Agenzia Stampa Aspapress

Autorizzazione Tribunale di Forlì 6/91 del 8 marzo 1991 - Anno XXX - Registro Nazionale della Stampa 02659 - Registro Operatori Comunicazioni n. 1187 - Direttore Editoriale e responsabile Enzo Fasoli - Casella postale 19152 - 00173 Roma Cinecittà est - Responsabile dati: Carlo Carbone - Capo redattore Cristiano Rocchi. Associazione Periodici Associati: Presidente Enzo Fasoli - Responsabile settore: Angelo Misseri - Redazione Daniela Zappavigna.

28 novembre 2014

King Holidays: Capodanno sulle orme di Dracula


"Che razza d'uomo è questo, o che razza di creatura con sembianze d'uomo? Sono sopraffatto dal terrore di questo luogo orribile. Ho paura – una paura opprimente – e per me non c'è via di scampo; sono circondato da orrori ai quali non oso neppure pensare".
Bram Stoker – Dracula (1897)

Chi ha detto che l'orrore e i vampiri vanno in scena solo ad Halloween? In occasione di Capodanno, King Holidays dedica agli amanti del genere "La Leggenda di Dracula" un insolito pacchetto alla scoperta della Romania, per ripercorrere tutte le tappe che hanno ispirato Bram Stoker, il padre artistico del Conte Dracula. 

Si comincia con Bucarest, la Piccola Parigi, dove è ancora possibile respirare i fasti della "Belle Epoque", grazie agli eleganti viali alberati, ai palazzi in stile liberty e a monumenti straordinari come l'Arco di Trionfo in Soseaua Kiseleff.

Il tour prosegue alla scoperta dei luoghi simbolo della leggenda: uno di questi è lo spettrale Castello di Bran, al confine tra la Valacchia e la Transilvania. La fortezza si erge sopra una parete rocciosa, domina il villaggio sottostante ed è caratterizzata da un'atmosfera suggestiva... almeno di giorno, perchè al chiaro di luna, viene avvolta da una fitta nebbia e cade nel silenzio più profondo. E' a questo punto che Dracula si palesa ai suoi ospiti, offrendo loro un calice di vino rosso sangue e accompagnandoli a visitare le segrete del Castello, che custodiscono le prigioni e la sala delle torture...

Ricerca Duracell e gioco attivo - In Italia un bambino su quattro è schermo-dipendente

TABLET E SMARTPHONE SCALANO LA CLASSIFICA DEI GIOCHI PREFERITI: IN ITALIA UN BAMBINO SU QUATTRO È SCHERMO-DIPENDENTE

Secondo uno studio commissionato da Duracell 8 famiglie su 10 privilegiano il gioco davanti ad uno schermo. Ma in molti genitori cresce la voglia di tornare ai giochi attivi e manuali


Quasi un bambino su quattro (22,7%) in Italia passa circa 3 ore e mezza del suo tempo davanti a uno schermo, sia esso del pc, di un tablet o di uno smartphone, a fronte di una media rilevata negli altri Paesi (Inghilterra, Francia, Germania e Russia) del 9,3%.
È il dato che emerge da una ricerca[1] commissionata da Duracell per comprendere le abitudini di gioco delle famiglie. L’87% degli intervistati (quasi 9 su 10), ammette di giocare sempre più sui dispositivi dotati di video a discapito di altre attività più tradizionali.

La ricerca, condotta da Censuswide in Italia, Inghilterra, Francia, Germania e Russia, ha rilevato la forte crescita dei nuovi giochi digitali ma, a fianco a questa tendenza, ha anche evidenziato il desiderio di trovare un’alternativa a questo tipo di attività. Così, nonostante i giochi su schermo siano i protagonisti indiscussi dei pomeriggi in casa, il 60% delle famiglie intervistate si dichiara disponibile ad accogliere un’alternativa diversa dal gioco digitale e a trascorrere più tempo all’aria aperta. Quasi la metà (47%) degli intervistati giocherebbe ai classici giochi di società, mentre il 43% trascorrerebbe volentieri del tempo a raccontare favole ai propri bambini.

Ma quali sono le alternative ai giochi digitali preferite dai bambini? Tra i giochi attivi riscontrano ancora un grande successo le costruzioni (56,3%), seguite dall’andare in bicicletta (51,6%), dipingere (40,4%) e cucinare (40,2%), mentre le bambole ed i trenini si fermano a quota 22%.


La novità scandinava di Gioseppo

Dalla Norvegia con furore: una slipper per tutti!

Svegliarsi tra la quiete dei monti ed osservare la brina che leggiadra si posa sul paesaggio, circondati dall’avvolgente profumo della cioccolata calda appena preparata e dal soffuso crakkle-crakkle del caminetto acceso...

L’inverno è ormai alle porte e al Natale manca davvero poco, ma con Gioseppo è subito realtà! Basta indossare le calde slippers norvegesi del brand spagnolo per venire immediatamente trascinati in questa magica atmosfera.

Fiocchi di neve, stelline, sapienti intrecci e simpatici batuffoli di neve animano le delicate slippers di Gioseppo, portando in tutte le case un po’ di romanticismo e calore tipici dello stile nordico.

Quest’anno grandi e piccini potranno coccolarsi in calde pantofole morbide e trendy, soffici proprio come un fiocco di neve ed accoglienti come l'abbraccio di Babbo Natale.

Le allegre fantasie si posano su una fiammante nuance rossa ed una caliente tonalità blu, che accendono in un baleno l'atmosfera natalizia.

Le collezioni flexi: sotto l'Albero il regalo perfetto per l'amico... A quattro zampe

Anche i nostri cani meritano un regalo perfetto per il Natale alle porte.
A pensarci c’è l’azienda tedesca Flexi, leader nella produzione di guinzagli allungabili, che quest’anno propone due gamme per soddisfare i gusti di tutti: la linea VARIO, ideale per gli appassionati di design e hi-tech e la New Classic, perfetta per chi adora i tratti classici e semplici.

L’ECCELLENZA A PORTATA DI MANO - Eletto Product Design 2014 ai Red Dot Award e campione di innovazione e design nell’ultima edizione dell’International Forum Design, il guinzaglio VARIO è il regalo ideale per chi vuole stare un passo davanti a tutti. Personalizzabile e su misura per ogni esigenza, il VARIO sorprende per la vasta gamma di accessori disponibili, come la cinghia con luci led e il sistema d’illuminazione anteriore e posteriore, che garantisce la massima sicurezza e visibilità. Il comfort per Fido aumenta con la “soft belt” che evita gli strattoni al collo e grazie alle forme ergonomiche, antiscivolo e regolabili alla dimensione della mano. Segue le mode del momento con sei colori brillanti e pensa anche agli inseparabili di piccola taglia con la speciale doppia cinghia.

Luxury Xmas al Romeo hotel di Napoli

IL NATALE AL ROMEO HOTEL DI NAPOLI TRA LUSSO, ELEGANZA E LE IMMANCABILI
DELIZIE GASTRONOMICHE DELLO CHEF SALVATORE BIANCO

Romeo hotel
 
Al ROMEO hotel si respira aria di Natale tra stimoli visivi, olfattivi e soprattutto gustativi. Il programma dei festeggiamenti dell'hotel più esclusivo di Napoli, addobbato per trasportare gli ospiti nell'atmosfera natalizia, prevede il Cenone della Vigilia e il Pranzo di Natale, con due menu che strizzano l'occhio alla tradizione napoletana e al contempo la innovano, grazie agli spunti creativi dell'Executive Chef Salvatore Bianco, 1 stella Michelin.

Il Romeo hotel si trasforma per il periodo delle feste: la facciata di cristallo si arricchisce di suggestive luci candide; gli ospiti sono accolti da una ricercata selezione musicale a tema e da una fontana a cascata che compone disegni e messaggi natalizi; meravigliosi addobbi ed elegantissimi alberi di Natale sono diffusi nelle aree comuni dell'hotel; e le tipiche caldarroste, arrostite a regola d'arte, sono sempre a disposizione degli ospiti, che potranno gustarle davanti allo scoppiettante camino.

Travel&Food: 2/3 Dic alla BTO consulenze gratuite 1:1 con esperti IgersItalia



logo BTO
   


LOGO IGERSITALIA
BTO - BUY TOURISM ONLINE 2014
  
LA PASSIONE FOTOGRAFICA SOCIAL,
TRA TRAVEL E FOOD 
Anche quest’anno l’associazione Instagramers Italia partecipa al più importante evento nazionale dedicato al turismo online. Per tutti gli amanti della fotografia attraverso Instagram due “cassette degli attrezzi” incentrate sui temi Travel e Food, l’iniziativa di formazione gratuita 1:1 “Ask the experts” sulle tematiche di settore e la mostra fotografica con i migliori scatti del contest #Italiaintavola. 
Nel corso della manifestazione verranno inoltre  annunciate tutte le novità e le iniziative del mondo Instagramers Italia per il 2015
Usa il codice sconto INSTA150 e risparmia il 38% sul biglietto di ingresso
Prenota un incontro 1:1 con gli esperti di Instagram!
http://www.buytourismonline.com
2-3 dicembre 2014
STAND n.15 Padiglione Spadolini
Firenze, Fortezza da Basso, viale Filippo Strozzi 1


Anche quest’anno Instagramers Italia sarà presente aBTO – Buy Tourism Online, il più importante evento nazionale dedicato al turismo online in programma per il 2 e il 3 dicembre alla Fortezza da Basso, Firenze.
Diverse le iniziative organizzate dall’associazione per la due giorni toscana e dedicate a tutti gli amanti della fotografia attraverso Instagram, a partire dalle “cassette degli attrezzi” su Travel e Food, due tra i temi più ricorrenti e “caldi” delle gallerie Instagram.

Il 2 dicembre alle 10:40 nella Focus Hall 4 Emma Barreca, Nicola Carmignani e Gianpiero Riva presenteranno, con la Cassetta degli attrezzi  “Destination Instagram”, idee, consigli e analisi di best practice per imparare a progettare esperienze di viaggio e di racconto del territorio attraverso le immagini, coinvolgendo influencer e community.


Al via #35Modernart, la prima digital exhibition rivolta a 35

Una mostra fotografica digitale per scegliere le migliori opere d’arte ispirate al caffè realizzate dai migliori talenti di NABA. Il popolo di internet è chiamato a esprimere il proprio giudizio estetico e premiare il miglior artista dal proprio smartphone


Dopo il successo della live exhibition allo Spazio Borsi di Milano, #35MODERNART sbarca sul web e diventa la prima digital exhibition dedicata alle migliori opere d’arte ispirate al caffè che il popolo del web è chiamato a votare. Promossa Nescafé® Dolce Gusto® e NABA, l’exhibition vede protagoniste 35 opere realizzate da 35 giovani talenti internazionali, dal Messico alla Cina, dalla Turchia a Santo Domingo. Tutti gli internauti, dopo averla ammirata online su www.35modernart.it possono esprimere il proprio giudizio estetico e votare fino al 5 dicembre la migliore opera.

Università di Pavia: Nasce universitiamo.eu la prima piattaforma italiana di crowdfunding per sostenere la ricerca









Chiunque potrà contribuire alla ricerca scientifica.
Il primo Ateneo italiano, e tra i primi al mondo, ad aprirsi al finanziamento on line con un proprio strumento. Una formula innovativa per realizzare progetti in grado di migliorare la vita di tutti noi


PAVIA: Con i suoi 654 anni di storia, l’Università di Pavia è  il primo Ateneo italiano, e tra i primi al mondo, ad aprirsi con un proprio strumento alla formula del crowdfunding ‒ riletto in chiave innovativa ‒ per sostenere una ricerca scientifica di frontiera, capace di migliorare la vita di tutti noi.


Universitiamo by UNIPV è la prima piattaforma italiana di “CrowdResearching”, dove chiunque può contribuire alla ricerca scientifica, in diversi modi: con una donazione, con un suggerimento per i progetti più meritevoli, con indicazioni per migliorarli.

L’obiettivo è quello di creare nel tempo una grande comunità scientifica: verso un futuro da protagonisti, sostenibile, inclusivo. La piattaforma mira anche a sostenere giovani ricercatori promettenti, team di ricercatori senza risorse, filiere di eccellenze che hanno bisogno di svilupparsi. Progetti cui manca magari l’ultima quota essenziale di finanziamento per poter decollare, e realizzare così soluzioni e scoperte di cui potrebbero beneficiare interi settori della società. Migliorando la vita di molte persone.
Un Rettore lungimirante, una governance innovativa, una comunità creativa sono gli ingredienti che hanno permesso all’Università di Pavia di dotarsi per prima in Italia e tra le poche al mondo di un proprio strumento istituzionale dedicato al crowdfunding reward based, basato cioè su donazioni pure. Confrontandosi così con una opportunità di cui molti parlano, ma che pochi davvero praticano. E investendo per andare oltre la raccolta di fondi, per aprire una ricerca universitaria italiana di altissima qualità alla società internazionale e allargare cosi la propria comunità di riferimento.
Oggi, venerdì 28 NOVEMBRE, si è svolto il click day per una prima batteria di progetti di grande ricaduta sociale che è stato lanciato dal Rettore Fabio Rugge in occasione della cerimonia di inaugurazione dei corsi di Dottorato di Ricerca, alla presenza della Dottoressa Fabiola Gianotti, prossimo Direttore del CERN di Ginevra.

"Il Salvatori 2015" festeggiato dai più grandi artisti dello spettacolo italiano

Non è stata una presentazione letteraria come tutte le altre, quella di mercoledì scorso al RistoRarte Margutta di Roma che ha avuto come protagonista assoluto un professionista doc: Dario Salvatori. 
Il noto critico musicale, circondato da amici, colleghi e fans, ha presentato "Il Salvatori 2015", ottenendo enormi consensi. 
Una nuova edizione arricchita e aggiornata, in due volumi, con indici ragionati dell’ormai imperdibile «Dizionario della Canzone» con oltre 12.000 titoli con autori, interpreti, storia e aneddoti. 
Nel corso della serata, organizzata con competenza da Everland di Maria La Pira e Daniela del Moro, si sono presentati i nomi più apprezzati quotati dello star-system, tutti accolti con garbo ed eleganza dall'ufficio stampa Giuseppe Zaccaria. 

Ripubblichiamo un bellissimo articolo scritto per il prestigioso dancehallnews.it

"Dancing Dream - Il Sogno di mia Madre". Da film a Concorso Nazionale.



Nelle giornate del 29 e 30 novembre si terrà, al Pala Vignola di Caserta, la prima tappa del Concorso Nazionale di Canto e Danza, evento organizzato per la selezioni di artisti e ballerini per il film di nuova produzione “Dancing Dream – Il Sogno di mia madre”. Il Concorso prevede un tour nazionale, con tredici appuntamenti, tra novembre e il maggio prossimo, prima della finale a Roma di luglio 2015. L’iniziativa, coordinata da Alessio Mataldi, è stata presentata lo scorso 5 novembre a Caserta. 
“Dancing Dream - Il sogno di mia madre”, ispirato a una storia vera, prende vita grazie all’idea di Enzo Fasoli; il film racconta la vita di una ragazza in conflitto con la madre, la quale vorrebbe per lei un futuro da ballerina; la ragazza tuttavia non vuole affatto assecondare il suo desiderio, perciò scappa. La morte improvvisa della madre provoca in lei un grande senso di colpa per aver ignorato la sua volontà; si avvicina allora alla danza e con lo studio riuscirà a diventare una ballerina. L’idea del film è dunque quella di mescolare l’amore per la danza e per la vita, in un binomio pressoché indissolubile per chi ama questa disciplina dura ed affascinante. 
Per la composizione del cast necessario alle riprese, si è scelto di trasformare un semplice casting in concorso nazionale, itinerante, con una sezione di ballo e una di canto. La sezione di danza è aperta sia alle scuole di danza che ai privati, e che ospita i molteplici stili di danza: dalla classica all’hip hop e breakdance, dal moderno ai balli latino-americani. La partecipazione è aperta a tutti i ballerini dai 7 anni di età in su. Al termine del concorso generale, saranno circa 700, tra ballerini e ballerine, i candidati scelti per partecipare alle riprese. La sezione di canto porterà invece a definire un gruppo di 12 cantanti per la composizione della colonna sonora del film; non solo cantanti emergenti, ma anche volti noti prenderanno parte al progetto. Le musiche saranno poi incise su cd e raccolte in un dvd musicale.

Dal 2 all' 8 dicembre Auditorium Conciliazione Roma si celebrano i 40 anni di "Aggiungi un posto a tavola"


AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA
40° ANNIVERSARIO

Festeggiamenti a Roma dal 2 all’8 dicembre 2014 e
tour in altre città italiane

commedia musicale di GARINEI e GIOVANNINI scritta con IAIA FIASTRI
liberamente ispirata a After me the deluge di David Forrest
musiche di ARMANDO TROVAJOLI coreografie originali di GINO LANDI

regia e coreografie riprodotte da FABRIZIO ANGELINI


Dopo il grande successo della stagione 2013-2014, la Compagnia dell’Alba, in co-produzione con il Teatro Stabile d’Abruzzo, porta nuovamente in scena la commedia musicale italiana più famosa al mondo, AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA, scritta da Garinei e Giovannini con Iaia Fiastri nel 1974, con le musiche di Armando Trovajoli, attraverso una tournée che partirà dalla metà di novembre 2014 e, fino a febbraio 2015, toccherà importanti città italiane tra cui: Genova (Teatro Politeama) dal 21 al 23 novembre, Torino (Teatro Alfieri) dal 25 al 30 novembre, Roma (Auditorium Conciliazione) dal 2 all’8 dicembre, Mestre (Teatro Toniolo) dal 26 al 28 dicembre, Imola (Imola Teatro) dal 31 dicembre al 6 gennaio, Bologna (Teatro Duse) dal 16 al 18 gennaio, Trieste (Teatro Rossetti) dal 5 all’8 febbraio.

Gruppo Cevico e San Patrignano: alleanza per il sociale

Il Gruppo Cevico e la Comunità di San Patrignano stringono un’importante alleanza con l’obiettivo  qualificare e promuovere i vini del territorio riminese e, contestualmente, aiutare i ragazzi della Comunità a reinserirsi professionalmente. Le due realtà hanno sottoscritto un accordo nel quale si impegnano a mettere in rete risorse, relazioni e competenze con l’obiettivo di esprimere le potenzialità di una zona che può sfruttare la sinergia tra turismo e qualità della produzione di vino.
È di fatto una collaborazione tra due sistemi che hanno obiettivi diversi ma una visione unitaria della viticoltura. Da una parte la realtà sociale della Comunità di San Patrignano che ha coniugato negli anni un’opera preziosa di reinserimento professionale con la valorizzazione del lavoro della terra e del vigneto e dall’altra la comunità di soci viticoltori custode di un patrimonio di vigne che rappresenta un valore economico e paesaggistico per i colli riminesi.  
L’accordo nasce da un comune interesse allo sviluppo del territorio complice anche la vicinanza tra i vigneti intorno a Coriano coltivati dai soci della Cantina dei Colli Romagnoli di Pian della Pieve – la cooperativa di primo livello del Gruppo Cevico- e le vigne di proprietà della comunità di San Patrignano.                                

27 novembre 2014

Tacco12!...SI NASCE: la terza edizione dal 5 dicembre su DeejayTv!


Grandi novità per l'originale show ideato e prodotto dalla Libero Produzioni Televisive, che vede protagoniste donne e ragazze appassionate di scarpe.
Confermatissima, alla conduzione, Cristina De Pin. I casting del programma, che si stanno svolgendo in tutta Italia, stanno riscuotendo un’ottimo successo, grazie anche alla partnership con Klepierre, società leader nella gestione di centri commerciali.

La prima tappa, svoltasi presso il Romagna Shopping Valley, ha selezionato numerose ragazze che saranno protagoniste nelle prossime puntate di Tacco12!…si nasce su DeejayTv.
Diverse le novità della terza edizione. Tra queste troviamo una giuria a rotazione, che si comporrà di noti imprenditori ed esperti tecnici del mondo della moda e del settore calzaturiero ed una special guest femminile che, ospite della puntata, andrà a formare il trio della giuria di Tacco12!…si nasce.

Nei Disney Store Europei arrivano i "Disney Tsum Tsum"

LA "DISNEY TSUM TSUM MANIA" FINALMENTE ANCHE NEI DISNEY STORE EUROPEI!

#tsumtsum

I nuovi peluche collezionabili dei personaggi Disney più amati arriveranno  nei Disney Store a partire dal 27 novembre per ripetere il grande successo ottenuto in Giappone e USA e conquistare i tween e i teenager di tutta Europa.  


Disney Store ha svelato oggi la nuova mania: i “Disney Tsum Tsum”, in vendita in Italia dal 27 novembre sia negli store fisici che online. Questi nuovi peluche collezionabili, che hanno le sembianze dei personaggi Disney più amati (da Topolino a Minnie a Paperino o Pippo) hanno già  conquistato migliaia di fan in Giappone e USA.  Nel corso del 2015 ogni mese porterà con sé nuovi personaggi che andranno a incrementare la collezione.  Disponibili in tre misure (grande, medio e piccolo)  gli Tsum Tsum hanno una caratteristica che li rende davvero unici:  si possono tutti impilare uno sopra l’altro, non a caso in giapponese  “Tsum-Tsum” significa  “Impila –Impila” e la loro creazione  nasce dall’arte zen di impilare le pietre.

L’azienda vinicola di Andrés Iniesta approda su Airbnb

Airbnb, azienda leader nel settore dell’ospitalità alla base di una community a livello globale, annuncia che Andrés Iniesta, una delle più famose star del calcio al mondo, sta per diventare host su Airbnb. Il campione dell’FC Barcelona e della nazionale spagnola darà il suo benvenuto agli ospiti Airbnb nella Bodega Iniesta, l’azienda vinicola di famiglia, nella sua città natale, Fuentealbilla, in Castile-La Mancha, Spagna.
 
(Crediti fotografici: Bodega Iniesta)

La Malesia a l'"Artigianato in Fiera"

Dal
29 novembre all' 8 dicembre 2014 Fiera Milano, Rho-Pero

In occasione della manifestazione “L’Artigiano in Fiera 2014” la Malesia porta a Milano il meglio dell’artigianato tradizionale con un’esposizione all’interno del padiglione "Paesi del Mondo". La fiera, organizzata  da Ge.Fi. - Gestione Fiere Spa a Fiera Milano (Rho-Pero), sarà aperta al pubblico dal 29 novembre all’8 dicembre 2014.

Il Ministero del Turismo e della Cultura della Malesia (MOTAC) ha supportato molti imprenditori locali, artigiani, gallerie e artisti per promuovere e commercializzare i prodotti a livello internazionale partecipando a differenti fiere rivolte sia ai consumatori sia agli addetti ai lavori.

A “L’Artigiano in Fiera 2014” saranno presenti 4 brand selezionati dalla Malaysian Craft: Ruzz Gahara e Bujin L Batik dallo stato del Kelantan, Dimu Design dalla capitale Kuala Lumpur e Atma Alam proveniente dal Kedah. 
Questi designer hanno partecipato a molti eventi internazionali per promuovere e vendere i propri manufatti realizzati con la tecnica del batik su tessuti preziosi come la seta e anche su cotone. Saranno inoltre esposti una serie di accessori di moda, sempre scelti dalla Malaysian Craft, come quelli di: Intan Nadia e RF Trading che utilizzano le perle e rappresentano l'unicità del Sabah; Paulini Nusantara con elementi in peltro provenienti da Selangor e di Livan Jaya con creazioni ispirate alle varie etnie e tradizioni del Sarawak, nel Borneo malese.

Sasso Marconi ricorda la Strage del "Salvemini" con un concerto 'a cori unificati'

Due cori per il “Salvemini”

La città di Sasso Marconi ricorda la strage dell’Istituto “Salvemini” con un concerto corale, che avrà come protagonisti il coro “AcCanto al Sasso” di Sasso Marconi e il coro “CantER” di Bologna (il gruppo canoro del Circolo dipendenti della Regione Emilia-Romagna).

I due cori si esibiranno DOMENICA 30 NOVEMBRE (ore 17) nel Salone delle Decorazioni del settecentesco Borgo di Colle Ameno, a Pontecchio, presentando un repertorio di canti popolari, musiche sacre e brani di autori contemporanei. Il programma di sala e ulteriori informazioni sui due cori sono disponibili nel volantino allegato; il concerto sarà preceduto dal saluto dell’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Sasso Marconi, Carla Mastrapasqua. L’ingresso al Salone delle Decorazioni è gratuito.

Il concerto di domenica fa parte del calendario eventi predisposto dall’Associazione “Vittime del Salvemini”, in collaborazione con i Comuni di Casalecchio di Reno, Bologna, Valsamoggia, Sasso Marconi e Zola Predosa, in occasione del XXIV Anniversario della Strage (6 dicembre 1990 – 2014).
In allegato è disponibile il calendario con tutte le iniziative in programma; la cerimonia ufficiale è fissata per sabato 6 dicembre alle ore 10.30 presso la Casa della Solidarietà "Alexander Dubcek" (via del Fanciullo 6 - Casalecchio di Reno).


Keller a PiùLibriPiùLiberi: tutti gli appuntamenti e gli autori ospiti

Tutti gli appuntamenti e gli autori Keller presenti alla fiera della piccola e media editoria, a Roma dal 4 all'8 di dicembre

1 festa, 2 autori internazionali, 3 i libri presentati, 4 aperitivi, 5 giorni di fiera: tutto questo è Keller editore - stand L32


1 INDEPENDENTS' NIGHT
Torna PLPL, torna la notte degli indipendenti. Perché senza gli indipendenti non si comincia la festa.
Vi aspettiamo tutti per festeggiare insieme a:
LA NUOVA FRONTIERA | IPERBOREA| KELLER
venerdì 5 dicembre, dalle 22:30
@ officine beat

2 SORJ CHALANDON E ANDREI KURKOV OSPITI A PLPL

sabato 6 dicembre, ore 17 - sala corallo
Sorj Chalandon presenta "Chiederò perdono ai sogni"
in dialogo con Riccardo Michelucci, giornalista


domenica 7 dicembre, ore 14 - sala corallo
Andrei Kurkov presenta "Il vero controllore del popolo"
in dialogo con Tiziana Lo Porto, scrittrice giornalista e traduttrice





3 LIBRI
Chiederò perdono ai sogni di Sorj Chalandon
Keller editore | collana PASSI | pp. 286 | euro 16
traduzione dal francese di Silvia Turato


La storia di un uomo e del suo amore per una battaglia, un diritto, una terra. E del tradimento di quell'amore. Il racconto di un paese straziato e del sapore della birra scura, il romanzo dell'autore francese, vincitore del Grand Prix de l'Académie Française e del Prix Goncourt des Lycéens, riesce a portare il lettore in Irlanda del Nord e al contempo a raccontare una storia umana e universale.




Il vero controllore del popolo di Andrei Kurkov
Keller editore | collana PASSI | pp. 400 | euro 18
traduzione dal russo di Rosa Mauro


Ci sono tutte le contraddizioni e le assurdità dell'ex Unione Sovietica in questo romanzo. Ma anche molto di più: un angelo sceso in terra per cercare almeno un giusto degno del paradiso, un controllore del popolo troppo ma troppo onesto per il sistema corrotto dell'URSS, un pappagallo parlante, il freddo dei ghiacci perenni e disertori in fuga dall'esercito. Un romanzo che si inserisce nella migliore tradizione della grande letteratura russa, capace di disegnare un mondo e aprirne mille altri.



Diari ucraini di Andrei Kurkov
Keller editore | collana RAZIONE K | pp. 336 | euro 16


La crisi in Ucraina si sta trascinando da quasi un anno, restando lontana e pressoché incomprensibile agli occhi di noi occidentali. Andrei Kurkov, uno dei più importanti scrittori ucraini di lingua russa, ha sentito il bisogno di scrivere “un libro che raccontasse l’Ucraina agli stranieri e li aiutasse a liberarsi dei cliché che spesso giornalisti e politici hanno contribuito a creare sul Paese". Da questa urgenza sono nati i Diari ucraini, una narrazione in presa diretta di quanto è successo nella piazza principale di Kiev dal 21 novembre 2013 alla fine dell’aprile di quest’anno.


RAI 2 - Coproduzione “Inter-Rives”: 12 storie di sport per raccontare il Mediterraneo

12 registi, 12 storie di sport che raccontano altrettanti paesi: dall’Italia al Bahrein, dalla Spagna alla Palestina, passando per Albania, Algeria, Egitto, Malta, Marocco, Slovenia, Svizzera e Tunisia.

Si è concluso oggi il workshop organizzato dalla COPEAM (network degli operatori dell’audiovisivo del Mediterraneo) che ha  riunito a Roma i registi delle televisioni coinvolte nella quarta edizione del progetto “Inter-Rives”, coproduzione internazionale di documentari promossa dalla stessa COPEAM e dall’ASBU (Arab States Broadcasting Union).

La serie di brevi documentari, che a fine gennaio 2015 sarà pronta per la messa in onda, coinvolge 12 televisioni pubbliche del Nord e del Sud del Mediterraneo, tra cui la RAI, e si sviluppa attorno al tema “Sport senza frontiere”. Lo sport come sfida personale, come strumento per superare i limiti fisici, sociali e culturali, come mezzo d’integrazione, inclusione sociale ed emancipazione femminile. Un tema universale, dunque, scelto per raccontare storie di uomini e donne che, grazie allo sport, stanno combattendo piccole, grandi battaglie.

Charmwedding: Sposi ed eleganza a Palazzo Brancaccio




Si è svolta nell’intera giornata di domenica 23 novembre e nella lussuosa cornice di Palazzo Brancaccio lo CharmWedding, evento interamente dedicato al giorno del matrimonio ed alla cerimonia. 
Come in un vero matrimonio si veniva accolti da una parata di auto d’epoca di  Nozze  Auto d’Epoca . E da lì in poi è stato tutto una magica invasione di modelli con abiti da sposi e da cerimonia, espositori di maccaron e dolci di varie fogge, coppe in vetro che lasciavano intravedere confetti multiforma e dai tanti colori ed aromi, gioielli, fiori e persino l’angolo travel dedicato al viaggio di nozze. 
Tutto organizzato con lo stile di Tiziana Amorosi d’Adda che ha fatto della sua passione di “cucire su misura” gli eventi per gli sposi in una vera e propria professione che punta prima di tutto all’eleganza ed alla sobrietà.  Tanti i marchi e le maison che hanno partecipato all’evento: la leggerezza degli abiti di Paola Cipriani, la classe degli abiti di Brutta Spose e di Victoria Sposa,  la pulizia delle linee dell’ atelier Menì  di Mauro Menichino con gli abiti indossati dalle modelle della Global Models di Oscar Garavani ,  la fantasia del gruppo “Star For Peace in the World” composta dai tre marchi Sensual Light (abiti e bouquet che si illuminano) indossati dalla splendida Giulia Biccellari ed Ivan Djukic, i deliziosi abitini da cerimonia per i pet di Miss Nanette (indossati da due dolcissimi chiwawa ) ed le splendenti creazioni (per umani e per i pet)  dei gioielli di My Lovely.  
Ogni singolo angolo immortalato dai tanti fotografi presenti in sala tra cui il  fotografo di Alta moda di vari redazionali Massimiliano Boni, Giorgio Algherini e Maurizio Vecchi. Tanti e tutti stupendi gli spazi dedicati agli addobbi tra cui Sogni e Nuvole di Silvia Jacopini, passando tra i tanti espositori di dolci, confetti e cioccolatini artigianali de  “La Patisserie”,  di Rosemarie e Miki. 
A termine serata l’instancabile organizzazione ha ben pensato di chiosare  con  un piccolo spettacolo presentato dalla bellissima Matilde Brandi che ha chiuso l’evento in maniera spumeggiante.

Sara Lauricella

Due appuntamenti unici questo week-end al Centro Culturale Elsa Morante


VENERDI
28 novembre
Ore 21:00



direzione artistica Pierpaolo Palladino


26 novembre 2014

Ebola e gli altri sintomi di sistemi sanitari carenti. Chiusa Conferenza Amref e Oms



EBOLA E GLI ALTRI SINTOMI DI SISTEMI SANITARI CARENTI“Dall’evidenza all’azione: cambiamenti sostenibili per la salute in Africa”Conferenza Internazionale - Amref e Organizzazione Mondiale della Sanità
Kenya 24-26 novembre


"Non possiamo continuare ad occuparci solo dei sintomi, effetto della carenza dei nostri sistemi sanitari". Non si riferisce solo ad Ebola il direttore di Amref Teguest Guerma, nel suo intervento in occasione della conferenza sulla salute dell'Africa, organizzata da Amref e Organizzazione Mondiale della Sanità. Nella conferenza, che si chiude oggi in Kenya, l’intervento di Guerma fa il quadro sulle drammatiche mancanze sanitarie in Africa, richiama i Governi e segnala le strade da percorrere. Su tutte: sfruttare al meglio la tecnologica e puntare sul lavoro con le comunità. Forte il richiamo ai Governi "Dobbiamo smettere di contare solo sugli aiuti dai Paesi esteri, dobbiamo occuparci direttamente del nostro sviluppo".

L'unica via per un cambiamento duraturo della salute dell'Africa passa per la rimozione di alcuni blocchi del sistema sanitario. L'Africa rappresenta l'11% della popolazione mondiale eppure il 24% delle malattie globali pesa sul continente africano, con un misero 3% di operatori sanitari mondiali. Ne servirebbe quasi un milione in più. L'Africa ha circa 30milioni di persone affette da HIV, cifra che rappresenta il 68% della popolazione mondiale che vive con il virus.

Secondo una ricerca, presentata alla conferenza dal direttore dei programmi di Amref, Dr John Nduba, "in Africa il 20% dei decessi prima dei 5 anni è causato dalla diarrea". Basterebbe una corretta informazione nelle comunità e semplicissimi alimenti reidratanti.

Premiazione degli allievi degli istituti nautici di Napoli. Sabato 22 novembre cerimonia di premiazione del concorso

Premiazione degli allievi degli istituti nautici di Napoli
Sabato 22 novembre cerimonia di premiazione del concorso
"I giovani e il mare" a cura del Collegio dei Capitani di Napoli

Un concorso per gli allievi degli istituti Nautici organizzato dal Collegio dei Capitani di Napoli. La cerimonia di premiazione si terrà domani, sabato 22 novembre (ore 10,30) nell’Aula Magna dell’Isis “Cristoforo Colombo” in via Madonna del Principio, a Torre del Greco, Napoli. Agli studenti meritevoli e che si sono distinti nel corso degli studi nautici verrà consegnata la borsa di studio “Comandante D’Amato” e il Premio “San Francesco da Paola”.

Il programma: (ore 10,30) saluti della professoressa Lucia Cimmino (dirigente scolastico), dell’onorevole Ciro Borriello (sindaco di Torre del Greco) e del capitano di fregata Rosario Di Meo (comandante della Capitaneria di Porto di Torre del Greco). Alle ore 11 consegna delle borse di studio. Coordina la professoressa Ines Esposito e premiano il comandante Giuseppe D’Amato (presidente della Compagnia di Navigazione Perseveranza spa), il capitano di lungo corso Francesco D’Agostino (vice presidente del Collegio dei Capitani di Napoli). Interventi del capitano di vascello Aniello Cuomo (comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Napoli), del contrammiraglio Antonio Basile (Direttore Marittimo della Campania), del dottor Maurizio Riccio (Ispettore Tecnico centrale), dottor Angelo Bonacasata (Responsabile del sistema di gestione qualità Miur) e della dottoressa Luisa Franzese (Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale).

Evento organizzato dal Collegio dei Capitani di Napoli, dalla Compagnia di navigazione Perseveranza spa e dalla Banca di Credito Popolare.



La Piadina Romagnola in 4 capitali Europee. Oggi la Piadina IGP fattura 27 milioni di euro


La Piadina Romagnola ambasciatrice della Romagna
in quattro Capitali d’Europa
Il Consorzio di Promozione festeggia con un carnet di iniziative l’IGP

La Piadina Romagnola IGP rappresenta il 22% di quella prodotta pari a 11.300 tonnellate per un fatturato di 27 milioni di euro


Possono quattro semplici ingredienti (farina, acqua, sale, strutto o olio d’oliva), impastati a dovere, passare alla storia al punto da rappresentare un territorio e le sue tradizioni? La risposta è sì. La Piadina Romagnola non ha bisogno di particolari presentazioni, da decenni è il prodotto simbolo della Romagna. D’altronde cosa aggiungere di questo “cibo di strada” che ha saputo unire ‘culturalmente’ due estremi come Giovanni Pascoli e Samuele Bersani.
In realtà un’aggiunta importante c’è: dal 4 novembre scorso la Piadina Romagnola ha ottenuto la certificazione IGP (Indicazione Geografica Protetta) dalla Commissione Europea.
Ci sono voluti oltre 10 anni di battaglie e la capacità della Romagna di fare sistema e mettere da parte campanilismi, per raggiungere l’ambito traguardo. Il risultato è di tutto rispetto a tutela del territorio: d’ora in poi Piadina Romagnola/Piada Romagnola, anche nella variante alla Riminese, sarà solo quella prodotta e confezionata esclusivamente nel suo luogo di origine, la Romagna, nel rispetto del Disciplinare. Nessun altro potrà farlo.
E proprio per celebrare questo importante riconoscimento il Consorzio di Promozione della Piadina Romagnola ha messo in campo una serie di iniziative per fare della Piadina l’ambasciatrice della Romagna nel mondo.

Roma, 19 dicembre: giornata di Workshop sul futuro del FESTIVAL DI ROMA organizzato da CINEMADAMARE (ingresso gratuito)


Giornata di workshop aperta sul tema:
Festival, festa? Business o pop, quale futuro per la kermesse di Roma?

Ingresso gratuito, seguirà buffet con prodotti tipici lucani

Un workshop di CinemadaMare prova a cercare delle risposte a domande che molti nel mondo del cinema si fanno da anni.  Si tiene a Roma, venerdì 19 dicembre a ingresso libero presso la Città dell'Altra Economia, nel cuore pulsante di Testaccio, a partire dalle ore 16.30 una giornata di dibattito - aperto a istituzioni, addetti ai lavori, giornalisti, attori, registi e maestranze - organizzato dal festival CinemadaMare e dal suo direttore Franco Rina e dedicato al futuro della kermesse capitolina. Il tutto in un ambiente carico di energia positiva che arriva da chi il cinema lo vive sulla sua pelle 365 l'anno, in tutto il mondo guardando all'Italia, a Cinecittà e alla Capitale come un vero e proprio faro e che per una volta vuol dire la sua in modo fattivo su una questione così importante per il cinema, non solo quello tricolore. Seguirà un buffet di prodotti tipici lucani.

24 novembre 2014

Sara Galimberti, nuovo singolo "Come il mare in me"


“Come il mare in me” - Sara Galimberti
Torna sulle scene con un nuovo singolo, Sara Galimberti. Un brano fresco e solare dalle sonorità pop moderne, ma fedele anche alla tradizione melodica italiana che vuole celebrare un aspetto essenziale della vita: l’autenticità delle emozioni. Come il mare in me, rappresenta non solo una dichiarazione d’Amore puro verso l’esistenza, ma anche la testimonianza positiva di una rinascita e della riscoperta del valore della vita nella sua semplicità e quotidianità. Il coraggio di riconoscere quella bellezza e vivere le emozioni pienamente per come arrivano, senza finzioni, ma a “cuore aperto” ( “con il cuore scalzo mi avvicino a te” cit.). Si tratta di una canzone ricca di contenuti, ma che, al contempo, vuole semplicemente regalare un sorriso a chi la ascolta e un po’ di leggerezza e spensieratezza che fanno sempre bene al cuore. Torna il tema dell’acqua, un elemento molto caro alla Galimberti e ricorrente in tutto il suo progetto artistico.
Acqua che rigenera, purifica e che rappresenta il flusso continuo dell’esistenza. Così come la trasformazione e l’evoluzione che ogni essere umano, artista o non, vive nel suo cammino. Una nuova e ambiziosa sfida per la cantautrice romana, dopo l’ottima performance sul palco dell’ Ariston, in gara al Festival di Sanremo nel 2007 con il brano Amore ritrovato, e dopo il più recente successo estivo Chiamami per nome che ha incontrato i favori di pubblico e critica.


Conferito a Anne-Marie Pelletier e Waldemar Chrostowski il Premio Ratzinger 2014

Si è svolta sabato mattina, nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico, in Vaticano, la cerimonia di consegna della quarta edizione del Premio Ratzinger, attribuito quest’anno ad Anne-Marie Pelletier, francese, docente di Sacra Scrittura ed Ermeneutica biblica presso lo Studio della Facoltà Notre Dame del Seminario di Parigi, e a monsignor Waldemar Chrostowski, polacco, docente di Esegesi del Vecchio Testamento e di Teologia presso la Facoltà di Teologia dell’Accademia di Varsavia. A motivo dei numerosi impegni della mattinata, Papa Francesco ha chiesto al cardinale Gerhard Ludwig Müller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede e curatore dell’Opera omnia di Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, di rappresentarlo e di tenere il discorso.

Il corpo tra sogno e scienza in 'De Corporis Fabrica' di Beatrice Serpieri

Beatrice M. Serpieri. De Corporis Fabrica
a cura di Jadranka Bentini con la collaborazione di Alessandro Ruggeri
un progetto di (galleria +) oltredimore
in collaborazione con Sistema Museale d'Ateneo - Alma Mater Studiorum Università di Bologna, 
Museo delle Cere Anatomiche “Luigi Cattaneo” e Biblioteca dell’Archiginnasio
28-11-14 | 17-01-15
Inaugurazione venerdì 28 novembre 2014 dalle 18.00

(galleria +)
 oltredimore presenta De Corporis Fabrica un progetto artistico di Beatrice M. Serpieri che parte dall’osservazione delle cere anatomiche del Museo “Luigi Cattaneo” di Bologna e si sviluppa attraverso il mezzo fotografico dando vita a uno studio personale sul corpo umano. La ricerca fotografica intorno alle cere anatomiche, attraverso la tecnica di scomposizione dei manufatti e della luce, intende travalicare la consuetudine dell’azione pura del “guardare”, registrando ciò che il campo visivo consente, se pur filtrato dalle personali emozioni dell’artista. Le fotografie di Beatrice M. Serpieri conducono l’osservatore dell’opera artistica attraverso un percorso fantastico/illusorio, onirico e suggestivo del corpo umano, azzardandone una lettura inedita e inusitata, procurando non curiosità ma sorpresa. La perfetta macchina del corpo umano suscita nell’osservatore delle cere anatomiche poesia sublime e stupore; la stessa macchina perfetta, attraverso il singolare “point de vue” dell’artista, esercitato tramite una tecnica messa a punto intorno agli anni 2000 attraverso una laboriosa sperimentazione, viene scomposta, ricostruita, rivisitata per così dire, sovvertendo ogni tipo di schema o tradizione. I materiali tralucenti utilizzati per la realizzazione e la presentazione dell’opera fotografica, catturando la luce dell’ambiente, creano con esso un dialogo in continuo divenire, un dinamismo che sorprende.

Calici & Boccali - Boom di presenze a Castelfranco, per due giorni 'capitale' del beverage





CALICI & BOCCALI
castelfranco veneto per due giorni ‘capitale’ del beverage 

Grande  successo per la seconda edizione della  kermesse organizzata da Ferro Beverage&co. riservata agli operatori del settore all’insegna dell’aggiornamento e del confronto reciproco

Calici & Boccali l’intensa due giorni tutta dedicata agli operatori di settore, ha reso Castelfranco una vera e propria ‘capitale’ del beverage richiamando da Ferrowine, l’avveniristico store appena ristrutturato di Ferro Beverage&co, realtà di punta dell’Ho.Re.Ca. italiana, quasi un migliaio di esponenti del settore.
Degustazioni, workshop, presentazioni di cantine, birrifici e distillerie, hanno coinvolto i protagonisti del mondo beverage in un susseguirsi di interessanti momenti di confronto diretto con i produttori, accompagnati da golose proposte food, dai formaggi del Caseificio di Roncade, ai panificati Figulì, ai piatti di Chef Bertolini, alla battuta al coltello del maestro macellaio trevigiano Bruno Bassetto  che hanno deliziato tutti i presenti. Tra i partner di questa edizione ricordiamo Icematic, Planet One, e Zafferano. 

Post più popolari