organizzazione mafiosa.
Michele, tornato in Sicilia dopo gli studi, ha trasformato il palcoscenico del suo teatro nella ribalta da cui elevare, insieme ai suoi compagni di avventura, una forte denuncia sociale contro la mafia e le sue infiltrazioni nella società civile.


Serata di raccolta fondi a favore di corsi sulla cittadinanza responsabile nelle scuole superiori del Municipio 9.
Contribuzione volontaria consigliata: € 10,00

Info e Prenotazioni: prenotascuola.municipio9@gmail.com

Programma:

Ore 20.30
Presentazione dell'e book: MAMMAMAFIA, Il welfare lo pagano le mafie, ne parlano Raffaele Lupoli (Giornalista - Associazione daSud) e Domenico Durastante (Assessore alla Legalità del Municipio Roma IX);

Ore 21,00 
Donazione di un defibrillatore all'ASD IL PONTE da parte del Liceo Cartesio, breve dimostrazione;

21.30
Spettacolo Teatrale: MALAFIA di e con Michele CASTELLANO
Spettacolo vincitore del 3° premio nel Festival Dirittinscena 2014.




14 dicembre 2014

Tanti applausi al Festival di Cuba per il doc "Archivio Segreto Vaticano" del CTV

Archivio Segreto Vaticano
del Centro Televisivo Vaticano
Lunghi applausi a Cuba
per il doc nel focus organizzato dalla
Fondazione Ente dello Spettacolo e Roma Lazio Film Commission

Mille persone hanno assistito, venerdì 12 dicembre 2014, alla proiezione del documentario Archivio Segreto Vaticano. Un viaggio nella storia diretto da Lucas Duran e prodotto dal Centro Televisivo Vaticano (CTV), evento speciale al 36° Festival Internacional del Nuevo Cine Latinoamericano de La Habana, festival tra i più importanti e seguiti dell’America Latina. Passato in anteprima internazionale come evento speciale di apertura del XVIII Tertio Millennio Film Fest, il documentario del CTV che mostra – con la voce narrante di Giancarlo Giannini – in maniera inedita i luoghi e i documenti della Storia (come il codice originale del processo a Galileo Galilei) custoditi accuratamente nell’Archivio della Santa Sede, è stato lungamente applaudito ieri al Cinema Riviera di La Habana. A introdurre il film è stato Cesare Cuppone, Direttore della fotografia nonché primo operatore papale del CTV, che ha raccontato anche la sofisticata tecnica di ripresa e produzione: una troupe composta da sei persone ha filmato per un mese realizzando circa 30 ore di girato, con telecamere Sony HDW 650, con ottiche Canon HD Broadcast 17x standard e grandangolare, nonché Dolly cinematografico con binari modulari e Jimmy jib CamMate da 7 metri.  Il CTV ha, inoltre, fatto ricorso alla SteadyCam e ad alcune immagini riprese da elicottero. Presente in sala ieri a La Habana anche mons. Dario E. Viganò Direttore del Centro Televisivo Vaticano. L’evento speciale Archivio Segreto Vaticano. Un viaggio nella storia si è svolto nei due giorni di focus dedicato al cinema italiano al Festival di Cuba organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo e dalla Roma Lazio Film Commission. Prospettiva Italia è infatti la rassegna pensata per promuovere il cinema italiano in America Latina, per valorizzare giovani autori emergenti che hanno messo in campo anche scelte produttive innovative e coraggiose, come ha poi ricordato il regista Roan Johnson nell’introdurre il suo film Fino a qui tutto bene, già trionfatore alla 9. edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. Oltre al film di Johnson sono stati presentati al Cinema Riviera di La Habana Io, Arlecchino di Matteo Bini e Giorgio Pasotti, I nostri ragazzi di Ivano De Matteo e Smetto quando voglio di Sydney Sibilia. Sabato 13 dicembre, invece, si è svolto il Convegno Internazionale Panorama Italia. Shooting, Production, Industry.

Post più popolari